Berlusconi voleva portare l’Italia fuori dall’Euro…

 

Svelato un retroscena che potrebbe essere alla base della cacciata di Berlusconi da Palazzo Chigi: ben prima della Grecia e proprio come sostengono oggi molti partiti politici di mezza Europa, fu l’Italia di Berlusconi a minacciare l’uscita da un Euro che ha portato solo guai agli italianai…

Le dimissioni di Berlusconi e l’avvento di Monti sono state una manovra dei Poteri Forti internazionali. Su questo, al di là delle chiacchiere, nessuno più può avere dubbi. E’ infatti malcostume “democratico” in questa Europa sostituire, con le buone o con le cattive, i Governi più recalcitranti a svendere la sovranità dei Paesi alla UE guidata dai potentati economici internazionali. Sono i cittadini, sempre se lasciati liberi di ragionare con la propria testa, a dover giudicare se l’Europa del Dio €uro persegue effettivamente gli interessi comuni della gente e dei popoli oppure no.

Ultimamente si moltiplicano in tutta Europa ed in Italia i Partiti ed i politici che apertamente propongono l’uscita dalla moneta unica. Non è più raro vedere economisti di livello prospettare l’abbandono dell’ Euro che è una delle cause di questa crisi e non certo la soluzione della drammatica situazione economica del Vecchio Continente. Era ora. E’ la fine di un dogma caparbiamente e puerilmente difeso dai professori tanto saccenti quanto incompetenti che governano da Bruxelless.

E’ una delle cause per cui con tutti i modi, leciti e meno leciti, la UE ha deciso che Berlusconi doveva essere sostituito. Il Cavaliere, che come tutti gli italiani non ha mai amato l’Euro, minacciava di uscire dalla moneta unica se la situazione di non-governo della stessa fosse perdurata ancora. Forse solo una minaccia, uno sfogo di rabbia, ma che deve aver spaventato molto i tecnocrati di Bruxelless i quali sono consci dell’eurodisastro nel quale hanno precipitato i popoli dei Paesi mediterranei.

L’Italia si salva solo fuori dall’Euro e solo ritrovando la propria sovranità monetaria, politica e territoriale. Il Cavaliere avrebbe dovuto avere il coraggio di dire questa ovvietà pubblicamente e non nei vertici a porte chiuse con la Germania. Non avremmo avuto questo triste teatrino di falsi professori e falsi politici responsabili e seri che hanno come unico scopo quello di svendere l’Italia all’estero per poter continuare a rimanere a galla…

Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “Berlusconi voleva portare l’Italia fuori dall’Euro…”

  1. andrea Says:

    ometti un dato fondamentale che non ti piacerà, berlusconi non ha le carte in regola per affrontare un impegno tanto arduo e, immischiato in giri finanziari co’è lui, certe trovate propagandistiche potrebbero se perseguite davvero metterlo in serie difficoltà . Insomma Berlusconi non puo’ tenere fede agli slogan che quotidianamente diffonde per mare e per terra…e cosa ancor più incredibile incredibile non si comprende come mai esiste ancora gente disposta a credere alle fandonie di un barzellettiere da convetions di partito

  2. Nexus Says:

    E naturalmente l’hanno sostituito con uno dei padri dell’euro ed ex commissario europeo.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: