Crisi: in Europa si mobilitano lavoratori, giovani e famiglie, in Italia gli antiberlusconiani…

La Crisi morde e non accenna a calmarsi. In tutta Europa si mobilitano lavoratori, famiglie e soprattutto giovani senza futuro. In Italia si riorganizzano e tornano ad alzare la voce gli antiberlusconiani…

Esiste una ricetta diversa da quella proposta dalla UE per uscire dalla Crisi? E’ giusto che il peso dei sacrifici venga scaricato sulle famiglie e sui lavoratori salvaguardando Istituzioni e sistema bancario? Dalla Crisi si esce rinunciando alla Sovranità monetaria, economica e politica oppure dando ai singoli Stati nazionali la possibilità di studiare ricette diverse e più rispettose del proprio tessuto sociale, culturale ed economico? Domande epocali che attraversano tutto il Vecchio Continente.

Tutto o quasi perchè c’è una parte dell’Europa che sembra avere altre domande da fare ed altri dubbi da chiarire. Si dimetterà Nicole Minetti? E’ vero che è andata ad Arcore? Si può intercettare il Presidente della Repubblica o si può intercettare solo Palazzo Chigi quando presieduto da Berlusconi? Davvero Berlusconi si ricandiderà per la sesta volta? E se si, perchè non è andato a Palermo visto che Ingroia lo aveva convocato? Dove passerà le Vacanze Formigoni? Davvero la Pellegrini farà sesso durante le Olimpiadi?

In Italia l’opinione pubblica è libera di farsi queste, e non altre, domande. Nulla deve sapere riguardo al Fiscal Compact, al Trattato ESM prossimo alla ratifica, alla crisi delle Amministrazioni Pubbliche Locali (vedi Sicilia, caso di cui si parla perchè davvero non può essere più nascosto e solo per quello), alla fine del concetto stesso di Stato nazionale, decisione presa  a tavolino, senza nemmeno chiedere un parere ai popoli chiamati però poi a pagare il conto. In Italia si mobilitano gli antiberlusconiani di Destra, Centro e Sinistra. La politica, la grande stampa libera e l’informazione tutta discutono delle forme della Minetti, come se in Italia fosse l’unica raccomandatadavvero questo è il livello di libera Repubblica che vi meritate.

Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “Crisi: in Europa si mobilitano lavoratori, giovani e famiglie, in Italia gli antiberlusconiani…”

  1. bruno Says:

    Quando la Germania si rimboccava le maniche e faceva i cambi strutturali, i nostri sinistrosi continuavano ad andare in piazza per mantenere lo status quo, il compagno Cofferati tutto fiero perche’ aveva riempito la piazza contro la riforma delle pensioni. Vorrei sapere quanti di quei partecipanti, sapendo cosa sanno ora, se andrebbero ancora in piazza.

    Il problema dei compagni e’ che per 30 anni hanno promesso la luna nel pozzo, solo che adesso il pozzo si e’ asciugato e saranno lacrime e sangue per portare il paese alla normalita’, adesso ci sono motivi validi per scioperare, ma quei svenduti di sindacalisti di sinistra fingono di lottare per i lavoratori sperando che la tempesta passi al piu’ presto.
    Camusso, Bersani e compagni possono mettersi il cuore in pace, la resa dei conti sta arrivando anche per loro, e’ solo questione di tempo.

  2. andrea Says:

    non essere pessimista verso il tuo berlusconi, le chiacchiere giornalistiche (ti rammento che la stampa italiana è stata servile anche sotto berlusconi…ricordatelo sempre) hanno si una funzione, non altre, quelle di nascondere i fatti. Credi davvero che berlusconi abbia delle possibilità per vincere le elezioni? No, nessuna, ma ha il merito di affiancarsi insieme al PDMENOELLE nel governo tecnico che verrà…prendilo come un pensiero gentile del presidente Napolitano. Giorgio chiama Silvio risponde. Non farti strane idee di propaganda “liberale” quando il tuo Gesu’ ritornerà a ubriacarci di minchiate megagalattiche però, la sua partecipazione è strumentale al sistema della finanza internazionale…Silvio serve come anche Bersani Casini …nella stessa percentuale, si certo continuerà ad aggiustarsi i processi, a costrtuirsi addosso qualche altra legge ad personam, ma non sarà più come prima…il vecchietto avrà molte badanti


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: