E’ vero, Sallusti è Pericoloso…

_______________________________________________________________________________________________________

Alessandro Sallusti è antipatico. E’ uno che dice senza tanti giri di parole quello che pensa. A noi piace non perchè siamo sempre e comunque d’accordo con lui (non siamo mica soldatini di Sinistra!), ma perchè non è retorico e non è ipocrita. Sallusti è pericoloso perchè è l’unico Direttore di giornale che apertamente critica il vergognoso Sistema Giudiziario italiano…e questo Poteri Forti, Casta dei Magistrati ed Istituzioni pusillanimi proprio non possono sopportarlo…

______________________________________________________________________________________________

Basta ipocrisie. Sallusti è stato condannato a 14 Mesi senza Condizionale per un Reato di Diffamazione solo per due motivi, primo perchè è Sallusti, ed è l’unico che ha il coraggio di dire che i Magistrati sono una Casta, secondo perchè il querelante era un Magistrato. Tutto qui. Inutile blaterare giustificazioni da azzeccagarbugli. La Giurisprudenza da decenni condanna la Diffamazione anche aggravata con Pene pecuniare e non con il Carcere. Stavolta è andata diversamente, proprio perchè i Magistrati ed i Politici sono un tutt’uno nella difesa dei loro privilegi ed i primi possono fare affidamento sulla inconsistenza dei secondi per interpretare le Leggi a loro piacimento ed a seconda dei casi. Ovvio che Sallusti, il più odiato dai Magistrati perchè il più aggressivo nei loro riguardi, subisca un trattamento “particolare”.

Sallusti è pericoloso perchè osa mettere in mostra quotidianamente lo stato comatoso del nostro Sistema Giudiziario e perchè imputa la colpa a Politici ma anche ai Magistrati. Sallusti è pericoloso perchè ha osato ricordare che D’Alema farebbe meglio a stare zitto quando si parla di case a sbafo e di escort. Sallusti è pericoloso perchè ricorda che Napolitano è un Politico della Casta come tutti gli altri. Sallusti è pericoloso perchè sputtana da sempre la sedicente “libera” informazione di Sinistra mettendone in mostra vizi e collusioni con il Potere. Sallusti è pericoloso perchè osa dire che la Sinistra è corrotta quanto e più della Destra. Sallusti è pericoloso perchè svela i Conflitti di Interessi che riguardano la Sinistra e la sedicente libera Società Civile.

 Sallusti è antipatico, è uno stronzo, e come tutti i giornalisti e come tutti i direttori di un quotidiano, è varie volte incappato in errori, esagerazioni, insulti gratuiti e diffamazioni. Sallusti è l’unico punito con il Carcere e l’unico dichiarato “Socialmente Pericoloso”. C’è chi va a Sanremo e chi a Bruxelles, c’è chi va in tournee teatrale dopo una Condanna seguita da Prescrizione e chi si autodichiarò censurato dopo una buonauscita milionaria. C’è chi invece va al gabbio…è la Legge Uguale per Tutti bellezza, e tu non puoi farci niente!

Explore posts in the same categories: (In)Giustizia

5 commenti su “E’ vero, Sallusti è Pericoloso…”

  1. Antonio Says:

    I giudici hanno condannato il reato di diffamazione non il diritto di cronaca del signor Sallusti. Chiunque sarebbe in grado di comprenderne le differenze ma non un berlusconiano, il berlusconiano è diverso, ha un retroterra culturale abbastanza lacunoso

  2. andrea Says:

    l’articolo in questione è puramente diffamatorio, tant’è che i giudici sono intervenuti sanzionandolo. Questo è un dato. Il fatto nel fatto è che a scrivere quell’articolo è stato il giornalista oggi PDL Farina, per gli amici che spiavano i magistrati di Milano (riferiva al Sisde Pollari al servizio di Berlusconi) conosciuto come ER BETULLA. Ora, il citato giornalista berluskones è stato radiato dall’ordine dei giornalisti ma gli amici non si lasciano andare e “LIbero” quotidiano di proprietà del senatore PDL Angelucci ha continuato a pubblicare gli “scritti” del giornalista radiato. Quindi, a Sallusti c’è proprio NULLA da credergli, lui sapeva perfettamente che a scrivere quel pezzo ORRENDO era stato l’amico BETULLA. Carcere? Per carità, pena sospesa, praticamente già prescritta, rimane però il marchio di infamia che molto spesso ha caratterizzato i manovali “dell’informazione” Berlusconiana (caso Boffo, Telecom Serbia, rapporto Mitrokin ecc ecc )

  3. pierino60 Says:

    Prima di tutto è quasi certo che Sallusti in galera non metterà MAI piede, quindi dire “punito con il Carcere” se poi la pena gli viene sospesa ( come è già stato annunciato) è un po esagerato.
    Tra una sospensione della pena e una prescrizione la differenza è puramente formale se hai un buon giro di conscenze altolocate, alla fine devi solo evitare di compiere altri crimini e la galera non la vedi neanche da lontano.

    Poi io sono convinto che chi è pagato come “direttore responsabile” e fa pubblicare una diffamazione ANONIMA basata su affermazioni FALSE come l’articolo per cui è stato querelato, poi si RIFIUTA di pubblicare una rettifica, si RIFIUTA di fare una accordo risarcitorio, non manda neanche un avvocato al processo, o è un cretino o cercava VOLUTAMENTE di ottenere il massimo della punizione per poi poter fare la vittima.

    La legge in base alla quale è una porcata, ma chi è stato al governo 10 anni con l’ appoggio incondizionato del personaggi come Sallusti non l’ha MAI modificata per l’ovvio motivo che gli permetteva di querelare i giornalisti scomodi, incolpare quindi solo la terribile e pericolosissima sinistra mi sembra intelligente come lo starnazzare dei babbei che incolpano Monti dell’aumento della pressione fiscale dovuto alle manovre fimnnazniarie del governo berlusconi ( ovvero ben l’80% dell’aumento che c’è stato negli ultimi 2 anni).

    • Maurizio Says:

      Caro Pierino60 Lei purtroppo é il classico italiota. Non Le dico quello che penso di Lei sennó davvero mi faccio “VOLUTAMENTE” querelare. Quindi restiamo alla prima definizione. Per Lei il concetto di DIGNITÀ sta su Marte. Sallusti ha rifiutato quello che ha rifiutato in funzione di UN PRINCIPIO, cioé che nessuno puó coercitivamente obbligare un altro a pensare ed esprimersi in un certo determinato modo. Si chiama Libertá di Pensiero. Sallusti non si é opposto alla “pena pecuniaria”, cioé non si é opposto al principio per cui se ha sbagliato deve pagare, ma si è opposto a qualunque altro compromesso, primo fra tutti il “cambiare opinione”. Gente come Lei a queste altezze non ci arriverá mai quindi non mi meraviglia la Sua mancanza di comprensione. Nemmeno mi meraviglia il Suo ragiona per categorie qualunquiste: “se hai un buon giro di conscenze altolocate”…. che cazzo vuol dire? Che se anche Sallusti a norma di legge riuscisse a ottenere di passare 14 mesi chiuso in casa sarebbe un “raccomandato”? Un “furbo”? Questo modo di ragionare é il SOLO e UNICO motivo della attuale situazione italiana, frutto SOLO E SOLTANTO di quello che sono diventati gli Italiani, gentaglia per cui VALORI, ONORE, RISPETTABILITÀ sono cose prezzate in Euro, come le patate. Se il prezzo é abbastanza conveniente si compra e si vende. E poi ci si meraviglia che i comportamenti sfrontati della classe politica siano l’esasperazione di certi comportamenti mai fino in fondo condannati. Chi si comporta in un certo modo per la maggior parte delle persone è “furbo” (persino c’é il salto logico: “é furbo perché si fa passare per vittima”.). Nemmeno tanto in fondo, non Lei personalmente – si figuri – ma tutto quello che Lei rappresenta mi fa schifo. Si ricordi caro Pierino60, che tutto quello che l’Italia sta passando avviene ed é avvenuto solo perchè i CITTADINI AVVALLANO TUTTO. Chiaro? I cittadini, quelli che se lo scambio conviene si fa anche se é al (continuo) ribasso. Quelli dei “pochi maledetti e subito” qualunque cosa si tratti tanto anche gli altri – pensano quelli come Lei – sono uguali a voi e agiscono come voi. Eh no Caro Pierino60, assolutamente no: quell’eroe di Sallusti e io (mi ci metto pure io) siamo diversi da Lei. E quelli come noi prevarranno.

      • pierino60 Says:

        Pubblicare affermazioni FALSE e DIFFAMATORIE, come quelle dell’articolo in questione in Italia è diventato un diritto siamo messi bene.
        l’articolo diceva che un giodice aveva costretto ad abortire una minorenne tossicodipendente che poi era finita in manicomio per questo
        la realtà che era stata descritta una settimana PRIMA su un giornale a diffusione nazionale come la stampa era:
        La minorenne accompagnata dalla madre era andata a chiedere un autorizzazione dal giudice per l’aborto, dato che non voleva essere costretta a chiederla al padre che le aveva abbandonate.
        Il giudie ha firmato l’autorizzazione e la minorenne non ha mai più avuto nessun tipo di problema per questo.

        Evidentemente ONORE E RESPETTABILIA’ SONO UN DIRITTO solo per gli amici del partito, GLI ALTRI POSSONO ESSERE DIFFAMATI E COPERTI DI STERCO IMPUNEMENTE.

        Quanto poi a “dire quello che pensa” per me può dire qualsiasi cosa, la sua opinione per me non ha nessun peso figurasi se mi metto a querelare i residui del berlusconismo in dissoluzione, ma la mia opinione sinceramente non è che Sallusti sia un furbo ( avevo presentato due ipotesi ).


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: