LA7 già stufa di Santoro…

_________________________________________________________________________________________________

Già stufi di Santoro? Pare di si. Non solo l’ultima puntata di Annozero, senza insulti e teatrino antiberlusconiano, fa meno ascolti de Il Commissario Rex, ma a LA7 annunciano che la trattativa per il passaggio del teletribuno dalla RAI alla novella Telekabul è già naufragata…

_______________________________________________________________________________________________

L’ultima puntata di Annozero, uno speciale dedicato alla crisi del settore ittico, fa meno ascolti de Il Commissario Rex. Sembra poco? Per niente, e vi spieghiamo perchè…

Annozero ha registrato soltanto 2.727.000 spettatori, con uno share del 12,20% non proprio in linea con le medie della stagione. Senza risse, insomma, non rende. Tanto che la serata di martedì ha visto prevalere addirittura i non proprio irresistibili Il commissario Rex(Raiuno, 3.467.000 telespettatori, 15,19%) e il film di Canale5 Un soffio per la felicità(3.077.000 telespettatori, 14,34%).  

Come sosteniamo da tempo immemorabile, la crisi del berlusconismo porterà come logica conseguenza alla crisi dell’antiberlusconismo, non avendo questi ultimi saputo creare in tutti questi anni un’alternativa positiva ,e non meramente distruttiva, all’attuale coalizione di Maggioranza. Una puntata di Annozero senza risse, senza trabocchetti, senza insulti e, soprattutto, senza gossip, non ineressa più di tanto al “colto e preparato” pubblico di Sinistra. Meglio guardare le avventure di un cane poliziotto…

Santoro se ne va a LA7? Pare di si, ma anche no. Trattativa interrotta, dicono a LA7. Tenetevelo pure. Innanzitutto bisogna capire di chi stiamo parlando. Michele non vuole altri protagonisti intorno a lui, ma solo qualche comparsa. Questa corsa generale della Sinistra Radical Chic verso LA7 deve averlo infastidito. In fondo è lui che ha avuto per primo l’idea. Poi bisogna anche ricordare che in RAI Michele Santoro è l’unico che può fare letteralmente quello che vuole. Difficile rinunciare ad un privilegio simile. Oppure è solo un colpo di teatro in attesa del colpo di scena? Insomma, il solito istrione. Che scalda il cuore dei soliti antiberlusconiani da operetta. Tuona Leoluca Orlando Cascio…

“La notizia del mancato accordo tra Santoro e La7 è la conferma che il regime berlusconiano sta vivendo gli ultimi pericolosi colpi di coda. È chiaro a tutti che l’editto bulgaro emanato dal presidente del Consiglio nei confronti di trasmissioni sgradite a Palazzo Chigi come ’Annozerò non solo è ancora in vigore, ma ha ormai superato il duopolio Rai-Mediaset”

Noi non sappiamo se siamo più stufi del teatrino di Santoro o di quello degli antiberlusconiani. Il primo risulta stucchevole come lo può essere solo uno che da 20 anni grida alla censura e da 20 anni va in onda avendo avuto il tempo anche di diventare Onorevole. Quanti dissidenti cinesi o iraniani o cubani vorrebbero vivere in un regimne così! Il secondo risulta solo patetico…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

10 commenti su “LA7 già stufa di Santoro…”

  1. andrea Says:

    IL GOVERNO SALVA TELECOM E LA7 ROMPE CON SANTORO
    Martedì scorso il governo toglie il controllo della rete telefonica alla compagnia. Giovedì salta l’accordo con il giornalista e, miracolo, il progetto non c’è più….
    se non ci fosse il PDMENOELLE Berlusconi starebbe in GALERA

    • Nexus Says:

      E dove l’hai letta questa ? Ah, sul Fatto Quotidiano, la tua bibbia ! Adesso devi provare le accuse, sennò fai la fine di quelli che sostengono di essere stati sequestrati dagli alieni. E con complotti così grandi non dovrebbe essere difficile trovare prove.
      Se Berlusconi non fosse in politica i magistrati non lo cercherebbero proprio.

      • andrea Says:

        ti sbagli l’ho letto sul “giornale”, la TUA bibbia.
        SE NON CI FOSSE IL PDMENOELLE BERLUSCONI STAREBBE IN CARCERE

      • Nexus Says:

        Veramente non l’ho mai comprato e raramente lo leggo on line.

  2. andrea Says:

    Un Berluskones è per sempre …credo che i berluskones esistevano già prima ancora della nascita di berluskoni, nel fascimo ad esempio ( magari ancora prima…Giolitti per caso?) l’italia era piena di berluskones antelitterim . Dice bene Vendola Il berlusconismo è una cultura un modo di essere di vivere. Una parte della società che storicamente ha lasciato traccia di se e, NON E’ AFFATTO UNA BELLA STORIA

  3. andrea Says:

    Certe cose parlano chiarissimo dopo Current (intervento di berlusconi, premio a Murdoch l’abbassamento delle aliquote Iva sulle concessioni televisive), adesso la 7 dell’amico in affari ( di berlusconi…gazprom ecc) Scaroni…insomma il PERENNE CONFLITTO D’INTERESSI DEL NANO tanto cercato e desiderato dagli altri amici del NANO; I PIDIMENOELLIN
    eppure, l’articolista della Torre di Guardia si sorprende ancora dell’antiberlusconismo e ridicolo piu’ CHE mai indica nella sinistra radicalschic il nemico di cui berlusconi dovrebbe guardarsi…RIDICOLI VOI TESTIMONI DELLA TORRE…RIDICOLI!

    • Nexus Says:

      Adesso è stato Berlusconi a far chiudere current ? Quindi la tua teoria va oltre a quella di Al Gore secondo cui è stata una decisione presa autonomamente a New York. Che volevano più soldi e che aveva ascolti disastrosi non c’entra niente ?
      Oggi Sky ha chiuso un canale mediaset in maniera unilaterale !
      Quali sono gli affari Berlusconi-gazprom ?

  4. Nexus Says:

    A quanto pare Lerner e Mentana non ci stanno, vogliono Michelone a tutti i costi e criticano la loro azienda. Ma sono giornalisti o dirigenti ???
    Non capisco Mentana, perchè mettersi sullo stesso piano di Lerner, quando fino a poco tempo fa era considerato in assoluto uno dei giornalisti più equilibrati in circolazione ?

  5. mm Says:

    Credo che il calo di ascolti sia dovuto alla mancata informazione sullo spettacolo, piuttosto che da un calo di interesse, la mia è chiaramente una opinione, ma si può verificare se c’è stato un calo degli ascolti duranta il corso della trasmissione.
    credo che comunque trasmissioni come annozero sia le poche di qualità, lascio agli altri il giudizio sulla qualità dei programmi come quello di Ferrara, o le altre belle trasmissioni. Sinceramente credo che la cosa che posso trovare positiva è che posso evitare di avere un televisore e dedicarmi a cose più utili.
    La televisione sta morendo, ma anche quella privata è solo questione di tempo….

  6. Nexus Says:

    Senza risse non fa ascolti. Giustissimo, la strategia del reality show-trash è infallibile.
    Santoro è abituato a fare ciò che gli pare, senza rispettare l’editore e colleghi. Lui è sempre stato privilegiato e al di sopra dei regolamenti interni e chi lo tocca fa la fine del censore.
    Annunziata ? Qualche giorno fa ha detto che a Rai3 ci sono delle mafie….ed ecco che salta il suo programma.
    Naturalmente come ha già detto Orlando, la colpa è di Silvio che ora comanda anche a La7. Anche Santoro ha dato la colpa al conflitto di interesse.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: