Prandelli a Napolitano (87 anni): ” Il Paese è vecchio”…

Storica gaffe dell’Allenatore della Nazionale. Prima sbaglia tutti cambi durante la partita privilegiando i titolari stanchi al posto dei giovani più freschi, poi pontifica sul Paese governato dai vecchi a scapito dei giovani, dimenticando che l’autoproclamatosi Re Borbone d’Italia ha 87 anni suonati e campa di Politica da sempre…

Iniziamo dal Calcio. Bisogna essere contenti di come sia andata. Due anni fa il disastro di Sudafrica 2010. Oggi la Finale degli Europei persa con i Campioni del Mondo e d’Europa in carica e probabilmente una delle più forti Nazionali di tutti i tempi. Insomma, abbiamo beccato un 4-0 solenne, ma siamo comunque tornati tra le nazionali maggiori del mondo. Missione compiuta, e grazie Prandelli.

Ma la gaffe è altrettanto solenne. Prandelli sbaglia tutti i cambi e la disposizione della squadra in campo perchè per una “regola” non scritta in Finale giocano i titolari anche se stanchissimi. Insomma, come sempre, come tutti. Quindi non si è vista “una Italia diversa“, ma sempre la stessa. Fortissima ma che abbisogna di riforme, nelle Istituzioni quanto nello Sport. Poi l’accenno al “Paese che è vecchio“. E via, tutti impettiti, sobri ed istituzionali al Quirinale presieduto dall’87enne Giorgio Napolitano…

L’autoproclamatosi Presidente dei Presidenti, quello che fa e disfa i Governi a suo piacimento e decide lui quando e se andare al voto, è l’87enne Giorgio Napolitano…ma Prandelli non si riferiva sicuramente a lui.

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: