Mani Pulite e Spalle Larghe

_________________________________________________________________________________________________

La Politica costa. La Democrazia costa. Ideali, ma anche Soldi. Tutti a sproloquiare sui primi, nessuno disposto a cercare i necessari  secondi. Anche se convivono insieme da quando esiste la Politica. Il vero  Scandalo, da Mani Pulite ad oggi, è che nessuno ha il coraggio di parlare apertamente del figlio illegittimo della sedicente “Bella Politica” e della Democrazia…

______________________________________________________________________________________________

Facile dire “Tedesco si deve Dimettere!”. Facile adirarsi perchè “Penati ci sta facendo fare una figuraccia, ma è un caso isolato!”. Più difficile è chiedersi cos’è la Politica. Da Millenni, non da decenni. La Politica costa, ed il prezzo è valutato anche in Euro, non solo in sudore o idee o impegno. Euro. Dollari. Rubli. Yen e quant’altro…

Potremmo scrivere per pagine. Cercheremo di essere brevi ragionando sugli ultimi casi di “corruzione” che hanno investito la nostra Classe Politica e le reazioni che questi hanno suscitato. Quando, ad esempio,  si chiedono le Dimissioni del Senatore Tedesco si dimostra solo la propria pochezza umana e politica. Facile chiedere ad altri di andare in Galera in nome del Partito e della Morale o dell’Etica. Ma cosa faremmo noi al loro posto? Giriamo alla Serracchiani ed alla Bindi questa domanda. Perchè? Perchè la Serracchiani e la Bindi, prima di fare le “verginelle” dovrebbero spiegare, se lo  hanno capito, chi paga anche le loro Campagne Elettorali, e come. Nel caso della Bindi, da Decenni…

Come si finanzia la Politica? Quanto costa la Politica? Chi ha le “Mani Pulite” non se lo chiede, perchè crede che tutto questo sia dovuto, sia logico e normale. Rosy Bindi crede, dai tempi della DC, che la sua Campagna Elettorale la paga direttamente lo Spirito Santo, mentre la Serracchiani crede ancora alla favoletta delle salamelle vendute alle Feste dell’Unità. Tutto il resto è Corruzione e soprattutto casi isolati. Ed è una vergogna che danneggia l’immagine del Partito il fatto che non si facciano da parte, che non si dimettano e non confessino le loro malefatte.

Orbene, chi dovrebbe dimettersi e chi dovrebbe vergognarsi sono proprio le persone come la Bindi e la Serracchiani. La Politica costa, ed in un sistema degenerato ed imperfetto come il nostro, servono persone dalla spalle larghe che raccolgono i soldi per fare le Campagne Elettorali anche per far sfoggiare alla Bindi ed alla Serracchiani le loro limpide mani pulite, ben curate e perbene. Questi sono Penati e Tedesco, come lo sono stati Citaristi o Cervetti, Greganti o Cusani. Manca intelligenza e manca pietas umana nelle sciocchezze vomitate dalle due pasionarie del PD.

Vogliamo discutere di come migliorare e cambiare questo Sistema? Benissimo. Vogliamo proporre nuove regole per i costi della Politica e della Democrazia? E’ assolutamente necessario. Ma chi ha le “mani pulite” come i Fini, i Casini, i Granata, le Bindi, le Serracchiani ed i Letta, zio e nipote, i Maroni piuttosto che i Vendola o i Di Pietro, la smetta di alzare la voce contro chi avendo le “spalle larghe” ha fatto in modo che anche loro potessero indossare i guanti vellutati  dell’ipocrisia…

Bookmark and Share
Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

Tag:

Both comments and pings are currently closed.

4 commenti su “Mani Pulite e Spalle Larghe”

  1. andrea Says:

    esistono i rimborsi elettorali…una valanga di denaro pubblico che la casta si riserva per finanziarsi le campagne elettorali…ma la torre, fa finta di non sapere e giustifica i cassieri dei partiti ridotti ormai a parassiti della società. Ha ragione la BINDI E LA SERRACCHIANI.

    P.S. cara torre ti rammento che il denaro delle tangenti è denaro pubblico a tutti gli effetti ( lievitazione dei prezzi ), ammanco che si ripercuote anche nelle “finanziarie di sinistra” come la Torre ama definire il rastrellamento Tremontiano-Berlusconiano.
    E’ evidente che ci ritroviamo di nuovo immersi in un altra TANGENTOPOLI, nella quale piu’ che mai sono interessati i due partiti maggiori PDL E PDMENOELLE…LEGA E UDC…anche

  2. andrea Says:

    Demolizione dei partiti ( portatori sani di antidemocrazia) due legislature poi si ritorna a casa a sbrigare le proprie cosucce senza più possibilità di ritornare in parlamento ( al limite come sindaco della propria città…per non più di due legislature) , abolizione delle pensioni ai politici, abbassamento degli stipendi e dei servizi connessi, ritorno all’elezione diretta dei candidati…star troppo tempo imboscato al parlamento induce alla corruzione. Gli appalti dovrebbero essere seguiti passo passo dalla magistratura che valuta in itinere la correttezza…questi sono i presupposti per la democrazia…oggi è solo delinquenza in colletto bianco

  3. andrea Says:

    Come già detto il “terrorismo Islamico” fa guadagnare un sacco di soldini ai partiti nostrani…ecco perchè le reti mediaset, Minzolingua e la stampa berlusconiana…………………..sono antiislamici

  4. andrea Says:

    Come si finanziano i Partiti? Dovremmo consultare quei soggetti che traggono profitti dalla corruzione storica dei partiti; mafia confindustria, multinazionali..pensar male non sempre è peccato, pensa, sono convinto che in Afghanistan stiamo li apposta..la Unocal è molto facoltosa


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: