Essere Nichi Vendola…

_______________________________________________________________________________________________________

Un impunito buffone si aggira per l’Italia. E’ Nichi Vendola, al quale nessun giornalista e nessun politico ha il coraggio di fare scomode domande. Davanti al disastro della Sanità e davanti alla vergogna dell’ILVA, davvero siamo i soli che si chiedono cosa ci fà il Governatore della Puglia sempre in televisione a parlare dei suoi problemi esistenziali e di quale sarà il radioso futuro della italica Sinistra?

_______________________________________________________________________________________________________

Nichi Vendola è il Leader di Sinistra, Ecologia e Libertà nonchè da otto anni Governatore della Regione Puglia. Proprio in Puglia in questi giorni si sta consumando il dramma dell’ILVA, la più grande acciaieria europea, che i Magistrati si sono messi in testa di chiudere interpretando, come al solito, le Leggi a modo loro e solo quando a loro conviene. La chiusura dell’ILVA può causare il fallimento di una grande città italiana, Taranto, oltre che il disastro per l’intero Paese dato che tra addetti ed indotto, investimenti e commesse stiamo parlando di migliaia e migliaia di potenziali disoccupati e vari punti di PIL persi. Operai licenziati, inquinamento, conflitto tra Procura e Governo. Sinistra, Ecologia e Libertà, appunto.

Il Governatore della Puglia Nichi Vendola, uno degli ospiti più graditi di salotti televisivi, telegiornali, convegni, conferenze, eventi culturali e mostre, comizi e manifestazioni, sostiene con forza i matrimoni gay e le adozioni per le coppie gay. Si è candidato inoltre alle Primarie del Centro-Sinistra sostenendo posizioni anti-Renzi, considerato troppo “berlusconiano” e quindi un rigurgito del liberismo. Il punto principale del suo Programma è (e come poteva essere altrimenti?) la Cultura, attraverso la quale si crea anche sviluppo economico e benessere.

Ora, sforzandoci di mantenere la calma, ci chiediamo: esiste in Italia un cazzo di Politico o un cazzo di giornalista che ha il coraggio di dire in faccia a questo giullare che, se fosse egli davvero una persona di Sinistra, davvero un ecologista e davvero un paladino della Libertà, dovrebbe trasferirsi a Taranto, convocando il Consiglio Regionale in seduta permanente accanto agli stabilimenti dell’ILVA, notte e giorno, spalla a spalla con gli operai che protestano? Tra una poesia ed una battaglia per i diritti dei gay, sa Vendola cosa rischiano gli operai, la sua Regione ed il Paese intero con il disastro della chiusura dell’ILVA? Sa Vendola che potrebbe chiedere al CSM (presieduto da Napolitano!) di intervenire, visto il conflitto di fatto esistente tra Governo e Procura? Insomma, cosa cavolo ci fà Vendola in tv a parlare di gay e Primarie, di Sinistra e Cultura mentre la sua Regione sprofonda nell’abisso trascinando con sè l’intero Sud e forse l’intero Paese? E questo personaggio, perdipiù pluri-indagato per lo scandalo sanità della sua Regione, sarebbe un candidato Premier per la Sinistra? Ma, soprattutto, perchè nessuno queste cose riesce nemmeno chiedergliele visto che si fa la faccia feroce per molto meno con altre persone?

Noi ci chiediamo (ma non siamo sicuri di volerlo sapere) cosa ci vuole in Italia per essere Nichi Vendola…

Explore posts in the same categories: Italia

5 commenti su “Essere Nichi Vendola…”

  1. Antonio Says:

    ah dimenticavo ..forse il PDL ha salvato Tedesco per farsi salvare Cosentino….ma si, è andata così, ricordi?

  2. Antonio Says:

    Vendola mi pare sia iscritto al registro degli indagati (nel PDL invece la situazione è molto più grave…ma un berluskone non si rende conto, la propria corruzione non fa testo) Contro l’arresto (domiciliari) di Tedesco votarono PDL UDC LEGA N. OLTRE AL PD-ELLE (ma non tutto però…) dovresti chiedere lumi AL capogruppo del PDL…era Gasparri se non erro..”perchè non avete fatto arrestare Tedesco”? …capisco il disagio e la risposta conseguente (“cazzo…siamo il partito della corruzione e vuoi far arrestare Tedesco?”), ma se si vuol essere coerenti si va fino infondo, no?


    • 1° il Partito con più indagati è il PD 2° a tutti vengono chieste le dimissioni a Vendola no …quando un senatore del PD venne beccato e messo ai domiciliari disse la famosa frase: “se ero del PDL già a Guantanamo mi avevano portato!” , un pò di ritegno suvvia! e poi qui si parla di ILVA (ILVA, capito?) ed un partito sedicente di sinistra ed i suoi sedicenti elettori di sinistra qualcosina, tra una tangente ed una raccomandazione, potrebbero pur dire…

      • Antonio Says:

        Capisco bene…ma decenza vuole che non sia elegante criticare gli avversari (ma figuriamoci…mai fu cosi tanto consociativismo) quando la cacca arriva fino al collo . Diciamo che il sistema dei partiti è esploso in tutto il suo squallore ci sono tutti dentro urgono cambiamenti importanti come ad esempio l’inserimento nella costituzione dei due mandati elettorali finanziamento ai partiti relativo solo alle spese elettorali fatturate, fine del finanziamento pubblico alla MALAINFORMAZIONE DI SISTEMA , abolizione delle fondazioni bancarie espulsione dei partiti dai Cda delle risorse pubbliche (energia servizi acqua)…riscossione dei tributi solo riconducibili ai comuni…se il problema come ci hanno fatto vedere è la politica, allora è d’obbligo tagliare le mani ai politici

      • Antonio Says:

        Il Viminale: “Contiguità con le cosche”. Il dossier del Prefetto: consiglieri e assessori del Pdl tra favori e feste con i boss, società del Comune in mano alla ‘ndrangheta, appalti truccati e un buco di bilancio di 180 milioni. Il governatore chiama alla rivolta: “Tutti in piazza”


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: