Archive for the ‘Mondo’ category

Ancora BALLE anti-italiane dalla UE…perche’?

4 febbraio 2014

o-COMMISSIONE-UE-TWO-PACK-facebook

__________________________________________________________________________________________

La Commissione Europea fa circolare un Documento Ufficiale pieno di inesattezze e vere e proprie balle anti-italiane, ad uso e consumo di antiberlusconiani e grillini. Chiedetevi perche…

_____________________________________________________________________________________

Il Paese piu’ corrotto del Mondo? Ovvio l’Italia, secondo la UE piu’ corrotto di tutti i Paesi del Vecchio Continente messi insieme! La colpa? Ancora piu’ ovvio, le “leggi ad personam” fatte da Berlusconi ed in genere dai corrotti politici italiani. La soluzione? Ancora piu’ potere alla Magistratura, piu’ controlli, Leggi ancora piu’ severe. Davvero un quadro desolante. peccato che sia tutta una BUFALA. Una patacca. Una presa in giro…ben spiegata qui.

“Lunedì 3 febbraio i principali quotidiani online hanno scritto che la Commissione Europea ha stimato che in Italia la corruzione costa allo Stato 60 miliardi l’anno. Si tratta di una bufala che gira oramai da anni, smentita più volte, ma che, a quanto pare, è riuscita ad ingannare persino la Commissione Europea. Le stime che si fanno sulla corruzione, 50-60 miliardi all’anno, senza un modello scientifico diventano opinioni da prendere come tali ma che, complice a volte la imagessuperficialità dei commentatori e dei media, aumentano la confusione ed anestetizzano qualsiasi slancio di indignazione e contrasto..”

Ma la domanda che vogliamo fare e’ un altra. Cui prodest? Non e’ la prima volta che la UE (ed in genere altri Paesi in teoria nostri alleati) fanno circolare ad arte notizie fantasiose e soprattutto anti-italiane ad uso e consumo degli antiberlusconiani in servizio permanente effettivo e delle “new entry” truppe cammellate-grilline, sempre pronte a rovesciare tonnellate di fango sul nostro Paese. A chi giova un Italia con Istituzioni delegittimate, deboli ed in balia della Magistratura piu’ politicizzata e potente del Mondo Occidentale? A chi serve, all’estero ed in Italia, per fare affari o per motivi elettorali, descrivere la nostra Politica come la piu’ corrotta del Mondo?1655976_10152102223942459_1438687113_n

E’ un caso che all’Estero tutti facciano il tifo (oramai apertamente) o per i Partiti e MoVimenti anti-sistema (dal caos gli unici a guadagnarci sono gli speculatori internazionali) oppure per i burocrati con corpo in Italia ed anima a Bruxelless (Monti, Draghi, Prodi, Ciampi)? Secondo noi no e non e’ la prima volta che lo scriviamo. Ma vedere la Commissione UE arrivare a spacciare dati falsi e vere e proprie bufale davvero dovrebbe far riflettere gli italiani non solo in vista delle Elezioni Europee, ma in generale sugli ultimi 20 anni della nostra Storia…

Annunci

Venezuela – Italia…

11 marzo 2013

MANIFESTAZIONE_____________________________________________________________________________________________

I PM militanti e la stampa allineata cercano con tutti i mezzi di eliminare gli avversari politici che impediscono, attraverso il voto democratico, di far andare la Sinistra al potere. Gli intellettuali di Regime cercano di convincere la riottosa gioventù grillina ad appoggiare un Governo che non ha vinto le Elezioni e che non ha la maggioranza degli italiani. Dopo la morte di Chavez, l’Italia sembra il nuovo Venezuela…

_____________________________________________________________________________________________

Berlusconi in aula anche in barella, come Mubarak. Un Processo-farsa che riempie le prime pagine di giornali e telegiornali, mentre inchieste epocali come quella sul Monte Paschi di Siena scivolano nel dimenticatoio e nell’insabbiamento al pari delle inchieste sul “sistema” Sesto San Giovanni. I sedicenti intellettuali ed artisti, in realtà notoriamente mantenuti dal Regime che dicono di voler cambiare, che lanciano appelli affinchè i neo eletti “grillini” appoggino un Governo Bersani anche se bocciato dalla maggioranza degli italiani. Uno spettacolo tra il ridicolo ed il vomitevole.

A Milano ogni giorno centinaia di ragazze vengono costrette a prostituirsi. Il Tribunale di Milano si occupa diimages una ragazza in particolare che è sembrata tutto tranne che “sfruttata“. Eppure, dicono, è il Processo più importante d’Italia. Nel frattempo un Manager si butta dalla finestra. Mantenete la calma: lo Scandalo del Monte dei Paschi di Siena deve essere trattato con la massima riservatezza. Lo ha detto anche Napolitano. Arriva una Prescrizione per lo Scandalo del cosiddetto “Sistema Sesto”. Ma di indignati nelle piazze, sui giornali, nei convegni ed in TV nemmeno l’ombra. Complimenti.

mps_bersaniNon può mancare la Procura di Napoli, con il suo carico di comicità involontaria, che non conoscendo la Storia recente della Politica italiana, indaga sui pochi Parlamentari eletti nella Sinistra e passati a Destra ignorando le centinaia di Parlamentari eletti a Destra e passati a Sinistra. Logica da Magistrati, appunto.

Anche gli “intellettuali” e gli “artisti” allineati scendono in campo per cercare di convincere i “grillini” che l’unico Governo possibile, giovane, pulito, è quello del PD (ovvero del Partito del Monte Paschi e del Sistema Sesto di cui sopra, appunto).  Nulla da ridire: i mantenuti del Regime cercano di salvare soprattutto la loro rendita sia professionale che economica. E pazienza se si guadagna più a condurre il Festival di Sanremo che a fare il presidente degli USA. E’ cultura e gli italiani capiranno…

L’Italia che questi signori preparano, nonostante la sconfitta alle Elezioni, sembra il Venezuela del defunto Chavez. Populismo progressista ed affari sotto banco, retorica terzomondista e vantaggi per gli amici degli amici, e soprattutto guai per chi la pensa diversamente da loro. Comanda chi detiene il Potere, non chi vince le Elezioni.

I grillini non resisteranno al richiamo della forca (per gli altri) ed alla lusinga del potere perchè gran parte della loro sottocultura è simile a quella chavista ed antidemocratica di SEL e del PD. Noi cercheremo di resistere prendendoci, come sempre, le nostre rinvincite nelle Urne…speriamo basterà anche la prossima volta.

L’Ira Funesta degli Dei dell’Olimpo sul nuovo Governo pro-euro ellenico: Premier e Ministro delle Finanze ricoverati in ospedale…

22 giugno 2012

 

Se non si parlasse della salute di qualcuno,  su cui non si deve mai scherzare, e sulla situazione in Grecia, sulla quale c’è davvero poco da ridere, davvero verrebbe da sorridere. Gli dei dell’Olimpo non hanno gradito affatto l’insediamento del nuovo Governo pro-euro ad Atene ed hanno già cominciato a vendicarsi, a loro modo, scherzando con la vita degli uomini di Atene, così come è sempre stato da millenni…

Antonis Samaras, il neo eletto Premier della Grecia ed il responsabile delle Finanze, Vassilis Rapanos, sono stati ricoverati d’urgenza in ospedale, il primo per un distacco della retina ed il secondo per un collasso. Molto 

probabilmente entrambi non potranno partecipare al super-vertice della UE in programma per il 28 e dal quale dipende la sopravvivenza stessa dell’Eurozona così come la conosciamo e come la vogliono i tedeschi. Il Governo aveva appena giurato e l’Europa aveva tirato un (effimero) respiro di sollievo. Non la sfiga, come vorrebbe qualcuno, ma gli Dei dell’Olimpo, hanno detto la loro, abbastanza offesi dal popolo che ha sostituito il culto di Zeus con il culto del Dio €uro e le antiche tradizioni con le imposizioni dei barbari germani.

Verrebbe davvero da ridere, ma anche questo “presagio” è meglio che venga affrontato seriamente. Spostare il vertice presso l’antico Santuario di Delfi potrebbe essere un buon inizio, così come un ripasso di Storia magari presso l’Acropoli invece di scorrazzare tra le birrerie di Mikonos, potrebbe riportare qualche tedesco alla ragione. Vedremo.

Sta di fatto che una UE che difende la moneta unica per dogma e non per convinzione e che invita i popoli europei a celebrare il proprio orgoglio nazionale con una partita di pallone, per noi è già fallita. E’ un contenitore senz’anima che non merita di essere preso sul serio, ma appunto sbeffeggiato perfino dal Fato, che è sempre stato e sempre sarà più forte dello Spread…

Te lo dò io il Dittatore!

19 giugno 2012

L’Ulivo Mondiale contro i Dittatori: Obama, Blair, D’Alema e Napolitano mentre con forza denunciano le nefandezze del Regime di Mubarak…

Te lo dò io il Dittatore!

19 giugno 2012

I custodi della Democrazia, Obama, Merkel, Sarkò e Napolitano (con flûte di champagne) mentre, con evidente imbarazzo ricevono il Dittatore egiziano Hosni Mubarak. La “Primavera Araba” che porta l’Egitto finalmente verso la Pace è soprattutto opera loro…

E’ Morto Hosni Mubarak…

19 giugno 2012

Con tutti i suoi gravi limiti, il Regime di Mubarak aveva plasmato un Egitto in Pace con se stesso e soprattutto con Israele. La cosiddetta “Primavera Araba” e la morte del Rais rischiano di portare il Paese più antico del Mondo nel caos islamista, anche grazie alla inconsistenza dell’Occidente rappresentato da Obama e dagli attuali Leaders europei…

Grazie al “Dittatore-Faraone” l’Egitto, il Paese più grande e popoloso del Medio Oriente, aveva rinunciato ad ogni “santa” ostilità nei confronti di Israele. Oggi quello stesso Egitto, il Paese più antico del Mondo, è nel caos ed è facile preda dei fondamentalisti islamici. Un sincero amico dell’Occidente è stato sacrificato dai Leaders americani ed 

europei sull’altare di facebook, poichè questi ultimi più che capirne di Politica Estera, si intendono di Social Network, e non volevano sfigurare davanti ai coglioni-elettori che condividevano banalità catto-progressiste da liceali blaterando sulla cosiddetta “Primavera Araba“. Israele è accerchiata, come i pochi eroici Cristiani che vivono nel Delta del sacro Nilo. Muore un Dittatore, discusso e discutibile, ma un Gigante della Storia rispetto agli attuali ciarlatani ed effimeri Leaders della Politica Internazionale costruita su Twitter…

E questo sarebbe il “modello” svedese?

14 giugno 2012

Da decenni in tutta l’Europa circola la bufala della presunta “superiorità” culturale dei Paesi scandinavi. Eppure anche da quelle parti gli esempi tragici (e tragicomici) si sprecano. Sarebbe ora di essere un pò più consapevoli che i modelli di vita dei Paesi mediterranei non sono proprio da buttare ed anzi vengono spesso invidiati…

Che schifo questa italietta che a braccetto con la Spagna e la Grecia, tra uno spreco, una corruzione ed una fiesta scollacciata non fanno altro che fornire modelli e stili di vita negativi per le future generazioni di giovani europei. La scandinavia, con il suo alto livello culturale e di integrazione sociale, è invece da prendere come esempio per forgiare la “nuova razza europea”. Questa è a grandi linee una delle più ridicole bufale che da troppo tempo circolano nei salotti radical-chic nostrani. Il mito della Svezia. Sarà…Vediamo due esempi comici dello stile di vita scandinavo tanto per sdrammatizzare e non parlare di altre cose ben più gravi che accadono da quelle parti…

…una pioggia di polemiche e accuse di bullismo sono piovute contro la nazionale svedese. Nel video si può vedere chiaramente la punizione a cui è stato sottoposto il portiere di riserva, Johan Wiland, che è stato costretto a calare i pantaloncini lasciando il sedere scoperto che si è trasformato in un bersaglio per i compagni. Una sorta di tiro a segno in carne e ossa. Il “gioco del maiale” è stato messo in pratica al termine degli allenamenti. I calciatori dovevano passarsi la palla senza lasciarla cadere: non appena Wiland l’ha fatta cadere nel vuoto, è diventato il bersaglio delle pallonate dei compagni di squadra che sghignazzavano divertiti…

Ma le anime belle e filo-IKEA nostrane parlano di Cassano. Ne parla, indignato soprattutto un signore stra-ricco, stra-ignorante e soprattutto stra-indagato, ma questa è un’altra storia. Continuiamo…

“…la Svezia si vanta «di essere il primo Paese al mondo ad aver affidato l’ account ufficiale di Twitter ai propri cittadini». Il progetto si chiama « Curators of Sweden » e la sua lingua è l’inglese. Ogni settimana, uno svedese «comune» (proposto dagli internauti e scelto da una giuria di tre persone) si prende il piacere e la responsabilità di scrivere dalla postazione @sweden diventando «il reggitore unico del profilo Twitter più democratico del mondo…”

Bellissimo? Non proprio, a leggere le sciocchezze che i colti, moderni e civili cittadini europei svedesi scrivono in nome del loro Paese…

“…Il primo (il progetto è partito lo scorso dicembre), Jack Werner, si è procurato migliaia di seguaci e una menzione del New York Times per il suo nomignolo («masturbating Swede») ottenuto avendo ammesso con onestà la sua attività preferita (oltre a bere caffè e stare con gli amici). L’ultima è Sonja: «Al mio paese non ci sono ebrei. Immagino che si tratti di una religione. Ma perché i nazisti ne parlavano in termini di razza?». «Una volta ho chiesto a un collega chi fosse un ebreo. Lui tra l’altro era mezzo ebreo. Mi ha risposto: “Ehm, gli ebrei sono… gente colta?”». Poi il riferimento storico: «Nella Germania nazista agli ebrei cucivano persino delle stelle sulle maniche». E ancora: «Non si puoi riconoscere un ebreo a meno di non vederne il pene, e anche in questo caso non si può essere sicuri…”

Benvenuti a Stoccolma la capitale europea più orgogliosamente gay-friendly d’Europa, dove dare una scoppola a tuo figlio maleducato può costarti offese e perfino qualche giorno di galera. E voi, siete davvero sicuri che questo sia il futuro da desiderare per il vostro Paese?