Le Priorità di Pisapia: Gay Pride anche a Milano

__________________________________________________________________________________________________

Il Vento Nuovo che spazza via il Berlusconismo mostra tutta la sua profondità di pensiero e la sua attenzione ai bisogni reali dei cittadini fin dalle prime proposte. La priorità per Milano è celebrare il Gay Pride. Ed aumentare l’Ecopass…

________________________________________________________________________________________________

Vendola come Lady Gaga, Bersani come Madonna e Pisapia come Elton John. Di Pietro come i Village People. La priorità per il Comune di Milano è ospitare un Gay Pride. Da qui riparte il nuovo orgoglio milanese che vuole diventare nuovamente la Capitale Morale d’Italia: più Gay Pride per tutti, più Tasse per tutti e più Processi per chi non la pensa come noi.

“Euforica la reazione dell’Arcigay che organizza l’iniziativa. “Non abbiamo memoria di un patrocinio comunale negli ultimi diciotto anni – ha detto il presidente Marco Mori all’Agi – ma era una notizia in cui speravamo. Avevamo fatto delle richieste ai candidati sindaci e soltanto Pisapia aveva risposto pubblicamente. Tra queste richieste c’era anche quella del patrocinio. Il fatto che l’abbia concesso significa che questo vento di cambiamento sta effettivamente portando i primi risultati

Infatti. Più soldi all’Arcigay, quello di cui i milanesi avevano bisogno. Anche il PD euforico per la “nuova” Milano che inizia a muovere i primi, importanti, passi…

“La Milano più aperta, civile e solidale che ci aspettavamo con l’elezione di Pisapia sta cominciando a nascere, dopo la giunta ecco un altro grande segnale da parte della nuova amministrazione”. Lo afferma, in una nota, Ivan Scalfarotto, vicepresidente del Partito Democratico”

Insomma, più Tasse e più Gay per tutti, e soprattutto una attenzione concreta per i veri problemi dei cittadini. Dall’Ecopass al Gay Pride. Adesso vogliamo solo la ciliegina sulla torta: Tettamanzi che sfila insieme a Vendola. Poi saremo anche noi più che soddisfatti…


Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

12 commenti su “Le Priorità di Pisapia: Gay Pride anche a Milano”

  1. Marco Milano Says:

    Che fai… non pubblichi il mio commento?

    Parlami di Alemanno, sindaco di destra che ha dato il patrocinio all’euro pride di quest’anno. Allora? Niente?

  2. IGNORANZA CRASSA Says:

    Comunque segnalo questo articolo per diffamazione. La giunta non dà soldi all’arcigay per il Gay Pride, perchè è gratuito. O lo correggi, o vedrai che applicando la legge ti passa la voglia di scrivere alla cazzo, e ti vai a documentare invece di dire falsità. E comunque, anche fosse stato, non ci sarebbe stato nulla di male. RAZZISTA!

  3. Simone Zimillo: DESTRONZI. Says:

    Hahaha Che figura! Comunque quello del GayPride di Milano non è l’unico post dove palesemente chi parla sa di non sapere le cose! Cheffiguremmerd! E’ da qui che si vede che le tue analisi sono solo un controcanto… ma stonato, stonato!
    La destra italiana, merita gente migliore di voi, e ve lo dice uno di destra! Voi siete berlusconiani, razzisti, intolleranti e integralisti. non di destra. Con la destra moderna ed europea, non c’entrate nulla. C’entrate molto più con CL! Comunque… sappiate, che in tutta europa, i diritti civili, non sono più oggetto di battaglie da parte dei partiti di destra, ma solo dei partiti estremisti e integralisti. Siete voi che state impdendo a questo paese di maturare, e così facendo, costringete noi elettori liberali DI DESTRA a rimanere a casa! Vergognati, e chiedi scusa per le falsità con retrogusto omofobo che hai scritto solo per attaccare Pisapia (CHE NON HO VOTATO).

    • Andrea Says:

      Perbacco…il Vintage è diventato modernismo…potere del guru Storace o della sacerdotessa Santanchè???

      • IGNORANZA CRASSA Says:

        è un poveretto! Però le falsità non le deve scrivere. O lo corregge nel punto dove dice che La giunta dà soldi all’arcigay per il Gay Pride, o giuro che la voglia a questi falsi di diffondere menzogne le facciamo con la legge.

    • Nexus Says:

      Cosa sei un attore ? Il vecchio trucco di dire che sei uno di destra e che non voti Berlusconi vecchio !
      In nessun modo questo articolo mette in discussione i diritti civili. Razzismo ? Che c’entra ?

      • Simone Zimillo Says:

        ATTORE? Vuoi tenere una conversazione con me sul libero mercato e Adam Smith per caso? Vuoi che ti nomini tutte le riforme che i partiti di destra liberale hanno compiuto in europa negli ultimi dieci anni?

        Voi non siete di destra, è questo che mi fa incazzare. Siete un infarcitura di clericalismo e xenofobia, di chiunque non sia come voi.

        Questo articolo contiene elementi di razzismo in sè, per i toni con cui parla di una rivendicazione ci persone che chiedono uguaglianza e diritti. E per il fatto di usare strumentalmente cone denigrativo il fatto che un comune appoggi questo tipo di rivendicazione.

        In più… l’analisi è faziosa e falsa, perchè come ha ricordato l’altro tipo, a Milano di GAYPRIDE se ne svolgono dal 2001, ed hanno ricevuto il patrocinio anche di presidenti di provincia di destra, come Ombretta Colli.

        In più, il patrocinio è gratuito e qui l’articolo dice che i soldi vanno all’arcigay.

        In più, non parla minimante di come vede lui la scelta del sindaco alemanno di patrocinare l’europride.

        OMOFOBIA E RAZZISMO NON SONO DI DESTRA! Fatti un giro in europa. Le leggi sui diritti civili in inghilterra sono state sostenute proprio dal partito conservatore. Così francia, germania, e ovunque. IO NON SOPPORTO L’IGNROANZA.

        Quando vorrai tenere una conversazione sulla destra in europa, liberale e attenta allo sviluppo del mercato. Quando vorrai parlare di stato minimo, mi troverai qui. IO SONO PIU’ DI DESTRA DI TE E DI QUEI QUATTRO CLERICOFASCISTI CHE SI SONO APPROPRIATI DI UN ORIENTAMENTO POLITICO CHE NON GLI APPARTIENE. Gli attori siete voi, recitate il ruolo di pensanti, e siete sol degli abbietti schiavi delle proprie paure, ignoranze e cattiverie.

      • Nexus Says:

        Continui col copione ?
        clericalismo e xenofobia ???? Razzista ? Mi vien da ridere, la mia cultura politica è ben distante da queste porcherie ! E se hai letto i miei interventi degli ultimi mesi, rimprovero puntualmente sull’assenza di politiche liberiste e liberali !

        “Non abbiamo memoria di un patrocinio comunale negli ultimi diciotto anni – ha detto il presidente Marco Mori all’Agi – ma era una notizia in cui speravamo”. E’ lui che lo dice !
        Ti assicuro che non ce l’ho contro i gay, per il poco che può importare.

      • Simone Zimillo Says:

        Allora invece di darmi dell’attore, spiegami come valuti la slealtà e la falsità del post su gaypride di milano. Dimmelo… perchè non ho capito se dobbiamo dividerci noi di destra contro quelli di sinistra, oppure persone per bene e oneste e liberali, contro servi del re, bigotti e xenofobi che sono pronti a sosentenere tutto e il contrario di tutto, senza avere conoscenza dei fatti, usando qualche foglia caduta, per dire che c’è stato un uragano. E tutti a scappare… mentre sta spuntando il sole. Scusa la chiusura un po’ letteraria.

  4. IGNORANZA CRASSA Says:

    IMBECILLE DOCUMENTATI PRIMA! IL GAY PRIDE A MILANO SI SVOLGE DAL 2001 QUASI OGNI ANNO. HA RICEVUTO ANCHE IL PATROCINIO GRATUITO DELL’ALLORA PRESIDENTE DELLA PROVINICA OMBRETTA COLLI. POI DI PENATI. ORA DI PISAPIA. TUTTI PATROCINI GRATUITI, DI DESTRA E SINISTRA. DOCUMENTATI! IGNORANTE!

  5. Nexus Says:

    Continuo a pensare che i gay pride siano controproducenti per loro stessi.

  6. Andrea Says:

    Be, dopo aver visto Berlusconi al family day sputtanare la famiglia, ben venga l’allegro e colorato Gay Pride..che al confronto è una vivace festa di paese


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: