Ambiente ed Energia. Un tema da riportare a Destra…

_____________________________________________________________________________________________

Uno dei più gravi errori commessi dal Centro-Destra in questo Paese è stato quello di lasciare il tema dell’Ambiente in mano alla Sinistra. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: crisi energetica, estrema dipendenza dall’estero e maggiore inquinamento. Sarebbe ora che i Conservatori italiani riprendessero l’iniziativa anche in questo settore per evitare all’Italia ulteriori disastri…

_____________________________________________________________________________________________

Noi siamo sempre stati molto diffidenti nei confronti dei Partiti e dei Movimenti cosiddetti “ambientalisti” e per molte buone ragioni. La prima è tutta Politica: negli ultimi vent’anni i Partiti, i Movimenti, le Associazioni che si occupano di Ambiente e di Natura sono stati innanzitutto o un luogo di rottamazione per vecchi arnesi del Partito Comunista e della Sinistra italiana, oppure trampolino di lancio nel dorato mondo della Politica, sempre a Sinistra, per giovani attivisti. Ogni riferimento, ad Ermete Realacci è puramente voluto. Immancabilmente i leaders di questi movimenti sono tutti schierati, apertamente o di fatto, nel Centro-Sinistra italiano. Questo ci porta alla seconda ragione per cui siamo diffidenti nei loro riguardi: le battaglie ambientaliste sono state, e sono tutt’oggi, molto politicizzate. Con risultati comici oltre che devastanti per l’ambiente.

Prendete il caso della Basilicata. Quando c’era da protestare contro il progetto del Governo Berlusconi di costruire a Scanzano Jonico un Sito di Stoccaggio per le scorie Radioattive e Nucleari, venne giù l’intera Regione. Sindaci, Governatori e Presidenti, Sindacati e Partiti, Vescovi, pacifisti, Premi Nobel ed artisti tutti ad organizzare la rivolta sociale contro il Governo centrale. A nessuno interessava sapere che siti del genere vengono costruiti in tutti i Paesi civili del Mondo proprio a difesa dell’ambiente e che l’alternativa è lo smaltimento abusivo oppure lo smaltimento in impianti simili situati in altri Paesi con un enorme costo economico a carico di tutti. Nella stessa Basilicata però, lo scandalo del Centro Oli di Viggiano, dell’Inceneritore Fenice o delle Discariche Abusive (tutte molto più inquinanti di una centrale nucleare!) vengono affrontati con tiepida partecipazione da parte della cittadinanza, dei Partiti, delle Istituzioni e delle stesse associazioni ambientaliste che pochi anni prima sembrava volessero spaccare il Mondo intero…

Il caso della Campania è molto più divertente poichè è Storia recente che mentre il salernitano Ministro dei Verdi, Pecoraro Scanio, era impegnato nel contrasto al Global Warming accanto ad Al Gore, le città di tutto il Sud Italia affogavano nella monnezza poichè il suo Governo ed il suo Partito bloccavano qualsiasi progetto di nuovi inceneritori o termovalorizzatori.

Troppa politica e poco ambiente. L’altro errore commesso dagli ambientalisti è stato, e continua ad essere, puramente strategico. In realtà parlare di Ambiente è parlare di Energia. Sono due temi indissolubilmente legati. Gli ambientalisti invece hanno elevato la Banalità, seppure eco-compatibile, ad Ideologia. Siamo al festival dell’ovvio, come Catalano a Quelli della Notte. Il pensiero ambientalista si traduce in un NO a tutto, senza indicare nessuna alternativa. E’ meglio respirare, così pontificano, aria pulita piuttosto che aria inquinata. Perbacco! Nessuno ci sarebbe mai arrivato! Ed infatti, durante l’ultima campagna-suicidio contro il Nucleare, i leaders degli ambientalisti erano Celentano o Jovannotti…

Il tema è, invece, come coprire il fabbisogno energetico di un Paese grande ed economicamente importante come l’Italia salvaguardando il più possibile l’ambiente, il paesaggio e l’agricoltura. Per arrivare a questo obiettivo non basta dire ipocritamente NO a tutto, senza chiedersi da dove arriva l’energia per usufruire di tutte le piacevoli comodità del Mondo moderno, fantasticando della esistenza di fantomatiche energie rinnovabili che esistono solo nella testa di chi le magnifica. Siamo stanchi, ad esempio, di vedere distrutto il paesaggio delle nostre Regioni attraverso l’istallazione di inutili quanto deturpanti pale eoliche e pannelli fotovoltaici inseguendo il mito della Green Economy, che ha causato solo disoccupazione, sperpero di danaro pubblico ed inquinamento nel Sud Italia.

Si parla tanto di una nuova Politica che deve nascere dalle ceneri della Seconda Repubblica. Sarebbe un bene per il Paese che il tema dell’Energia-Ambiente tornasse lì dove è sempre storicamente stato, e cioè a Destra, ma per fare questo occorrerebbe innanzitutto una Destra, poi una Destra meno ipocrita della Sinistra su questi temi. E la cosa appare ancora lontana all’orizzonte…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

5 commenti su “Ambiente ed Energia. Un tema da riportare a Destra…”

  1. andrea Says:

    Nesus sei un vecchio comico

  2. Nexus Says:

    Qualcuno disse che l’ambientalismo è la religione degli atei…e a volte è proprio così. Parlando con queste persone, ho notato che il loro è un bisogno irrefrenabile di scagliarsi ideologicamente contro qualcosa o qualcuno. Costoro, orfani dell’unione sovietica, hanno abbracciato l’ambientalismo apocalittico e pensano che l’uomo sia praticamente un criminale per il solo motivo di esistere.
    Naturalmente tutte le loro teorie finiscono regolarmente nel cesso, e la prova più palese che il mondo non è mai stato così bene è il fatto che la popolazione mondiale è arrivata a 7 miliardi. C’è cibo e a basso prezzo, i costi delle materie prime sono diminuiti.
    Pensare a idiozie come il “Km zero” e al biologico forzato, significa non conoscere affatto l’agricoltura e la storia. Le esportazioni e importazioni sono un bene, fin dall’alba dei tempi l’uomo commercia e al commercio dobbiamo ad esempio le colonie fenice o la scoperta dell’america… Due paesi che commerciano tra loro sono sempre paesi amici, uno ha bisogno dell’altro.
    Il biologico va benissimo per chi lo vuole fare ma non deve essere ritenuto meglio, non solo dal punto di vista chimico o nutrizionale, ma anche perché col biologico la produttività per ettaro crolla notevolmente (riso, grano, mais…), dunque per sfamare la stessa popolazione bisognerebbe coltivare più terre, sottratte ad esempio ai boschi.
    Gli OGM sono un bene assoluto, alcuni fanno risparmiare acqua, altri insetticidi o diserbanti, gasolio per i trattori grazie ai minori trattamenti necessari, riducono i costi di produzione permettendo così alle aziende occidentali di competere sul mercato e ai paesi poveri di avere cibo in quantità in condizioni ambientali difficili.
    Insomma tutte le battaglie degli “ambientalisti apocalittici” sono sbagliate e finiranno nel cesso ancora una volta !

    • andrea Says:

      due riflessioni: se l’ambientalismo è la religione degli atei, fatti un giro a Napoli e provincia, troverai quello di cui tu hai spasmodicamente bisogno. Due: anche se Tu non hai votato al referendum contro il nucleare e le porcate di Berlusconi, sappi che altri, oltre l’80%) anche del tuo stesso orientamento politico ( congrega di elettori sciocchi come il capo banda) l’hanno fatto.
      Le proposte delle destre ( beati voi che ancora credete alle cazzate) in tema di energia sono note: INCENERITORI E NUCLEARE, dunque, il vecchio che si ostina a non voler morire

      • Nexus Says:

        80% ? Dai i numeri come al solito. Al referendum hanno votato poco più del 50% degli elettori, considerando anche i NO. Dopo che la “spectre” mediatica all’unanimità aveva detto di andare a votare c’era da spettarselo, serviva solo un po più di illuminismo e meno superstizione !
        Nucleare ? Oggi è l’unica fonte di energia affidabile e pulita che produce energia in grandi quantità e consumando pochissimo suolo, in futuro lo sarà ancora di più. Il business del fotovoltaico e dell’eolico con le attuali tecnologie fallisce ovunque non ci siano soldi pubblici. In Germania hanno tagliato i fondi e stanno fallendo tutti….ma voi a sinistra pensate che l’energia elettrica venga prodotta da top gigio e dagli unicorni…

    • Nino Says:

      credevo di essere stato chiaro circa l’incantesimo destra/sinistra….su tutto il resto racconti cose vecchissime, degne di un usciere delle multinazionali


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: