L’Opposizione sogna l’Italia come la Grecia e Berlusconi come Gheddafi…

_________________________________________________________________________________

L’Italia governata dal centro-Destra? Peggio della Grecia e sull’orlo del fallimento. Berlusconi? Merita la stessa fine di Gheddafi. Questo in sintesi il raffinato pensiero dei leaders dell’Opposizione e dei suoi simpatizzanti che poi si meravigliano se, nonostante tutto, il Governo regge sia in Parlamento che nel Paese…

_______________________________________________________________________________

I Black Bloc? Infiltrati della Digos pagati da Berlusconi solo per rovinare la Manifestazione degli Indignados. La situazione economica dell’Italia? Peggio di quella greca per colpa del Governo che nasconde agli italiani la verità sui nostri conti pubblici. Berlusconi? Un leader al tramonto che presto farà la fine di Gheddafi, e cioè linciato in pubblica piazza dal popolo in rivolta. Questa in sintesi la situazione politica in Italia secondo l’Opposizione politica italiana, i nostri intellettuali, la nostra grande e soprattutto libera informazione pubblica e privata ma pubblicizzata con i soldi pubblici

E poi si meravigliano se nonostante tutto il Governo regge non solo in Parlamento dove strappa l’ennesima Fiducia, ma anche nel Paese dove strappa l’ennesima vittoria elettorale perfino ricandidando una vecchia cariatide come Iorio nel Molise di Di Pietro. Ma perchè dovremmo votare per chi vorrebbe l’Italia come la Grecia e Berlusconi come Gheddafi? Ma perchè l’odio politico e l’antiberlusconismo raggiungono simili vette di idiozia? Ce lo chiediamo da tempo ma ancora non riusciamo a trovare una risposta presentabile…

Scusate, ma li avete ascoltati gli Indignados? Ma avete mai fatto caso a quale florilegio di cazzate esce dalle bocche sempre aperte dei cosiddetti giovani in piazza? Un misto di Marx e Grillo, una polenta fatta di Socialismo e Facebook condito da un pò di sano squadrismo giustizialista. E qualcuno avrebbe brigato per non farli parlare? Direi che i ragazzetti si sopravvalutano un pochino. Scusate, ma la conoscete la situazione della Grecia? Tra un aperitivo, una manifestazione commentata in vineria ed una Festa del Cinema, una canna al centro sociale ed una puntata di Ballarò vista in pantofole comodamente a casa, sapete cosa significano migliaia di licenziamenti e dimezzamento della pensione? Paragonatela alla nostra. Comodo sfasciare i Bancomat dopo aver prelevato con la carta di papà che lavora in banca. Scusate, ma sapete chi fu il primo Premier italiano della Seconda Repubblica che incontrò, chinando il capo per entrare nella sua tenda, Muammar Gheddafi, ovvero il Leader della della Gran Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista? Direi che in silenzio farebbero bene a rimanere in molti, soprattutto gli attendenti di chi non fu nemmeno degnato di un incontro nonostante l’attesa speranzosa e trepidante.

Insomma, siamo alle solite. La forza dell’attuale Maggioranza e dell’attuale Governo e di chi lo presiede è la pochezza, politica ed umana, di chi a loro si contrappone. C’è poco altro da dire ma molto da ragionare per tutti noi perchè se è vero che la Maggioranza può gioire per l’altrui debolezza, non può basare su questo l’oramai sopravvivenza, non certo azione, del Governo…

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

Tag: ,

Both comments and pings are currently closed.

7 commenti su “L’Opposizione sogna l’Italia come la Grecia e Berlusconi come Gheddafi…”

  1. MJ Says:

    Lun 24 Ott 2011, 13:13
    Merkel e il sorriso rabbia Sarkoz. L’Italia ha reagito con rabbia a una discussione sarcastico tra Angela Merkel e Nicolas Sarkozy in occasione del vertice UE a Bruxelles.
    È questo quello che vogliamo?
    Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha ricevuto questo fine settimana dai suoi colleghi dell’Unione europea per sentire che il suo paese deve urgentemente ridurre i propri debiti torreggianti. Nel corso di una conferenza stampa dopo il vertice di un giornalista ha chiesto se la Merkel e Sarkozy sono fiduciosi che la riforma Berlusconi è richiesto. E ‘stata una pausa e un sorriso sarcastico Sarkozy scambiarono uno sguardo d’intesa con la Merkel. La sala scoppiò a ridere con i giornalisti.

    bloopers

    Vergogna, giudica tutta la stampa italiana il Lunedi. Anche i giornali e gli analisti che sono normalmente sono i critici di Berlusconi, non ha mezzi termini nei loro occhi per denigrare cricca del cancelliere tedesco e presidente francese. “Nessuno ha il diritto di ridicolo l’Italia”, ha affermato il leader dell’Udc dell’opposizione.

    Quotidiano Il Giornale, di proprietà di Berlusconi, anche tracciato un paragone con la testata che il calciatore francese Zinedine Zidane durante la Coppa del Mondo 2006, il difensore italiano Marco Matterazzi.
    —————————
    solo la nostra valuta di nuovo, è il migliore.

  2. Nexus Says:

    Forse quando pensano all’Italia da paragonare alla Grecia, si riferiscono alla Puglia.

  3. Andrea Says:

    berlusconi ha occupato il paese con un governo abusivo…berlusconi non è in grado di governare ( decadenza senile congiunto a un massiccio uso di viagra e polverina bianca) ) il paese non può più mantenere l’esercito dei lacchè che animano il circo faunistico dell’arcoriano, tradotto per le menti meno dotate (come quella della Torre ad esempio) IL BANANA SE NE DEVE ANDARE. Qualcosa si muove nel suo enturage, già alcuni fedelissimi lo stanno abbandonando (finalmente qualche responsabile vero).

    • Nexus Says:

      Governo abusivo, accuse di cocaina, decadenza senile, se ne deve andare…scommetto che non ci dormi la notte.
      Tu di certo sei il prototipo di chi non ha nessuna conoscenza della democrazia e dello stato di diritto, parli a vanvera contro l’unica carica istituzionale eletta contemporaneamente dal popolo in Italia.

  4. Andrea Says:

    interessante il passaggio nel quale Benni DISTINGUE il carattere del potenziale elettore di sinistra rispetto all’elettore reticente di destra

    • bruno Says:

      Un altro pseudo intelettuale di sinistra che crede di essere il detentore della verita’.
      Come elettore di destra non mi riconosco nella sua definizione, ma libero di pensarla come vuole.

      I fallimenti della sinistra sono storicamente provati solo che sparlando della destra credono di autogiustificarsi. Le dittature di sinistra sono la piu’ grande calamita’ che il genere umano abbia subito.

      La storia ha condannato la sinistra senza appello.


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: