Marco Pannella Senatore a Vita

________________________________________________________________________________

Noi siamo Berlusconiani, siamo Liberali e Conservatori. Noi siamo di Destra. Noi diciamo che bisogna nominare Marco Pannella Senatore a Vita…

_________________________________________________________________________________

I Senatori a Vita. Un Istituto per qualcuno Regio-borbonico, per altri inutile e dannoso o viceversa fondamentale, specie quando, su stampelle, salvano qualche Esecutivo zoppicante. Certo è che tanti Senatori a Vita hanno meritato, ma altri hanno fatto davvero ribrezzo. Non c’è ancora una corrente costituzionale univoca di pensiero riguardo alla facoltà del Presidente della Repubblica di nominare dei Senatori a Vita. Secondo noi è un Istituto ridicolo, politicizzato e da abolire. Ma finchè c’è, vogliamo solo esternare la nostra opinione politica.

Marco Pannella è uno dei più importanti politici italiani di sempre. Fortunatamente è ancora in vita benchè fumatore (in tutti i sensi). Oramai ha 81 anni e glie ne auguriamo altrettanti, ma soprattutto è ancora protagonista della vita politica del Paese, e spesso ne mette in evidenza le contraddizioni. Amato/odiato sia a Sinistra che a Destra a seconda delle convenienze. Noi che molte volte siamo stati d’accordo e tante volte assolutamente in disaccordo diciamo che Marco Pannella è un italiano di cui andare fieri comunque la si pensi…(Meglio Pannella che la Montalcini! Meglio Pannella che Scalfaro!)

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

Tag: ,

Both comments and pings are currently closed.

3 commenti su “Marco Pannella Senatore a Vita”

  1. bruno Says:

    In parlamento devono sedere solo chi ha ricevuto il mandato dagli elettori, il senato e’ il luogo dove si decidono le politiche del paese e non puo’ essre considerato come un rotary club.

    Le cariche istituzonali a vita si addicono alle monarchie e non al sistema repubblicano.

  2. Nexus Says:

    Un uomo che è stato additato, contestato e sputato come un appartenente alla casta, ma se non sbaglio in tanti anni non ha mai coperto un ruolo istituzionale o un incarico politico. Evidentemente non si è venduto a nessuno, al contrario di quanto è stato accusato.

  3. Andrea Says:

    maestro di scuola di Taradasch, Capezzone, Rutelli, praticamente, un fallimento


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: