Botte per Tutti

_______________________________________________________________________________________________

E’ presto per fare i conti, ma appare chiaro che questo risultato elettorale, se confermato, scontenta un pò tutti. Il Centro Destra non conferma il trend positivo degli ultimi anni, il Centro Sinistra può gioire solo dell’altrui sconfitta, ma non può cantare vittoria. Il Terzo Polo ancora una volta, si conferma come una non-alternativa…

_______________________________________________________________________________________________

I conti si faranno fra 15 Giorni. Per adesso stiamo tutti parlando un pò in libertà. Ma la Politica è anche questo. Alcune considerazioni possono però essere fatte…

L’alleanza di Governo esce politicamente, ma non elettoralmente, sconfitta. Magari fra 15 giorni scopriremo che il saldo è in attivo, cioè che il PdL e la Lega Nord hanno strappato ancora qualche Provincia e qualche Capoluogo al Centro Sinistra, ma la delusione a Milano ed a Napoli è politicamente importante. Tutto sommato il Centro-Destra ha “tenuto” visto che 5 anni fa correva con UdC e Fli, che questa volta correvano contro, ma a Milano, soprattutto, si sperava in qualcosa di meglio. Politicamente sembrano essere pesanti le crepe apertesi tra la Lega Nord ed il PdL. Questo è oramai un problema che non può essere nascosto.

Il Centro Sinistra vince, ma grazie alle sue componenti estreme. Caso Torino, a parte, (ma li ha vinto più Chiamparino, cioè un critico del PD!) vincono dappertutto  Grillo, l’IdV, e SEL. Il Pd, come sempre, in caduta libera. Davvero non capiamo cosa ha da festeggiare Bersani a parte l’aver conservato la poltrona di Segretario. A Napoli addirittura vengono umiliati da De Magistris. A Milano e Bologna le Liste di Grillo hanno percentuali degne di nota. Vincono insomma gli estremisti con buona pace dei riformisti e dei moderati del PD. Si prevedono ulteriori litigi e scissioni.

Il Terzo Polo è un flop oramai appurato. Esiste l’UdC più quelli che seguono in ordine sparso. Fli è inconsistente e nel suo complesso, in certi casi,  il cosiddetto Terzo Polo prende addirittura meno voti di Grillo. Ben poca cosa per chi aspirava a “rifondare “ il Centro Destra o ad essere un’ “alternativa al bipolarismo”. Anche qui si prevedono ulteriori litigi e scissioni.

Noi sosteniamo da tempo che se Berlusconi andrà in Pensione, sarà seguito da tutti gli attuali sedicenti leaders della sgangherata Opposizione che dimostra ogni giorno che passa di essere una non-alternativa, ma solo l’altra faccia, e ben peggiore, della stessa medaglia. Questo risultato elettorale, se confermato, ci dà ragione: l’alternativa all’attuale Governo è più confusa e variopinta (e litigiosa) della ex-Unione prodiana…cara Milano, Auguri, perchè ne avrai bisogno…

Bookmark and Share
Explore posts in the same categories: Italia

7 commenti su “Botte per Tutti”

  1. Andrea Says:

    in Italia uno degli sports preferiti dei ciarlatani ddella politica è collocare a destra o a sinistra il rriformismo, il liberismo,il moderatismo, e balle vvarie. Il gioco funziona cosi’: il sottoscritto si ttrova una personale collocazione e tutto il mondo ggli gira intorno, ne consegue che un avversario (spesso nemico giurato) politico diventi estremista eestremo di ME MEDESIMO che il mondo mi definisce mmoderato e responsabile. Su questa inutile follia Tutto puo’ accadere, anche che mister Bossi, mister B. ecc diventino la stella polare del moderatismo…ironia della sorte, invece, il piu’ riformista di tutti è BEPPE GRILLO, IL PIU’ ACCESO NEMICO DEL RFORMISMO, PROPRIO BERLUSCONI.

  2. Nexus Says:

    Stando ai dati che a quest’ORA disponiamo faccio alcune considerazioni.
    Prima di tutto devo dire che avevo completamente sopravvalutato in terzo polo, il risultato migliore è il 9.5% di Napoli, per il resto è davvero mediocre intorno al 5%, anche se determinante per le eventuali vittorie del centrodestra ai ballottaggi. Fini è morto, adesso è ufficiale, il suo partito non esiste, ha difficoltà a raggiungere il 2%. Anche Casini ha diminuito i voti e in alcuni comuni è diventato il quarto polo, sorpassato da Grillo. Sono sicuramente gli sconfitti di queste elezioni.
    Tutti i principali candidati sindaco del centrodestra hanno preso meno voti rispetto a quelli dei partiti che li sostengono, dunque i candidati non piacciono ! Sarà la volta buona che capiscono che bisogna istituzionalizzare le primarie all’AMERICANA nel PDL ?
    E’ vero che a Milano la Moratti ha ottenuto un risultato parziale negativo a causa dell’astensione degli elettori della Lega (-10% rispetto al 2006), ma non è vero che in Italia il centrodestra ha perso e gli altri hanno vinto.
    Il centrodestra ha vinto importanti sfide ed ha assolutamente tenuto il consenso in Italia, mentre il centrosinistra è arretrato in molte zone rispetto a 5 anni fa anche se non lo dice nessuno in tv:
    A Torino Chiamparino aveva vinto con il 66%, oggi Fassino con il 56%.
    A Napoli Iervolino aveva vinto con il 57%, oggi il PD è fuori dal ballottaggio con un misero 20% e la somma con De Magistris è a -10% dal risultato di 5 anni fa.
    Nella rossa Bologna Merola si salva dal ballottaggio per pochissimi voti.
    A Milano Pisapia prende +1% di voti rispetto a Ferrante nel 2006, dove è il miracolo ?
    Dunque il centrosinistra non ha riportato affatto la grande vittoria che sventolano in televisione, hanno preso solo Bologna e Torino diminuendo il consenso, e a Milano l’hanno incrementato solo del 1% ! Dire che si ha vinto alza il morale ed è un mezzo per aumentare i consensi.
    Do un consiglio agli euforici: aspettate il BALLOTTAGGIO !

    • Giuseppe Del Giudice Says:

      Ottimo come sempre…infatti aspettiamo che tra 15 Giorni tireremo le somme. La sconfitta (politica, non elettorale) c’è, per ora, ma il conto si presenta alla fine. certo è che Milano è stata caricata troppo e adesso ne paghiamo le conseguenze, ma come sto scrivendo da alcune ore, il CSX ha straperso a favore degli estremisti (ricordatevi il 2006 dopo l’ecatombe elettorale del 2005 per i cdx!!!)…anche allora sembrava che stesse per succedere chissà cosa e poi il prodino vinse grazie a qualche piccolo broglio dello 0,0 qualcosa. Purtroppo il Voto andrebbe analizzato mentre noi ragioniamo oramai da tifosi di calcio…

      • Nexus Says:

        Concordo con te, Milano è stata caricata troppo e adesso ne paghiamo le conseguenze. Esattamente come dopo le europee del 2009, quando il cdx vinse per circa 11 punti, ma il csx urlò alla vittoria solo perchè il PDL aveva raggiunto il 35% e non il 40% a cui puntava Berlusconi, che come al solito vuole stafare.
        Le trasmissioni tv sono tutte uguali, la sinistra vuole parlare solo di Milano, Bologna e Torino, e tutti parlano solo di queste città ! Sono sempre loro che dettano l’agenda dei dibattiti. Ma non era Berlusconi quello che controllava i media ? Non era Berlusconi che usava le sue tv ? E come hai detto tu qualche giorno fa, su internet non si trova granchè pubblicità PDL, non era Berlusconi quello ricco ? Visto che a causa della legge sulla censura (par condicio) non si possono fare più gli spot in tv (e siamo costretti a vedere le nostre città sporcare con volantini e manifesti), perchè non fare una massiccia campagna pubblicitaria su internet ?

    • Andrea Says:

      Palestra inutile..il dato rilevante è che il partito di berlusconi perde, perde perde voti…dura,eh??? Meno male che, come dice Belpietro, movimento5stelle prende solo voti a sinistra…Io invece sospetto che Grillo abbia preso voti anche a Berlusconi…e Belpietro lo sa

      • Nexus Says:

        Negli ultimi 3 anni ha distanziato la sinistra di almeno 10 punti, è ovvio che ci sono gli alti e i bassi. Esattamente come la sinistra che rispetto a 5 anni fa ha perso 10 punti a Torino e Napoli, e ne ha guadagnato solo 1 a Milano.

      • Nexus Says:

        Storicamente gli elettori del centrodestra vanno compatti alle politiche, mentre invece molto meno numerosi alle amministrative. Di solito ai ballottaggi ci vanno ancora meno.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: