Incredibile: le Banche graziate dal Governo, per loro ICI più leggera…

_____________________________________________________________________________________________

La reintroduzione dell’ICI sulla prima casa con la rivalutazione degli estimi catastali nasconde l’ennesimo trucchetto che smaschera, definitivamente, il Governo Monti-Napolitano. Non è un Governo dell’equità e dei sacrifici per tutti ma un Governo che risponde agli ordini della UE e delle Banche…

_____________________________________________________________________________________________

Segnaliamo anche noi l’incredibile provvedimento che smaschera definitivamente questa Manovra economica e la mostra per quello che è: una stangata salva-UE e pro-Banche. Il professor Monti può indignarsi fin che vuole, ma secondo noi provvedimenti come questi sono assolutamente degni di un Governo nominato da Poteri Forti italiani e stranieri, che adesso battono cassa alle spalle dei cittadini italiani…

“…la batosta arriva senza eccezioni per tutti i cittadini sulle prime e seconde case con un aumento medio degli estimi del 60%, dalle grinfie del governo si sono però salvate molte categorie privilegiate.  La nuova Ici, travestita da Imu, si baserà su un rincaro degli estimi pari al 61% per negozi e botteghe, colpendo quindi i commercianti che ne sono naturali proprietari, ma sarà assai meno salata per banche e assicurazioni, la cui rivalutazione degli estimi salirà dall’attuale 50% al 60%, con un aumento in termini percentuali pari al 20%, un terzo di quello che tocca a tutti i cittadini…”

Insomma i cittadini di ogni fascia pagheranno una ICI (che per la solita italica fantasiosa ipocrisia adesso si chiamerà IMU)  con un rincaro del 60% degli estimi catastali, mentre per Banche ed Istituti di Assicurazioni l’aumento della rivalutazione è solo del 20%.  Vedremo se il Parlamento italiano, se ancora esiste, cercherà di cancellare questo vergognoso privilegio mentre non riusciamo proprio a capire con quale coraggio Monti e Napolitano parlano di sacrifici e di equità mentre organizzano porcate come questa…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “Incredibile: le Banche graziate dal Governo, per loro ICI più leggera…”

  1. Franco Minghelli Says:

    Permettemi di correggervi. Solo le banche che hanno sedi in edifici a loro esclusivamente dedidati fanno parte della categoria D, che è quella che subisce l’aumento da 50 a 60 (20%); si tratta in pratica delle sedi centrali.
    Tutte le altre agenzie locali, che hanno sede in normali palazzi abitativi/commerciali, fanno parte della categoria C/1, che subisce un aumento da 34 a 55 (16%).
    C’è da dire che la rendita della categoria C/1 (negozi e attività commerciali) è tra le più alte di tutte, in linea con quelle degli uffici (per loro aumento 20%) e delle ville (aumento 60%), ma molto superiore a quella delle abitazioni normali

  2. Nexus Says:

    Il Parlamento italiano ? Non esiste più forse, si sono quasi tutti inginocchiati a Barroso, Van Rompuy (non ho ancora capito i suoi meriti, nessuno nel mondo ha mai sentito parlare di lui), Rehn, Lagarde, Merkosy.
    Comunque sicuramente la differenza di rivalutazione degli estimi catastali tra le case e le banche è stata una svista… sai, hanno dovuto far tutto in fretta in questa settimana…poverini.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: