Si alle Primarie, ma poi correre da soli…

_________________________________________________________________________________________________

A Pontida è emersa solo una cosa. Il PdL, con tutti i suoi mille difetti, è l’unico Partito in Italia che ha qualcosa che assomiglia alla cultura di Governo. Tutti gli altri campano di slogan e di antiberlusconismo difficili poi da tradurre in Decreti o Leggi. E’ ora che il PdL cresca ed accetti la sfida di presentarsi agli elettori senza alcun alleato. Si alle Primarie, ma poi si corre da soli. Più coraggio di così…

_______________________________________________________________________________________________

Anche la Lega Nord capisce che governare logora, specialmente quando, come in Italia, non sempre governare significa avere in mano tutte le redini del potere. Anche la base della Lega Nord scalpita ed anche la dirigenza di questo Partito non sa far altro che scaricare su Berlusconi le normali frustrazioni di un Paese che attraversa, insieme a tutti gli altri, una difficile crisi economica mondiale. Sbagliato, perchè non è con l’antiberlusconismo che si può governare un Paese. A Napoli, ad esempio, già se ne stanno accorgendo a pochi giorni dalla “vittoria” del nuovo che avanza ma che inciampa sulla monnezza. Davvero qualcuno pensa che basta abbattere il Premier per far magicamente sparire i problemi? Poveri illusi. Continuate così.

Piuttosto grazie a Pontida noi ricaviamo un altro spunto di discussione per il PdL. Ma perchè il PdL nel 2013 o quando sarà non si presenta da solo? Facciamo noi quello che, bisogna ammetterlo, il PD ha teorizzato prima di noi ma ha solo fatto finta di fare: le Primarie e correre da soli. La Legislatura 2001-2006 rovinata dall’UdC. La Legislatura 2008-2013 rovinata da Fli. Adesso la Lega. Basta così…

Secondo noi è inutile agitarsi tanto per pretendere le Primarie interne al PdL se poi, a livello Nazionale si deve comunque correre in Coalizione. Se si corre in Coalizione con altri Partiti o si aprono le Primarie anche a questi o queste stesse sono un Flop politico, perchè poi chi le vince dovrà comunque piegarsi alla logica delle alleanze sul territorio ed a livello nazionale, con annessi e conessi partitocratici. Quindi noi diciamo, Primarie si, ma PdL che poi NON si allea con nessuno, a rischio di perdere.

Più coraggiosi di così…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “Si alle Primarie, ma poi correre da soli…”

  1. Andrea Says:

    le primarie volute da berlusconi per berlusconi per interposta persona (Alfano…conta come il due di coppe con la briscola in spade)..UHHH il “partito delle libertà”, il partito dei SCILLIPOTI e dei condannati di ogni reato..dialogherà sicuramente (abbassando i toni) con il PDMENOELLE, il partito della BICAMERALE


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: