E Fli protesta sotto un Consolato che non c’è…

_________________________________________________________________________________________________

Sono sempre più “falchi”, ma non sono proprio delle “aquile”. Clamorosa gaffe futurista a Mestre: protestano sotto il Consolato del Brasile, senza sapere che il Console ha traslocato da due anni. Il siparietto disturba solo il nuovo inquilino dello stabile preso di mira…

________________________________________________________________________________________________

Ed anche i ragazzi di Fli scoprono com’è difficile fare politica o prendere una qualsiasi iniziativa quando non c’è il solito Berlusconi da colpire. E’ la stessa malattia che ha contagiato l’intero Centro-Sinistra da diversi anni. E’ facile manifestare davanti Arcore o Palazzo Grazioli, più difficile farlo altrove e per qualunque altro motivo. A Mestre va in scena un divertente siparietto…

“Arrivano quasi puntuali con le bandiere di Futuro e Libertà, cantano a squarciagola l’inno nazionale con una mano sul cuore e l’altra lungo il fianco e alla fine recitano lo slogan: «Brasile, Brasile, la tua condotta è vile»…a un certo punto a qualcuno viene il dubbio e il panico serpeggia tra le fila dei futuristi. Il consolato del Brasile sotto il quale la trentina di simpatizzanti di Fini ha deciso di protestare non c’è. Al civico 35 di via Piave, vicino alla stazione di Mestre, non c’è una targa, non c’è una bandiera brasiliana, non c’è un campanello e non c’è il console. Peggio: non c’è proprio niente già da due anni…”

Il malcapitato nuovo inquilino maldestramente preso di mira dalle invettive futuriste ovviamente non può che prenderla con filosofia…

 “E dunque la vibrata protesta è stata fatta sotto la casa di un privato che, per sicurezza, dopo essersi sporto dal balcone, ha abbassato le persiane scuotendo la testa…”

In fondo bisogna capirli. Sono ragazzi. Il brutto è che lo resteranno per i prossimi decenni, dei ragazzi, proprio come è capitato ai loro nuovi colleghi ed amici di Sinistra…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “E Fli protesta sotto un Consolato che non c’è…”

  1. Andrea Says:

    Fini ha AVUTO IL TORTO di parlare di CORDE IN CASA DELL’IMPICCATO


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: