Cameron ricorda Lockerbie, ma è la Gran Bretagna a doversi vergognare…

_________________________________________________________________________________

David Cameron dedica l’uccisione di Gheddafi alle vittime della Strage di Lockerbie, dimenticandosi di ricordare, con la complicità della straordinaria “informazione anglosassone”, che fu proprio la Gran Bretagna a liberare i terroristi libici in cambio della benevolenza, e del petrolio, del Colonnello…

_______________________________________________________________________________

Muammar Gheddafi viene ucciso dalle bande islamiche armate e sostenute dalla Nato. Che Dio ce la mandi buona. Parte la fanfara della disinformazione che da Mesi tempesta di falsità l’opinione pubblica civile, democratica e soprattutto critica del Regno Unito. La stessa che si beveva da anni le balle di Rupert Murdoch, amicissimo del Primo Ministro britannico. la dichiarazione di Cameron ci lascia l’amaro in bocca perchè è la dimostrazione che questa guerra è stata una porcata contro l’Eni e non certo per la libertà del popolo libico che grazie agli spavaldi quanto sopravvalutati Cameron, Sarkozy ed Obama, adesso è in mano di ex-amici e ministri del regime del Colonnello e perdipiù filo-islamisti. Un capolavoro…

“Penso che oggi sia il giorno di ricordare tutte le vittime del colonnello Gheddafi, da quelli che sono morti nel volo Pan Am su Lockerbie, a Yvonne Fletcher in una strada di Londra e a tutte le vittime del terrorismo dell’Ira che utilizzava l’esplosivo semtex di provenienza libica”

Fermi tutti. Questa è una cialtronata. E non ci meraviglia che nella sopravvalutata Gran Bretagna nessuno “si indigna”. Questa è una prerogativa degli antiberlusconiani italiani. Vediamo perchè. Come avevamo già spiegato qui, il terrorista libico Abdelbaset al Megrahi, detenuto nelle patrie galere di Sua Maestà, fu liberato nell’Agosto del 2009. Perchè? Lo spiegò Seif al Islam…

“Seif al Islam, il figlio di Gheddafi, aveva confermato che in tutte le trattative il dossier Al Megrahi è stato uno degli argomenti discussi con le controparti britanniche. Secondo gli analisti britannici il rilascio di Al Megrahi  costituirebbe un «regalo» per il quarantesimo anniversario dell’ascesa al potere del rais

Insomma, la Gran bretagna, nel 2009 liberò il terrorista libico autore della Strage di Lockerbie, per ingraziarsi il Colonnello Gheddafi e ricevere da lui molte concessioni pertrolifere. Tutto chiaro? Oggi David Cameron dedica l’uccisione del Rais proprio a quelle vittime che  furono umiliate dalla Gran Bretagna che liberò il loro assassino in cambio di petrolio, per fare “un regalo” al Rais. Ennesima dimostrazione che Cameron, Sarkozy ed Obama sono solo dei cialtroni.

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Mondo

3 commenti su “Cameron ricorda Lockerbie, ma è la Gran Bretagna a doversi vergognare…”

  1. Andrea Says:

    la torre sta diventando anti Nato e anti occidente

  2. Nexus Says:

    Adesso fanno tutti a gara a prendersi i meriti della cattura di Gheddafi (ma ipocritamente non dell’uccisione). Sarkozy ha detto che è stato merito del bombardamento dei suoi aerei, Obama rivendica l’uso dei droni, Frattini l’intelligence.
    Sarkò, il gallo franco-ungherese, è disperato in cerca di consenso perché Hollande è molto avanti nei sondaggi, la guerra non è servita a niente. Oggi già strumentalizza l’annuncio dell’Eta di abbandonare la lotta armata, aspettiamoci un gallo molto attivo nei mesi a venire, andrà in giro a stringere mani e a rivendicare meriti che non ha in ogni parte del mondo…i giornali italiani si bevono tutto, al contrario di quelli francesi che lo criticano.
    Cameron ? Alla Thatcher non gli pulisce neanche le scarpe.

  3. Andrea Says:

    Il solito comunista londinese


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: