“Laboratorio Molise”, vince il Centro-Destra…

________________________________________________________________________________

Ennesima “spallata” fallita, ed anche stavolta per una manciata di voti. Nel “laboratorio Molise” il PdL tiene ed il Centro-Destra strappa la vittoria sul filo di lana. Sinistra e Terzo Polo alle prese con le loro contraddizioni…

_______________________________________________________________________________

Diciamo la verità: le spallate mancate per una manciata di voti sono molto più deprimenti di una sonora sconfitta. E’ quanto avviene oramai da un anno alla Camera. E’ avvenuto anche in Molise, anzi nel “Laboratorio Molise” così com’è stato definito prima del voto. Un voto interessantissimo per vari motivi.

Il Terzo Polo non esiste. L’UdC si è schierata accanto al PdL, l’Api con il Centro-Sinistra mentre FLI, per paura di dover poi commentare uno zerovirgolaqualcosa, non si è nemmeno presentata. Anzi, il Partito di Fini ufficialmente appoggiava entrambi gli schieramenti poichè qualcuno era in lista nel Centro-Destra, qualche altro nel Centro-Sinistra.

Il Centro-Sinistra in confusione. Innanzitutto il Candidato a Governatore dello schieramento di Sinistra è un ex del PdL, e già questo ci sembra abbastanza. Il PD è il nuovo nome dei DS (9,86% oggi, 10,90% nel 2006) mentre la Margherita si disperde nelle varie Liste o confluisce nell’API di Rutelli. L’IdV fa praticamente lo stesso risultato di cinque anni fa.

Tenuta del Centro-Destra e del PdL. Era la prima volta senza il nome di Berlusconi nel Simbolo, con un Candidato già Governatore da due mandati ed uno sfidante proveniente dal PdL che ha basato la sua strategia sul “voto disgiunto”, ma è andata piuttosto bene. Il PdL fa un 18,86% contro il 29,64% di FI+AN delle scorse Regionali, mantenendo sostanzialmente i voti di FI (19,86%) e perdendo quelli di AN (9,05%) che però non sono andati al Centro Sinistra ma dispersi nelle altre liste della Coalizione. L’UDC ha un risultato analogo a quello di cinque anni fa.

Il CDX passa da 112.152 Voti nel 2006, a 89.142 Voti di oggi, mentre il CSX passa da 95.010 a 87.637 voti. Il CDX deve lavorare sull’astensionismo dove si rifugiano i suoi elettori delusi, mentre il CSX soprattutto sulla fuga dei suoi possibili simpatizzanti verso il Movimento 5 Stelle.

Insomma “Laboratorio Molise” indigesto per il Centro-Sinistra che dimostra di non essere una vera alternativa di Governo e di non avere quei numeri schiaccianti che a Ballarò millanta di padroneggiare con il PdL che prende il doppio dei voti del PD, altro che Partito moribondo ed in rotta. Brutte notizie anche per il Terzo Polo che senza un nuovo Leader (Fini, Casini e Rutelli sono sopravvalutati) e senza una nuova Legge Elettorale che abolisca il bipolarismo, non ha nulla da dire…

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

Tag: ,

Both comments and pings are currently closed.

3 commenti su ““Laboratorio Molise”, vince il Centro-Destra…”


  1. […] dove strappa l’ennesima vittoria elettorale perfino ricandidando una vecchia cariatide come Iorio nel Molise di Di Pietro. Ma perchè dovremmo votare per chi vorrebbe l’Italia come la Grecia e […]

  2. Andrea Says:

    … ottimo risultato del movimento 5 stelle. Perde il PDMENOELLE E ITV …avevano candidato uno di FORZA ITALIA
    è i berluskones continuano a piangere lacrime ipocrite sulla congiura della sinistra contro il BANANA

  3. Nexus Says:

    Guai a dare troppo spazio alla vittoria di Iorio, eh ! Certe cose vanno tenute segrete, un po come il proscioglimento di Berlusconi.
    Credo che sia una cosa positiva la vittoria senza il nome di Berlusconi sul simbolo, vuol dire che c’è una classe dirigente matura che può vincere anche senza il suo aiuto, per altro in un momento certamente difficile, sotto attacco continuo.
    Fli ? A loro brucia più che al PD(S).


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: