La Casta in Basilicata: assunti in Regione una ex-Parlamentare ed un ex-Assessore provinciale!

________________________________________________________________________________________________

In tempi di crisi la Regione Basilicata assume per chiamata diretta perfino un ex-Parlamentare ed un ex-Assessore Provinciale. Così, tanto per rimanere in famiglia. Se confermata, questa notizia sarebbe davvero l’ennesimo schiaffo ad un terra malata di clientelismo. E la dimostrazione che la Casta vera è molto più subdola e pericolosa di quella sbeffeggiata in tv dai soliti professionisti dell’antipolitica…

_______________________________________________________________________________________________

E’ giusto in tempi di crisi ed in tempi di precariato diffuso e di disoccupazione, mentre si sproloquia dalla mattina alla sera di meritocrazia assumere per chiamata diretta 10 persone alla Regione Basilicata? Certo, dirà qualcuno, è solo un lavoro a tempo determinato ed interinale, ma sempre un lavoro è. E’ concepibile che tra gli assunti figurino anche un ex-Parlamentare ed un ex-Assessore della Provincia di Potenza? In tempi di “rivolta” anti-Casta qualcuno potrebbe saltare sulla sedia. Ebbene, pare che in Basilicata tutto questo sia possibile.

Benvenuti al Sud, Basilicata Coast to Coast, o dovremmo dire Cast to Cast. In una mozione sui “rapporti di lavoro a tempo determinato in somministrazione” e una interrogazione su “10 assunzioni interinali Tempor Spa presso il dipartimento Formazione della Regione Basilicata”,  i consiglieri Gianni Rosa, Nicola Pagliuca, Mario Venezia, Mariano Pici, Franco Mattia e Michele Napoli, del Gruppo del Popolo della Libertà, chiedono chiarimenti proprio su questi sconcertanti episodi.

“Nell’illustrare i due documenti il consigliere Rosa ha sottolineato “l’importanza di metodi e procedure trasparenti in materia di occupazione”, ha parlato di “provvedimenti che rientrano in un ambito di ampia discrezionalità della PA e della struttura burocratica da ritenersi, oggi più che mai, ‘fuori luogo’” e ha criticato “l’eccessivo ricorso in Regione alle collaborazioni esterne (co.co.co. e lavoratori interinali) sempre motivate dalla necessità di far fronte alla mancanza di organico nei Dipartimenti, nonostante il rapporto dipendenti regionali/popolazione residente in Basilicata sia di circa 1 ogni 500 abitanti

La Basilicata non ha certo carenza di organico nella Pubblica Amministrazione locale, eppure sempre con questa motivazione ogni tanto vengono temporaneamente assunti per chiamata diretta una decina di persone per un lavoro a tempo determinato. Ma il bello viene ora: nella stessa interrogazione si chiede se sia vero che…

 “I consiglieri chiedono, altresì, di conoscere, nello specifico, per i 10 lavoratori interinali “le generalità anagrafiche, la tipologia di contratto, il trattamento economico, l’ufficio ove svolgono l’attività e la funzione, il curriculum vitae, le precedenti esperienze lavorative nel settore dei programmi europei e la data di iscrizione presso la Tempor Spa”. Gli esponenti del Pdl chiedono, infine, se “Angela Lombardi e Antonio Vitucci (due dei 10 lavoratori con contratto in somministrazione interinale) siano, la prima, ex-parlamentare dello Stato italiano di Rifondazione Comunista e il secondo già assessore alla Provincia di Potenza per l’Italia dei Valori

Avete letto bene. Vengono assunti un ex-Parlamentare ed un ex-Assessore provinciale. Non lasciano neanche le briciole. Adesso, se questa notizia dovesse essere confermata (e noi speriamo di no, e saremo i primi a farlo notare chiedendo scusa agli interessati) da una verifica che crediamo sarà in corso, è davvero qualcosa di indecente e moralmente inaccettabile soprattutto considerando i Partiti interessati alla vicenda che davvero non si sa con che coraggio pontificano dalla mattina alla sera sulla Casta e sulla Moralità…

Aggiornamento: notizia confermata per l’ex-Assessore Antonio Vitucci esponente locale dell’Italia dei Valori. Ci domandiamo Di Pietro e Belisario con che faccia vanno ancora in giro a Potenza sroloquiando sulla Moralità, la meritocrazia, la casta che c’è a Roma. Notizia confermata anche per Angela Lombardi che sostiene di essere una “precaria qualunque come tutti i miei coetanei”. E Bandiera Rossa trionferà no? Anche un nipote di Belisario e l’autista della Mastrosimone, tutti dell’IdV, “casualmente” assunti in Regione per chiamata diretta. Naturalmente tutti i diretti interessati reagiscono insultando Berlusconi (e che cazzo c’entra? Mah!) ed il PdL, ma questa non è una notizia, come è oramai una non notizia l’ipocrisia di cui si nutre questo tipo di Politica…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “La Casta in Basilicata: assunti in Regione una ex-Parlamentare ed un ex-Assessore provinciale!”

  1. Nexus Says:

    Da me il comune e la provincia hanno aperto niente meno che un aeroporto gestito dai politici ! Naturalmente nessuna compagnia aerea ha voluto servirsene, così hanno affittato degli aerei ad elica (pista troppo corta per aerei normali) e siccome quasi nessuno ha preso l’aereo, in pochi mesi hanno fallito con decine di milioni di debiti.
    Ma la questione più losca è che per fare l’aeroporto hanno assunto quasi 60 persone…naturalmente tutto in gran segreto, senza concorsi, senza requisiti. I loro amici.


  2. […] La Torre Normanna Bastione Lucano Liberal Conservatore « La Casta in Basilicata: assunti in Regione una ex-Parlamentare ed un ex-Assessore provinciale! […]


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: