La Casta salva il PD (e Vendola) e condanna il PDL…

________________________________________________________________________________________________
Incredibile figuraccia del Centro Sinistra e del PD. Conti alla mano alla Camera il Partito Democratico ha votato per l’arresto di Papa, ma al Senato ha salvato il suo esponente Tedesco. Nemmeno noi avremmo potuto immaginare un esito del voto più sfacciato di questo. Adesso tutti possono da soli ragionare su chi fa parte della Casta e chi no…

________________________________________________________________________________________________

Eppure sembrava che il PD avesse scelto una coerente seppur sbagliata strategia giustizialista. Eppure avevano assicurato fuoco e fiamme se il Parlamento avesse osato graziare i due malcapitati Onorevoli togliendoli dalle grinfie delle Procure. Invece è andata proprio come peggio non poteva andare. La Lega Nord tradisce la Maggioranza e vota a favore dell’arresto di Papa tra il giubilo dei democrats e dipietrini, ma clamorosamente, i Democratici al Senato, conti alla mano, si rimangiano tutte le infuocate dichiarazioni giacobine e manettare vomitate in questi giorni e, quatti quatti, di nascosto come i ladri, graziano il loro Senatore…il Blog DAW, sulla sua Pagina facebook, ha infatti fatto notare quanto segue:

“I gruppi che avevano detto di votare per il SI’ all’arresto: Pd (106 voti), Lega (26), Idv (12), Terzo polo (12), Udc, SVP, Autonomie, MAIE, Repubblicani, PLI (14). Fanno 170. Ma i VOTI sono stati 127 per il sì e 151 per il NO. Fate un po’ i conti….”

Insomma, i democratici come al solito si esibiscono nel loro cavallo di battaglia preferito: l’ipocrisia. Condannano tra gli schiamazzi il Deputato del PDL e salvano di soppiatto il loro Senatore (e indirettamente, anche Vendola, al quale Tedesco aveva giurato vendetta). Uno spettacolo politicamente indecente che mostra in tutta evidenza come quello che noi scriviamo da tempo sia tutt’altro che campato per aria. C’è una CASTA vera, pericolosa che manovra contro lo Stato manipolando la giusta indignazione popolare, per salvare i suoi PRIVILEGI. Ebbene da oggi ha un nome e si chiama Partito Democratico…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “La Casta salva il PD (e Vendola) e condanna il PDL…”

  1. Andrea Says:

    informiamo la Torre che la casta non salva Vendola ma salva Tedesco, (D’alemiano doc quello della bicamerale pro Berlusconi, capo della fondazione italiani eurpei finanziato dalle aziende voraci di beni pubblici (acqua energia ecc) da Caltagirone agli Angelucci alle coop alle assicurazioni passando per altre cricche) …non solo, informiamo inoltre che a salvare Tedesco è stata la Lega Nord Padana..quella del pregiudicato R. Maroni…uno dei tanti pregiudicati che hanno caratterizzato questa legislatura da…ALCATRAZ…

    come puo’ affermarsi il primato della politica?
    una proposta: via i pregiudicati dal parlamento, legge SERIA sul conflitto d’interesse ( da qualunque area politica essa provenga)
    Due (2) legislature poi si ritorna a lavorare per conto proprio, , azzeramento delle pensioni (privilegio) ai politici, inasprimento delle pene per i finanziamenti ai partiti, azzeramento dei finanziamenti pubblico-partitici ai giornali …ed è solo l’inizio, il primo obbiettivo perseguibile è tenere lontani dalla “cosa pubblica” mafiosi corruttori paraculisti arraffoni, zecche di regime pidduisti…..tutta gente che oggi trova ospitalità in particolare nella PDL ma anche nei partiti satellite (Lega pdmenoelle udc)

    dura da digerire vero “TORRE”?


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: