Anonima Frondisti

________________________________________________________________________________

Dopo i “soliti ignoti” e la “banda del buco” poteva l’antiberlusconismo militante di Destra, Sinistra e Centro non rispettare la tradizione della commedia all’italiana? Ci mancavano i “malpancisti anonimi”. Paura di uscire allo scoperto perchè adesso che si gioca a carte scoperte di fronte al Paese, e non dietro le quinte del Palazzo, hanno vergogna a mostrarsi…

_______________________________________________________________________________

Chi sono i “malpancisti anonimi“? Chi c’è davvero dietro a quella missiva durissima (ed un pò comica) che chiederebbe a Berlusconi “un passo indietro” proprio quando la UE e la Maggioranza, le Borse ed il Paese cominciano a capire che non c’è alcuna alternativa valida al programma di riforme liberali finalmente presentato dal Governo? I Soliti Noti oppure una nuova fazione di delusi? Durante quale cena, magari con qualche brindisi di troppo, è stata messa per iscritto la responsabile e seria proposta di un nuovo Governo appoggiato dal sempre più disperato e privo di prospettive Terzo Polo?

Che nel PdL ci siano Scajola, Pisanu e qualche altro democristiano che spinge per un’alleanza con il Terzo Polo è cosa nota. Che le condizioni richieste da Casini, Fini e Rutelli siano irricevibili è altrettanto palese. Che adesso i frondisti si vergognino addirittura di uscire allo scoperto, invece , è una novità. Positiva per la Maggioranza. Non parliamo di “svolta“, per carità, ma sicuramente un buon segnale. Le speranze dei ribaltonisti sono in Parlamento dove però nessuno è più disposto a metterci la faccia prendendosi la responsabilità di aprire la crisi e portare l’Italia allo sfascio.

C’è tanto da ragionare sugli avvenimenti di queste ultime ore. L’Opposizione di Centro-Sinistra è vicina alla riesumazione del vecchio Ulivo e la cosa non entusiasma nè il Paese nè il suo stesso elettorato. Il Terzo Polo è sopravvalutato e questa è oramai una certezza non solo elettorale, ma anche politica perchè, Casini incluso, non siamo in presenza di grandi statisti ma solo di politici di professione. L’Italia è sotto attacco da parte di Poteri Forti, desiderosi di fare un pò di shopping nel Bel Paese, che stanno facendo di tutto per far cadere il Governo e ricreare le condizioni dei primi anni ’90.  La Maggioranza non riesce ancora a capire che solo tornando a fare politiche di Destra e Liberali può continuare ad andare avanti con il consenso dei suoi elettori che sono, in teoria, ancora la maggioranza nel Paese.

L’Anonima Frondisti è l’ennesima dimostrazione che il livello raggiunto dall’Opposizione antiberlusconiana ed anti-italiana è oramai degno al massimo di una commedia con Totò e Peppino, non certo quello di chi aspira a governare il Paese…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

Tag:

Both comments and pings are currently closed.

6 commenti su “Anonima Frondisti”


  1. […] di Governo per il Paese. Ci saranno anche FLI, le olgettina-girls pentite e santorizzate ed i malpancisti anonimi. Anche per questo siamo preoccupati e sosteniamo con ancora più forza l’attuale, indecente […]

  2. Andrea Says:

    “papa straniero” o “capo con delega in bianco” cambia poco, la governabilità rimarrà sempre una chimera

  3. Andrea Says:

    I malpancisti potrebbero essere in tanti nel partito di berlusconi, gente che ha organizzato la propria carriera politica ( privilegi ) a colpi di lingua ….poi vedono che il capo li trascura, non gli da quel che ha promesso loro, poi vedono che Romano (eletto nella coalizione perdente) diventa ministro e loro sempre più trascurati ( Scajola) —insomma i berlusconiani per interesse ( tutti dal primo all’ultimo) se ne risentono. Il PDL è questo, mica altro

    • Nexus Says:

      Pensa un po che nel PD riescono a bisticciare perfino all’opposizione.

      • Andrea Says:

        ma “all’opposizione” (formazione politica non governativa) almeno gli elettori di quella cagata di partito (PDMENOELLE) non hanno la spudoratezza di piegarsi a 90° davanti al capo….La differenza tra elettore di “sinistra” (vecchio concetto estinto) ed elettore di Berlusconi in fondo è tutta qua’, per il resto Berlusconi o Bersani cambia assolutamente NIENTE

      • Nexus Says:

        La differenza tra elettori di centrodestra e di centrosinistra, è che quelli di centrodestra hanno un leader, a cui nonostante tutto sono grati, leali e rispettosi.
        A sinistra ne abbiamo visti a decine di capi, tutti a tempo determinato perché non avevano l’autorevolezza di guidare la coalizione, ed infatti sono sempre alla perenne ricerca di un “papa straniero”.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: