Pisapia vuole mandare i Rom al Conservatorio…

_____________________________________________________________________________________________

Milano sempre più zingaropoli. Grazie alla meravigliosa nuova Giunta Comunale di Pisapia continuano le politiche di sostegno per gli immigrati e per i Rom. Oramai non è più eccesso di buonismo ma vero e proprio razzismo nei riguardi degli italiani…

_____________________________________________________________________________________________

Milano, Italia, la nuova zingaropoli europea. La nuova meravigliosa Giunta della rivoluzione gentile ed arancione partorisce l’ennesima magata anti-italiana. I beneficiari sempre gli stessi, ovvero Rom e stranieri. Anche a pagare sempre gli stessi e cioè gli italiani. Stavolta si parla di arte e di musica e cultura, da sempre fiore all’occhiello della nostra borghesia radical-chic (ed i risultati, purtroppo, si vedono). Il progetto? Far frequentare gratis ai Rom il Conservatorio. Sono “talenti nascosti”, dicono a Palazzo Marino, basta vederli quando suonano per strada i violini tzigani e quant’altro. Sono musicisti nati…

Palazzo Marino e il Conservatorio stanno, infatti, lavorando per mettere a punto un percorso di sostegno, da strutturare in accordo di programma, per rintracciare doti nascoste di giovani che, a detta dell’amministrazione meneghina, “non riescono a emergere”. Il vicesindaco Maria Grazia Guida ha spiegato che si tratta di “talenti non spendibili in termini positivi, speriamo che lo diventino. Partiamo dai rom, ma vogliamo proseguire con tutti i talenti nascosti tra i ragazzi che oggi vivono nel disagio”

Insomma, siamo al livello del luogo-comunismo più ridicolo. Caro Pisapia, a quando i corsi di ballo gratis alla Scala per i negri “che hanno il ritmo nel sangue” ? No, perchè il livello è questo, altro che superiorità culturale della Sinistra che esiste solo nelle loro zucche vuote. Concordiamo con l’amaro commento di un lettore de Il Giornale che ha ben inquadrato una situazione oramai non più sostenibile e che non sappiamo per quanto tempo ancora gli italiani avranno la pazienza di sopportare

“E bravo Pisapia. Un’altra bella iniziativa sarebbe quella di assistere i giovani rom per inserirli nel mondo del lavoro. I settori da cui iniziare potrebbero essere quelli delle serrature di sicurezza, servono sempre bravi meccanici di precisione. Poi non bisogna dimenticare l’elettronica: gli antifurti e le chiusure elettroniche per esempio. Per finire nel settore in forte sviluppo: l’informatica, transazioni con carte di credito e home banking potrebbero interessare dei giovani talenti…”

Come non essere d’accordo?

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “Pisapia vuole mandare i Rom al Conservatorio…”

  1. andrea Says:

    Visto da un fascio-bunghiano leghista la cosa puzza, ci mancherebbe come se non lo sapessimo, ma, il progetto, pesato per il significato in se, è eccellente. Bravo Pisapia

  2. fabrizio60 Says:

    Pisapia e C. che non avevano minimamente nascosto le loro intenzioni, in campagna elettorale, i milanesi se lo sono votato, che dire, tenetevelo e divertitevi, chi è causa del suo mal ……


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: