Negli USA la variabile è Sandy, in Italia la Magistratura…

_______________________________________________________________________________________________________

La Politica non è una Scienza esatta. Troppe variabili imprevedibili possono condizionare esiti che a prima vista potrebbero sembrare scontati. In Italia, come al solito, riusciamo ad essere sempre originali e la nostra Politica è appesa ad una variabile tanto  impazzita quanto prevedibile nel risultato: la Giustizia…

_______________________________________________________________________________________________________

La rielezione di Obama appesa ad un filo. C’è da fare i conti anche con l’Uragano Sandy che porta morte e distruzione. In piena Campagna Elettorale come il Presidente riuscirà ad affrontare l’emergenza diventa una variabile non trascurabile che influisce sull’opinione degli indecisi. Anche lo sfidante ha una chance di mostrarsi più comandante in capo del Presidente, comportandosi in un modo anzichè in un altro. Insomma l’Uragano Sandy diventa una variabile non prevedibile che può spostare quella decisiva manciata di voti da un Candidato all’altro.

Anche la Politica italiana è influenzata da tantissime varianti che possono determinare esiti diversi. Ma come al solito noi italiani siamo sempre originali. In Italia la Variante non è imprevedibile, ma prevedibilissima, anzi, da vent’anni a questa parte addirittura scontata sia nella sua manifestazione che nel suo risultato. Stiamo parlando della variabile impazzita, questo si, della Giustizia.

La Politica italiana è in balia di inchieste giudiziarie. Queste inchieste, più o meno ad orologeria, incidono sulle elezioni a tutti i livelli e perfino sulle dinamiche interne ai singoli partiti. Il risultato è scontato, e quasi sempre il copione è lo stesso. Massimo garantismo se i politici coinvolti sono schierati nell’area del Centro-Sinistra, massima severità nell’applicazione delle norme se il politico coinvolto milita nell’area di Centro-Destra. E’ così. E’ una semplice constatazione, non una opinione.

Accade che un noto esponente di un Partito italiano che paga, direttamente o indirettamente 1 Milione e 400mila €uro di tasse al giorno venga condannato come evasore fiscale e delinquente abituale. Accade che un imprenditore pluri-condannato ed autonominatosi tessera n°1 di un altro Partito, venga omaggiato di svariati Milioni di € dalla Magistratura e celebrato con interviste alla di lui prole. Accade che un Senatore di un Partito, intercettato mentre parlava con un boss mafioso, mentre viene condotto agli arresti domiciliari sussurri ” Se ero di quell’altro Partito già a Guantanamo mi avevano portato!“. Accade che quello che succede a Formigoni non capita a Vendola, o ad Errani. Accade che se viene Assolto Fitto o Storace, nessuno ne parla ma se viene Assolto Vendola la notizia è da prima pagina. Insomma, sappiamo di cosa stiamo parlando…anzi, cosa stiamo constatando.

In Italia la variabile della Politica è la Magistratura ma non è imprevedibile e insondabile, è solo impazzita. Come sono impazziti e pavidi, tutti quei politici che invece di risolvere finalmente questa anomalia da cui dipendono oramai non solo la Politica ma anche la Scienza e l’Economia ed il Lavoro, la ignorano cercando di scaricarla sul  capro espiatorio di turno. Che spettacolo…

Explore posts in the same categories: (In)Giustizia

2 commenti su “Negli USA la variabile è Sandy, in Italia la Magistratura…”

  1. Nexus Says:

    Berlusconi è stato condannato in primo grado senza prove per una ridicola presunta frode ed evasione che equivale a meno dell’1% del ricavo annuale, in un processo in cui non sono stati fatti parlare i testimoni della difesa, non si è tenuto conto della sentenza della Cassazione in cui si sottolineava che Berlusconi non si occupa più direttamente delle sue aziende, e in cui il giudice ha ignorato un legittimo impedimento per un Consiglio dei Ministri. Credo che questa sentenza sarà annullata presto.
    Con 28 processi finiti bene per lui, tra assoluzioni, proscioglimenti e prescrizioni, chi non vede la persecuzione di alcuni giudici-gangster e pensa che la magistratura sia sana prende in giro solo se stesso o ha qualcosa da guadagnare da questa situazione.
    Un giudice che obbliga una impresa privata a fare assunzioni politiche non si era mai visto.
    Vendola, nonostante sia indagato in un altro processo per reati più gravi come abuso d’ufficio, falso e peculato, nonostante abbia sciolto una giunta per infiltrazioni mafiose e nonostante i suoi ex assessori sino inquisiti, non riceverà mai un trattamento neanche lontanamente paragonabile alla via crucis di Berlusconi.

  2. Antonio Says:

    Vendola assolto…adesso come la mettiamo ?? La magistratura è buona solo quando mette sotto inchiesta l’avversario politico e cattiva quando assolve?? Diciamocelo apertamente, Berlusconi in media trade ha evaso milioni di euro…lil tuo “CRISTO SULLA TERRA” ha più volte adottato la tecnica del del chiagni e fotti ..ma chi ci crede più? Solo un Berluskones (il mito della personalità) con Te, il perchè è noto; senza il TUO CRISTO SULLA TERRA” il partito della della pdl non esisterebbe più…chi voterebbe un politico insignificante come Alfano (servo del tuo CRISTO SULLA TERRA) o una indecente Santanchè??? Hai visto in Sicilia??


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: