Ma perchè nessuno si indigna per le case della Sinistra?

Adesso tocca a Calderoli e Formigoni finire nel tritacarne mediatico-giudiziario ideato ad arte al solo scopo di distruggere la Lega Nord e quel che resta del PdL. Ma dei ben più gravi scandali che stanno riguardando i vertici del PD e di SEL nessuno sembra interessarsi o scandalizzarsi…

In Italia esiste già un Regime, da quasi vent’anni. E’ il Regime mediatico-giudiziario creato dalle Procure politicizzate e dall’informazione allineata. Viviamo in un immenso TG3, che anche oggi parla e sparla di Formigoni, di cene e vacanze gratis, di case, di diamanti e di Calderoli, e non certo, ad esempio, dello scandalo colossale della Sanità pugliese che, per inciso, costerebbe un filino in più ai contribuenti italiani. Anche noi ci chiediamo come mai nella Regione di Penati si chiedono le dimissioni di Formigoni. Anche noi siamo scandalizzati, ma nel vedere che a nessuno viene da ridere una volta saputo che ad occuparsi delle “indagini” sulla Lega Nord è il solito  Woodckock…

I nostri politici eccellono nell’arte delle compravendite immobiliari. Case pagate la metà del loro valore di mercato ed a volte addirittura da qualcun’ altro a loro insaputa. Ma anche qui esistono i palazzi e le vecchie bicocche. Spunta a Roma anche un’ altra casa “a disposizione” degli amici degli amici di D’Alema, peraltro non nuovo a furbate simili. Pare però che non interessi a nessuno, forse per via delle nuove rendite catastali. E come dimenticare l‘affaire della casa di Rosy Bindi, comprata a quasi la metà del suo valore di mercato? Per non parlare di Veltroni e tutti gli altriDi Pietro e la sua Italia dei Valori Immobiliari compresi, passando per Montecarlo

Insomma, si passa da uno scandalo all’altro ma esattamente come ai tempi di Tangentopoli ci sono scandali più scandali di altri. Oggi tocca alla Lega Nord ed a Formigoni dare quelle spiegazioni che giornalisti con la schiena dritta e Magistrati integerrimi non hanno mai preteso da Vendola o da Penati, mentre appare sempre più comica una Repubblica dove l’unico che pagava con i suoi soldi le cene, i dopocena e le case, era il tanto bistrattato Cavaliere…

Explore posts in the same categories: Italia

5 commenti su “Ma perchè nessuno si indigna per le case della Sinistra?”

  1. Nexus Says:

    “E’ il Regime mediatico-giudiziario creato dalle Procure politicizzate e dall’informazione allineata. Viviamo in un immenso TG3”.

    E’ proprio così, basta a vedere oggi cosa è successo in tribunale: i poliziotti scagionano Berlusconi dall’accusa di concussione, e i giornali parlano solo di burlesque per coprire la vera notizia.

    • Nino Says:

      racconti sempre la solita barzelletta già abusata da un signore bassino con i capelli finti e il debole per le giovani “marmotte”…continuare a non vergognarsi rimane un mistero grosso come una montagna

  2. andrea Says:

    naturalmente era Caligola, non Seneca

  3. andrea Says:

    L’articolista è alle prese con i “distinguo” all’interno della casta. Seneca a un certo punto impose ai patrizi ( proiezione moderna dell’elettorato) il proprio cavallo senatore…l’articolista, quì, intende spiegarci quali buoni motivi ci furono per eleggere l’equino “reale”

  4. Domenico Says:

    non mi stancherò mai di dire che,da destra a sinistra passando per il centro,SONO TUTTI UN BRANCO DI CORROTTI E PARASSITI DELLA SOCIETA’! VIA DALLA POLITICA!


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: