Quando l’Italia fa lo Stato, la UE non ci sta…

______________________________________________________________________________________________

E’ ufficiale: all’Europa piace l’italietta. Quando l’Italia si mette in testa di fare lo Stato come tutti gli altri, i malumori, i maldipancia, le proteste, le invidie e le piccolezze vengono a galla. Non esiste una UE dove tutti i membri sono sullo stesso piano, ma una pantomima di “Unione” dove con intrallazzi e furbizie le solite sedicenti Superpotenze del ‘900 credono di essere ancora importanti. Ecco perchè amano il Centrosinistra ed odiano Berlusconi…

____________________________________________________________________________________________

All’Europa piace l’italietta. Un Paese provinciale e bellissimo, bucolico e pieno di Storia dove andare a fare l’Erasmus o le Vacanze. Dove acquistare ville in campagna o al mare, per essere serviti e riveriti dagli autoctoni assaporando la migliore Cultura e la migliore Cucina del Mondo. Retaggi dei Secoli passati. Ecco l’idea di Italia che hanno in Europa.

Ecco perchè a loro piaceva e piace tutt’ora il centrosinistra italiano. Amano i provincialotti, quelli che pur di avere da loro una pacca sulla spalla ed una fotografia da mostrare agli amici venderebbero pure l’Alitalia, la Telecom, la Parmalat, la mamma, la dignità. Quelli che i Clandestini li accogliamo tutti noi e pure i Rom mentre voi li cacciate. Quelli che i tunisini restano nella Stazione di Ventimiglia, che noi accogliamo solo brigatisti rossi, che sono eroi ed intellettuali. Noi in Italia ci veniamo solo in Vacanza,  frequentando le elites progressiste, chissenefrega di come vive la gente in periferia…

Quelli che in Libia si va a bombardare per motivi umanitari, mentre in Egitto, Tunisia, Algeria, Marocco, Siria, Giordania, Yemen si fa finta di niente e si rispettano i Dittatori, vecchi e nuovi,  legittimamente al potere. Ed i nostri interessi Economici…

Insomma quelli che amavano Romano Prodi (che aveva assegnato la Commissione per la Sicurezza Alimentare alla Finlandia! Ma POI BERLUSCONI è intervenuto per farla assegnare di forza a PARMA) e che non vedono l’ora di vedere a Palazzo Chigi Fini o Veltroni, Montezemolo o Monti. E che odiano Berlusconi e Maroni che si sono messi in testa nientedimeno che che l’Italia è uno Stato come gli altri…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Mondo

9 commenti su “Quando l’Italia fa lo Stato, la UE non ci sta…”

  1. Nexus Says:

    Le guerre o si fanno con un fine preciso, o non si fanno.
    L’occidente si è schierato anche militarmente a favore dei ribelli, ma a causa della risoluzione ONU fermiamo le loro imbarcazioni piene di armi e i loro aerei militari “ammutinati”….il risultato è una situazione di stallo che potrebbe durare mesi o anni.
    Che bel casino questa guerra…

    • andrea Says:

      E’ UNA GUERRA NEOLIBERISTA, CARO, TU DOVRESTI SAPERE VISTO CHE TI DEFINISCI “LIBERISTA”…PROVA A CONTARE QUANTI MORTI HANNO CAUSATO LE GUERRE “LIBERISTE” ..DALLA CADUTA DEL MURO DI BERLINO AD OGGI. ADESSO NON AVETE PIU’ NEANCHE L’ALIBI DEL COMUNISMO CHE VI INSIDIA..CARI IPOCRITI

      • Nexus Says:

        Come al solito tu metti il liberismo come causa di tutti i mali quando invece è proprio il contrario. Migrazioni e guerre ci sono da quando c’è l’uomo.
        Io ho analizzato la situazione da un punto di vista “laico” e di buon senso, ho detto che prima di fare una guerra (giusta o sbagliata) bisogna porsi un traguardo, adottare una strategia. Qui non c’è strategia, è stata fatta una guerra “castrata” che non porta a niente, Gheddafi è ancora li più popolare di prima tra i suoi sostenitori della Tripolitania, e nessuno sa come uscirne. Se Sarkozy voleva disfarsene, dal suo punto di vista, avrebbe dovuto invadere la Libia e armare i ribelli.
        Inoltre se hai letto bene queste settimane, io sono sempre stato contrario all’attacco per motivi politici, strategici ed economici. Ho definito questa guerra come anti-italiana, altro che liberismo…

      • andrea Says:

        QUINDI NEL NOVERO DELLE GUERRE GIUSTE (definite “umanitarie”) E QUELLE INOPPORTUNE, LA GUERRA A GHEDDAFI SAREBBE INOPPORTUNA PERCHE’ LEDE I NOSTRI (LO RIPETO FINO ALLA NAUSEA, SONO GLI INTERESSI DI POCHI GRUPPI INDUSTRIALI, NON “NOSTRI”) INTERESSI ECONOMICI COMMERCIALI E POLITICI? NON C’è MALE, VARREBBE A DIRE: LE GUERRE SONO GIUSTE SOLO SE CONVENGONO A ME….INFATTI SARKOZY RAGIONA COME RAGIONI TU…POI TI TOCCA ACCOGLIERE GLI SFOLLATI CHE I “TUOI” INTERESSI COMMERCIALI HANNO SOLLECITATO

      • andrea Says:

        Mettiamecelo in testa una volta per tutte, il sistema liberista produce dissesti democragici. Il sistema liberistico su vasta scala come oggi vediamo è deleterio perchè mette in cima ai propri interessi…i PROPRI INTERESSI, i risvolti negativi non vengono pesati, vengono rimessi alla società che dovrà farsi carico dell’incombenza. l’accostamento impresa-stato è un falso assoluto, lo stato sbaglia a farsi carico degli interessi particolari delle imprese e delle banche. Chi trae profitto si faccia carico (denaro sonante) dell’emergenza da esso causata. I centri di accoglienza li paghi L’ENI, LA FIAT, LA IMPREGILO, L’UNI CREDIT, LA BANCA INTESA SAN PAOLO, L’AGIP ecc ecc

      • Nexus Says:

        Ma leggi ciò che scrivo oppure parti con la solita retorica da sfigato di sinistra ?!
        Riesci per un momento a fare un’analisi lasciando da parte l’ideologia ? Gheddafi è li punto e basta, la guerra non ha portato nessun risultato definitivo se non il caos che durerà per molto tempo, questa è una verità sotto gli occhi di tutti. L’emigrazione di queste settimane è stata causata da questa guerra anti italiana scatenata da Sarkozy, che non essendo un grande stratega, per ora si può dire che non la sta affatto vincendo.
        Dal punto di vista di una Nazione, le guerre giuste sono sempre state quelle che vanno in contro ai propri interessi politici, strategici, economici e di sicurezza, questa è una verità storica millenaria, che piaccia o no. O sei stato contro la guerra alla Germania nazista ?
        Il sistema liberista produce problemi ? Io tanto liberismo non lo vedo proprio, soprattutto in Italia dove Tremonti fa spesso politiche socialiste, ed io lo critico da anni per questo.
        Il liberismo non è il paradiso in terra, ma è semplicemente il sistema migliore mai creato dall’uomo !

      • andrea Says:

        SOTTOLINEARE il punto da dove partono tutte le disgrazie contemporanee non è da “sfigati di sinistra”…e le crociate della fede liberista hanno cominciato a non essere piu’ digeribili. Come vedi non faccio piu’ distinzione tra Neo liberismo Reganiano e liberismo nostrano, essendo entrambe figlie della stessa cultura truffaldina

      • Nexus Says:

        Sarà, ma io continuo a non vedere liberismo….lactalis-parmalat ? Protezionismo ?

  2. andrea Says:

    esagerato …berlusconi l’unico concetto che ha dello stato è quello di una mucca che piscia latte all’infinito …davvero esagerato associare berlusconi agli interessi di una comunità. Perchè si continua a veicolare il FALSO?????


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: