1998: l’Italia come la Grecia…

Lo scoop giornalistico di Der Spiegel mette con le spalle al muro i tanti soloni antiberlusconiani che spaventano il Paese con lo spauracchio di finire come Atene. A portarci in questa situazione critica sono state la solita miopia di Francia e Germania e l’Italia dell’Ulivo…

Bisogna fare tutti questi sacrifici altrimenti l’Italia “farà la fine della Grecia”. Così pontificano da Mesi i vari Monti, Napolitano, l’immancabile Casini e Bersani. Peccato che l’Italia è già come la Grecia e precisamente dall’Anno 1997, cioè da quando il Governo dell’Ulivo, con la complicità di Francia e Germania, truccò i conti per entrare nell’€uro. La triste verità rivelata da uno scoop di Der Spiegel fa finalmente giustizia delle tante bufale circolate ad arte negli ultimi Mesi e tese ad addossare al Governo Berlusconi delle responsabilità non solo sue.

LItalia di Prodi, come la Grecia, truccò i suoi conti per potere entrare nell’€uro fin dall’inizio con la complicità interessata di Germania e Francia che non vedevano di buon occhio un Bel Paese con la Lira che avrebbe così avuto un boom nelle esportazioni ai danni dell’Industria manufatturiera franco-tedesca. Ieri come oggi, il Governo dei Professori e dei Tecnici veniva beatificato dalle istituzioni italiane ed europee. Ieri, come oggi, non si perseguiva l’interesse nazionale ma quello di altri Paesi. Ieri, come oggi, al Governo  siedevano personaggi legati a filo doppio alla Goldman Sachs ed alla Trilateral Commission. Ieri, come oggi, un Presidente della Repubblica forzava la Costituzione per farli andare al Governo. Tutte coincidenze?

Di una cosa noi siamo sicuri: chi ci ha condotti, fin dal 1997, nel baratro di questa Crisi economica, che è una crisi dell’€uro e dell’Europa, non può autocandidarsi a portarci fuori dal tunnel, perchè continuando così l’Italia diverrà un non-Paese, un mero protettorato di Francia e Germania, in mano alle grandi multinazionali della finanza speculativa. Ecco che allora si spiegano tante delle manovre fatte da Napolitano e dalla Sinistra italiana: un non-Paese come sarà l’ Italia, che loro immaginano e che sono impegnati a costruire fin dagli anni ’90, può ben essere rappresentata da un nuovo non-Presidente della Repubblica come Romano Prodi…

Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “1998: l’Italia come la Grecia…”

  1. andrea Says:

    Condivisibile in generale il tuo pensiero, ma da buon Tifoso di Silvio decadi quando attribuisci a una solo forza politica la sciaguratezza di tutta una classe dirigente …lo so non ti piace sentirti raccontare che destra e sinistra sono la stessa cosa, il tuo cuore innamorato ne soffrirebbe troppo….ma fattene una ragione, Gianni Letta insieme a Weltroni, ad esempio (anche i giornalisti salariati da Silvio…Rossella uno su tutti) partecipavano alla bilderberg conferency in qualità di interpreti della stessa nelle politiche economiche e finanziarie per il proprio paese….Berlusconi ti ama, cerca di ricambiare il suo amore per te, nel migliore dei modi. Bravo


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: