Archive for the ‘(In)Giustizia’ category

Ancora BALLE anti-italiane dalla UE…perche’?

4 febbraio 2014

o-COMMISSIONE-UE-TWO-PACK-facebook

__________________________________________________________________________________________

La Commissione Europea fa circolare un Documento Ufficiale pieno di inesattezze e vere e proprie balle anti-italiane, ad uso e consumo di antiberlusconiani e grillini. Chiedetevi perche…

_____________________________________________________________________________________

Il Paese piu’ corrotto del Mondo? Ovvio l’Italia, secondo la UE piu’ corrotto di tutti i Paesi del Vecchio Continente messi insieme! La colpa? Ancora piu’ ovvio, le “leggi ad personam” fatte da Berlusconi ed in genere dai corrotti politici italiani. La soluzione? Ancora piu’ potere alla Magistratura, piu’ controlli, Leggi ancora piu’ severe. Davvero un quadro desolante. peccato che sia tutta una BUFALA. Una patacca. Una presa in giro…ben spiegata qui.

“Lunedì 3 febbraio i principali quotidiani online hanno scritto che la Commissione Europea ha stimato che in Italia la corruzione costa allo Stato 60 miliardi l’anno. Si tratta di una bufala che gira oramai da anni, smentita più volte, ma che, a quanto pare, è riuscita ad ingannare persino la Commissione Europea. Le stime che si fanno sulla corruzione, 50-60 miliardi all’anno, senza un modello scientifico diventano opinioni da prendere come tali ma che, complice a volte la imagessuperficialità dei commentatori e dei media, aumentano la confusione ed anestetizzano qualsiasi slancio di indignazione e contrasto..”

Ma la domanda che vogliamo fare e’ un altra. Cui prodest? Non e’ la prima volta che la UE (ed in genere altri Paesi in teoria nostri alleati) fanno circolare ad arte notizie fantasiose e soprattutto anti-italiane ad uso e consumo degli antiberlusconiani in servizio permanente effettivo e delle “new entry” truppe cammellate-grilline, sempre pronte a rovesciare tonnellate di fango sul nostro Paese. A chi giova un Italia con Istituzioni delegittimate, deboli ed in balia della Magistratura piu’ politicizzata e potente del Mondo Occidentale? A chi serve, all’estero ed in Italia, per fare affari o per motivi elettorali, descrivere la nostra Politica come la piu’ corrotta del Mondo?1655976_10152102223942459_1438687113_n

E’ un caso che all’Estero tutti facciano il tifo (oramai apertamente) o per i Partiti e MoVimenti anti-sistema (dal caos gli unici a guadagnarci sono gli speculatori internazionali) oppure per i burocrati con corpo in Italia ed anima a Bruxelless (Monti, Draghi, Prodi, Ciampi)? Secondo noi no e non e’ la prima volta che lo scriviamo. Ma vedere la Commissione UE arrivare a spacciare dati falsi e vere e proprie bufale davvero dovrebbe far riflettere gli italiani non solo in vista delle Elezioni Europee, ma in generale sugli ultimi 20 anni della nostra Storia…

Annunci

Pomeriggio da Incubo per gli anti-Cav…

27 gennaio 2014

Senza nome 1

__________________________________________________________________________________________

Dal Marocco arrivano testimonianze fovorevoli alla Difesa del Cavaliere per il Processo Ruby, mentre a Roma l’ex Ministro Scajola viene Assolto per la famosa vicenda della casa “a sua insaputa”. Un pomeriggio da dimenticare per gli anti-Cav in servizio permanete effettivo che hanno fatto degli insulti al Centro Destra uno stile di vita…

__________________________________________________________________________________________

Un Pomeriggio da dimenticare. Mentre l’Italia celebra la Giornata della Memoria, ricordando a tutti noi che esistono sempre cose piu’ serie ed importanti delle quali occuparsi, gli anti-Cav incassano un uno-due difficilmente recuperabile. Da Marocco giunge notizia che Ruby era maggiorenne all’epoca delle famose cene ad Arcore. Il testimone non e’ un paparazzo e nemmeno un oscuro parente della nostra eroina ma nientedimeno che il Ministro della Funzione Pubblica Mohamed Mobdii.

“Secondo i documenti che abbiamo in possesso lei non era minorenne” nel febbraio 2010, data della prima cena di Arcore alla quale la ragazza ha partecipato. Alla domanda sull’anno indicato nel certificato di nascita l’esponente di governo ha risposto “1992”. 

Come se non bastasse leggere questo per deprimersi arriva anche l’altro macigno. Per la vicenda della compravendita della casa “a sua insaputa”, l’ex Ministro Claudio Scajola e’ stato Assolto. (abbiamo volutamente aggiunto i link di queste notizie da Il Fatto Quotidiano, non per perfidia ma perche’ ci rendiamo conto che per loro non deve essere stata una bella giornata e quindi 2014-01-27_1621intendiamo cosi’ dimostrare loro tutta la nostra vicinanza.)

“Ho sempre detto la verità. Questo processo non doveva neanche cominciare perché era tutto prescritto: la decisione del giudice di assolvermi assume ancora maggior valore…” 

Ora, noi non vogliamo tanto prendere in giro i fanatici anti-Cav che ogni santo giorno infestano il web chiamando “pedofilo” oppure “ladro a sua insaputa” questo o quell’esponente del Centro Destra e perfino i loro simpatizzanti. E’ gente che fa “catene di S.Antonio” con squallidi copia-incolla o vignette volgari. E a volte fanno anche di peggio. Vogliamo chiederci e chiedervi, per l’ennesima volta, come diavolo si fa ad avere fiducia in questi Magistrati capaci di imbastire Processi grotteschi in favore di telecamera, senza prove, senza vergogna, senza logica, ed oltretutto lamentando di essere loro e non gli altri quelli esposti alla pubblica gogna mediatica! Oramai il dado e’ tratto e crediamo che come per la Legge Elettorale ed il Titolo V, non c’e’ piu’ motivo per rimandare la ancora piu’ necessaria Riforma della Giustizia. 

Se non bastano nemmeno i casi Del Turco e Storace…

14 marzo 2013

ottaviano-del-turco_____________________________________________________________________________________________

Mentre si discute sul come mandare Berlusconi in galera altri due casi scandalosi mostrano tutte le vergogne dell’uso politico della mala Giustizia nel nostro Paese. Ma anche stavolta sia l’informazione che l’ANM, che la Politica della neonata alleanza progressista e manettara tra “democratici” e “grillini”, farà finta di non vedere…

_____________________________________________________________________________________________

I “giornaloni” fanno grandi titoli sullo “scontro” tra “il PDL e la Giustizia”. Ci permettiamo di far notare che lo scontro è tra il PDL ed i soliti Magistrati politicizzati. Di Giustizia eviti di parlare chi non ne ha titolo nè professionale nè morale. Ogni riferimento a La Repubblica ed all’ANM è puramente voluto.

Proprio mentre il PD ed il M5S parlano di come affrontare l’unica priorità per il Paese, che secondo loro è mettere in galera Berlusconi, altri due casi di malagiustizia fanno rabbrividire chi segue anche distrattamente la cronaca politica che oramai, grazie al Centro sinistra italiano,  è solo giudiziaria.

Ottaviano Del Turco, ex Governatore della Regione Abruzzo del Centro Sinistra, finalmente vede arrivare alla conclusione la sua incredibile vicenda giudiziaria che ne ha distrutto la carriera politica oltre che la vita. 96002-storaceCarcerazione Preventiva, testimonianze discutibili, adesso spuntano anche delle foto taroccate. Una barbarie che non solo nessuno risarcirà ma che non ha suscitato nemmeno l’interesse dell’informazione, evidentemente occupata a seguire le porcate ridicole del “Processo” Ruby. Fa anche sorridere l’indifferenza, l’assordante silenzio con cui la Sinistra saluta l’innocenza di un suo esponente un tempo autorevole. Anche questo vuole dire molto per chi ha il coraggio di ragionare.

Francesco Storace, ex Ministro ed ex Governatore della Regione Lazio, è stato per l’ennesima volta Assolto da accuse campate in aria che però ne hanno minato la credibilità, che per un Politico è tutto, causandone le Dimissioni. Anche qui la grande e libera Informazione si è distinta per aver dato largo spazio a questa bella notizia (lo stesso spazio concesso a Vendola, assolto dal Giudice con cui andava a pranzo insieme, ma questa è un altra storia).

Insomma, casi reali, pratici, dolorosi, dimostrano, se ancora ce ne fosse bisogno, che la nostra Giustizia è ridicola, malata, pericolosa. L’attenzione per la Politica di certi Magistrati è oramai un fatto, non una opinione, così358546 come è innegabile che c’è una attenzione particolare verso una certa parte politica con una naturale propensione al garantismo verso l’altra. Mettete sulla Bilancia della Giustizia Vendola e Formigoni, o addirittura Ruby e Monte Paschi e provate a dire che non è vero.

Insomma niente di nuovo sotto il sole. Così come non c’è nulla di nuovo nelle “precisazioni” di Napolitano, nelle esternazioni politiche dell’ANM, nelle banalità giustizialiste di La Repubblica o Il Fatto, nei silenzi assordanti del PD. L’unica novità è rappresentata dal M5S, che partito in quarta per cambiare tutto, vuole cambiare tutto affinchè non cambi niente. Sfruttando anche loro la politicizzazione di noti pm (soprattutto con una carriera zeppa di successi, a proposito di meritocrazia) pensano di utilizzare la malagiustizia per eliminare pericolosi avversari politici. Dicendo anche loro di essere “rivoluzionari” e “riformisti” affermano, coerentemente, che la Costituzione e la Magistratura non si toccano, anzi. Insomma, degni scolari di una indegna Politica sotto schiaffo della Magistratura. Che spettacolo…

Nelle mani di Woodcock…

13 marzo 2013

Senza nome 1______________________________________________________________________________________

Può la “rivoluzione” del M5S partire dalle inchieste di Woodcock? La nuova spinta al cambiamento dei giovani democratici può iniziare dando credito al PM che ha collezionato solo inchieste mediatiche franate in grandi e clamorosi flop? Sembra uno scherzo ma lo “tsunami” del 25 Febbraio sta per diventare una farsa antidemoctratica…

______________________________________________________________________________________

La “rivoluzione”, il cambiamento, lo “tsunami”, l’“Italia Giusta”? Come no. Per Grillo e Bersani hanno un nome e cognome, ovvero Henry John Woodcock. No, non è una barzelletta ma la triste realtà. A quasi venti giorni dalle Elezioni il Parlamento più g-giovane ed innovativo della Storia della Repubblica, grazie ai nuovi democratici ed ai grillini, è appeso alle “inchieste” del famoso Pm. Famoso soprattutto per non averne mai azzeccata una: QUI una breve lista di tutti i suoi fallimenti giudiziari.

images (1)Ma ai “rivoluzionari” tanto basta. Silvio Berlusconi, il vincitore morale delle Elezioni Politiche, deve essere eliminato una volta per tutte. Quindi sia il M5S che il PD si sono espressi con favore ad una eventuale richiesta di arresto per il neo senatore e capo della Opposizione. Inutile aggiungere che mentre della pochezza del PD non avevamo dubbi, per la cialtronata del M5S la delusione è tanta.

Ricapitoliamo: a quasi venti giorni dalle Elezioni il M5S ed il PD ancora cercano la quadra (i tempi, i modi le parole sono da 1° Repubblica, ma non si può dire) ma su di una cosa sono già d’accordo: voteranno SI alla richiesta di arresto per Berlusconi. Una richiesta fatta da mister fallimenti giudiziari Woodcock, un pm notoriamente super-partes, una richiesta che NON è ancora arrivata e di cui, ovviamente, NON hanno letto ancora le motivazioni, ma su cui già esprimono un SI preventivo. Benvenuta democrazia. Bentornata legalità.

La svolta giustizialista di Grillo, che esprime solidarietà a chi ha insabbiato per anni l’inchiesta Monte Paschi per dare la precedenza al Processo Ruby, e chi assolve Vendola dopo esserci andato insieme a pranzo, a chi prescrive l’Inchiesta “Penati” senza che nessuno si indigni, si commenta da sola. La sua unica possibilità di cambiare le cose è restare la stessa forza politica anarchica di prima, che tratta la Magistratura come una Casta come le altre, e non di trasformarsi nell’ennesimo partitello forcaiolo che decide, a porte chiuse, come sfruttare la politicizzazione dei Magistrati militanti per i propri interessi elettorali. Lo capiranno? Ne dubitiamo fortemente…

 

Venezuela – Italia…

11 marzo 2013

MANIFESTAZIONE_____________________________________________________________________________________________

I PM militanti e la stampa allineata cercano con tutti i mezzi di eliminare gli avversari politici che impediscono, attraverso il voto democratico, di far andare la Sinistra al potere. Gli intellettuali di Regime cercano di convincere la riottosa gioventù grillina ad appoggiare un Governo che non ha vinto le Elezioni e che non ha la maggioranza degli italiani. Dopo la morte di Chavez, l’Italia sembra il nuovo Venezuela…

_____________________________________________________________________________________________

Berlusconi in aula anche in barella, come Mubarak. Un Processo-farsa che riempie le prime pagine di giornali e telegiornali, mentre inchieste epocali come quella sul Monte Paschi di Siena scivolano nel dimenticatoio e nell’insabbiamento al pari delle inchieste sul “sistema” Sesto San Giovanni. I sedicenti intellettuali ed artisti, in realtà notoriamente mantenuti dal Regime che dicono di voler cambiare, che lanciano appelli affinchè i neo eletti “grillini” appoggino un Governo Bersani anche se bocciato dalla maggioranza degli italiani. Uno spettacolo tra il ridicolo ed il vomitevole.

A Milano ogni giorno centinaia di ragazze vengono costrette a prostituirsi. Il Tribunale di Milano si occupa diimages una ragazza in particolare che è sembrata tutto tranne che “sfruttata“. Eppure, dicono, è il Processo più importante d’Italia. Nel frattempo un Manager si butta dalla finestra. Mantenete la calma: lo Scandalo del Monte dei Paschi di Siena deve essere trattato con la massima riservatezza. Lo ha detto anche Napolitano. Arriva una Prescrizione per lo Scandalo del cosiddetto “Sistema Sesto”. Ma di indignati nelle piazze, sui giornali, nei convegni ed in TV nemmeno l’ombra. Complimenti.

mps_bersaniNon può mancare la Procura di Napoli, con il suo carico di comicità involontaria, che non conoscendo la Storia recente della Politica italiana, indaga sui pochi Parlamentari eletti nella Sinistra e passati a Destra ignorando le centinaia di Parlamentari eletti a Destra e passati a Sinistra. Logica da Magistrati, appunto.

Anche gli “intellettuali” e gli “artisti” allineati scendono in campo per cercare di convincere i “grillini” che l’unico Governo possibile, giovane, pulito, è quello del PD (ovvero del Partito del Monte Paschi e del Sistema Sesto di cui sopra, appunto).  Nulla da ridire: i mantenuti del Regime cercano di salvare soprattutto la loro rendita sia professionale che economica. E pazienza se si guadagna più a condurre il Festival di Sanremo che a fare il presidente degli USA. E’ cultura e gli italiani capiranno…

L’Italia che questi signori preparano, nonostante la sconfitta alle Elezioni, sembra il Venezuela del defunto Chavez. Populismo progressista ed affari sotto banco, retorica terzomondista e vantaggi per gli amici degli amici, e soprattutto guai per chi la pensa diversamente da loro. Comanda chi detiene il Potere, non chi vince le Elezioni.

I grillini non resisteranno al richiamo della forca (per gli altri) ed alla lusinga del potere perchè gran parte della loro sottocultura è simile a quella chavista ed antidemocratica di SEL e del PD. Noi cercheremo di resistere prendendoci, come sempre, le nostre rinvincite nelle Urne…speriamo basterà anche la prossima volta.

Ecco l’Italia Giusta: le intercettazioni su Formigoni già sui giornali. Quelle sul Monte dei Paschi no. Quelle su Napolitano, distrutte…

15 febbraio 2013

20130209_mps00________________________________________________________________________________________________________

L’Italia Giusta di Bersani sembra Il Paese Normale di D’Alema. Una Nazione dove solo il Centro Sinistra gode delle tutele della Legge. Ancora una volta alcune intercettazioni e notizie riguardanti inchieste che coinvolgono esponenti del PDL finiscono sui giornali in spregio al segreto istruttorio. Ben altro trattamento ricevono gli indagati quando hanno in tasca la tessera del PD o di SEL…

________________________________________________________________________________________________________

Adesso tocca a Formigoni, il Governatore accusato di aver creato l’unica Sanità efficiente ed in attivo d’Italia, ad essere sputtanato a mezzo stampa in spregio del Segreto Istruttorio che invece viene strettamente osservato, con il suggerimento e la supervisione di Napolitano, per le ben più scottanti e scandalose inchieste che riguardano il Monte Paschi di Siena del PD.

Anche senza entrare nel merito delle inchieste e delle ragioni di accusa e difesa, oramai fa sorridere chi ancora fa finta di non vedere questa eclatante differenza di trattamento che viene riservata da Magistratura ed Informazione nei confronti del PD e SEL rispetto al PDL e Lega Nord. Di fatto esistono due diversi Codici di Procedura Penale e due diversi Codici Deontologici che si applicano a seconda dell’indagato, o meglio a seconda della Tessera di Partito di questo.

giorgio_napolitano_intercettazioniNulla di nuovo comunque per chi segue la cronaca politica e giudiziaria da vent’anni a questa parte. Anzi, anche gli italiani sembrano oramai assuefatti a questa vergognosa e scandalosa dimostrazione di ingiustizia che viene tollerata ai più alti livelli istituzionali. C’è chi può essere amico del Giudice che lo Assolve e chi non può nemmeno chiedere il rinvio di una udienza. Non crediamo che Monti e Bersani abbiano molto da dire a tal proposito anche perchè, tra un briefing con i datori di lavoro a Berlino ed un viaggio a Bruxelless, sono in altre gravi faccende affaccendati. Però a proposito di questo vorremmo chiedere a Napolitano perchè l’appello alla prudenza fatto per il caso Monte dei Paschi non è stato ripetuto e sottolineato anche per Finmeccanica o per le altre inchieste che stanno riguardando istituzioni e grandi gruppi industriali del Paese. Magari risponderà quando avrà finito di render conto della sua gestione a Washington, dov’è stato convocato.

Negli USA la variabile è Sandy, in Italia la Magistratura…

31 ottobre 2012

_______________________________________________________________________________________________________

La Politica non è una Scienza esatta. Troppe variabili imprevedibili possono condizionare esiti che a prima vista potrebbero sembrare scontati. In Italia, come al solito, riusciamo ad essere sempre originali e la nostra Politica è appesa ad una variabile tanto  impazzita quanto prevedibile nel risultato: la Giustizia…

_______________________________________________________________________________________________________

La rielezione di Obama appesa ad un filo. C’è da fare i conti anche con l’Uragano Sandy che porta morte e distruzione. In piena Campagna Elettorale come il Presidente riuscirà ad affrontare l’emergenza diventa una variabile non trascurabile che influisce sull’opinione degli indecisi. Anche lo sfidante ha una chance di mostrarsi più comandante in capo del Presidente, comportandosi in un modo anzichè in un altro. Insomma l’Uragano Sandy diventa una variabile non prevedibile che può spostare quella decisiva manciata di voti da un Candidato all’altro.

Anche la Politica italiana è influenzata da tantissime varianti che possono determinare esiti diversi. Ma come al solito noi italiani siamo sempre originali. In Italia la Variante non è imprevedibile, ma prevedibilissima, anzi, da vent’anni a questa parte addirittura scontata sia nella sua manifestazione che nel suo risultato. Stiamo parlando della variabile impazzita, questo si, della Giustizia.

La Politica italiana è in balia di inchieste giudiziarie. Queste inchieste, più o meno ad orologeria, incidono sulle elezioni a tutti i livelli e perfino sulle dinamiche interne ai singoli partiti. Il risultato è scontato, e quasi sempre il copione è lo stesso. Massimo garantismo se i politici coinvolti sono schierati nell’area del Centro-Sinistra, massima severità nell’applicazione delle norme se il politico coinvolto milita nell’area di Centro-Destra. E’ così. E’ una semplice constatazione, non una opinione.

Accade che un noto esponente di un Partito italiano che paga, direttamente o indirettamente 1 Milione e 400mila €uro di tasse al giorno venga condannato come evasore fiscale e delinquente abituale. Accade che un imprenditore pluri-condannato ed autonominatosi tessera n°1 di un altro Partito, venga omaggiato di svariati Milioni di € dalla Magistratura e celebrato con interviste alla di lui prole. Accade che un Senatore di un Partito, intercettato mentre parlava con un boss mafioso, mentre viene condotto agli arresti domiciliari sussurri ” Se ero di quell’altro Partito già a Guantanamo mi avevano portato!“. Accade che quello che succede a Formigoni non capita a Vendola, o ad Errani. Accade che se viene Assolto Fitto o Storace, nessuno ne parla ma se viene Assolto Vendola la notizia è da prima pagina. Insomma, sappiamo di cosa stiamo parlando…anzi, cosa stiamo constatando.

In Italia la variabile della Politica è la Magistratura ma non è imprevedibile e insondabile, è solo impazzita. Come sono impazziti e pavidi, tutti quei politici che invece di risolvere finalmente questa anomalia da cui dipendono oramai non solo la Politica ma anche la Scienza e l’Economia ed il Lavoro, la ignorano cercando di scaricarla sul  capro espiatorio di turno. Che spettacolo…