Bersani, Renzi e Clinton e la festa dell’Ipocrisia Democrat…

_______________________________________________________________________________________________________

Bill Clinton va a Firenze come turista. No, per incontrare Renzi. Macchè, non vuole fare uno sgarbo a Bersani. Ma Clinton sa chi sono Renzi e Bersani? Però dopo una cena a base di specialità toscane manca una foto con gli extracomunitari tanto per far capire che loro sono sempre Democrats e quindi dalla parte dei più deboli…che spettacolo ridicolo…

_______________________________________________________________________________________________________

Firenze capitale per un giorno dell’Ipocrisia in salsa Democrat. Protagonisti di questa commedia degli equivoci l’ex-Presidente degli USA, Bill Clinton, il Sindaco di Firenze Part-Time Matteo Renzi ed il sedicente futuro Premier Pierluigi Bersani. L’articolo per descrivere questa pagliacciata non poteva che essere de Il Corriere della Sera.

L’ex-Presidente degli USA, l’amato Bill Clinton, quello che amava sedurre stagiste nello Studio Ovale ed insaporire i suoi sigari nelle loro farfalline, ma che nessuno a Sinistra si è mai sognato di definire impresentabile, era a Firenze. A fare che? Prima di tutto per mangiare, o almeno questo è quanto si evince dalle cronache dei giornali. Orbene, con le Primarie in dirittura d’arrivo poteva il provincialissimo PD lasciarsi scappare questa succulenta occasione per farsi un pò di pubblicità? Certo che no. Come al solito si ottiene l’effetto contrario…

Parte Matteo Renzi, il Sindaco Part-Time di Firenze, quello che è in politica da decenni ma vuole rottamare gli altri e quello che diceva che fare il Sindaco di Firenze era la sua massima aspirazione. Clinton era a Firenze e voleva incontrarmi, ma per colpa dei giornalisti e dei fotografi ha preferito lasciare perdere.

Risponde il PD del candidato Premier ma che perde le elezioni pure a Bettola Provincia di Piacenza, Pierluigi Bersani. Non è vero, Clinton non voleva incontrare Renzi e già che ci siamo smentiamo categoricamente che l’incontro è saltato per le nostre “pressioni” sull’ex-Presidente. Si chiama excusatio non petita

Secondo noi Bill Clinton non sa nemmeno chi sono Bersani e Renzi, ma crediamo che i due Comitati Elettorali dei nostri eroi non saranno d’accordo. Problemi loro…

Intanto Bill si rifocillava in una storica trattoria fiorentina e si concedeva una passeggiata in uno dei centri storici più belli del Mondo. Ma poteva Clinton lasciarsi scappare l’occasione di dimostrare quanto è Democrat? Certo che no. Rifiuta di farsi fotografare e salutare dai cittadini e curiosi che lo avevano riconosciuto ma, come una Melandri qualunque, stringe la mano e si fa immortalare con due poveri extracomunitari abusivi. Caso mai qualcuno non sapesse che noi Democrats siamo sempre dalla parte dei più deboli (soprattutto con la pancia piena)…

Insomma, il Festival del Ridicolo, l’apoteosi della Ipocrisia ed una dimostrazione imbarazzante di democratico provincialismo italo-americano, chiamato dal Corriere “il giallo dell’incontro”...

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: