Disastro Basilicata

_________________________________________________________________________________

Il Tribunale di Potenza sempre più al centro di losche trame, Uffici Pubblici ingolfati da un clientelismo politico sempre più sfacciato, ambiente devastato nonostante gli ambientalisti di fatto al governo della Regione da decenni, Sanità in stato confusionale mentre cumuli di monnezza sommergono il capoluogo lucano. La Basilicata dell’Ulivo è al capolinea…

_______________________________________________________________________________

Venite in Basilicata. Una Regione pulita, all’antica, di tradizioni contadine, con i conti in ordine, bassa criminalità e soprattutto fatta di gente semplice, onesta e sincera. Quante sciocchezze in tanti anni di meridionalismo mammone Made in Lucania. Papaleo Docet, del resto…

Succede che da anni il Tribunale di Potenza è al centro di losche trame tra il ridicolo ed il grottesco. Dalla sfilata di veline, fino a “toghe lucane bis”, dove emergono particolari abbastanza inquietanti se non proprio squallidi su come funziona il palazzo dal quale i cittadini aspettano Giustizia. Giustizia alla Woodcok, comunque…

Succede che la gestione delle Royalties del Petrolio è oramai palesemente una presa in giro ai danni non solo dell’ambiente ma anche del paesaggio, devastato da pale eoliche e pannelli solari. La Regione potenzialmente più ricca d’Italia è invece quella più povera, con il più alto tasso di emigrazione giovanile. “L’innovazione continua”, era lo slogan di De Filippo nell’ultima Campagna Elettorale…

Succede che la Regione più attenta all’ambiente risulta essere una delle più inquinate. Parchi, sic, riserve naturali, arpab, gestite solo da e per gli amici degli amici. Del resto una Regione dove i Verdi e Legambiente sono da sempre al governo non poteva che essere così…

Succede che l’Assessore alla Sanità è giovane, non è un politico ma una persona pratica, un imprenditore. E menomale perchè solo lui poteva concepire un pagamento del tiket confuso, macchinoso e truffaldino come questo

Succede che la più grande “azienda” lucana è la Regione, vero centro di smistamento favori per gli amici degli amici e gli amici dell’Italia dei Valori. Così è in ogni ufficio pubblico, ma non vi preoccupate, qui mica siamo all’olgettina…

Succede che Potenza è sommersa da montagne di monnezza, degno epilogo per una Regione da vent’anni amministrata dall’Ulivo, quella stessa coalizione di disperati ed incompetenti che adesso vorrebbe governare tutto il Paese…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Basilicata

One Comment su “Disastro Basilicata”

  1. Andrea Says:

    Inquisito il magistrato (toga lucana….berlusconiana) di Potenza che donava denaro e ferie di lusso ad agenti del sisde al fine di intercettare le inchieste di Woodcok…Toro ( magistrato Berlusconiano espulso dalla magistratura), docet


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: