L’Emergenza Umanitaria c’è, ma a Lampedusa


____________________________________________________________________________________________
Bisogna aiutare i civili. A partire da quelli di Lampedusa. La piccola isola da sola affronta l’ondata di profughi causata dalle “rivolte” arabe. Ma la UE e l’ONU adesso sono troppo impegnate a fare la Guerra al loro ex amico Gheddafi per potersene occupare.
____________________________________________________________________________________________

A questo punto i cittadini di Lampedusa potrebbero chiedere la cittadinanza libica, così finalmente la UE si accorgerà di loro. Uno dei problemi che saremo da soli chiamati a risolvere è l’ondata di profughi. E’ troppo chiedere che la UE e l’ONU si occupino anche di questo? Improvvisamente la Guerra a Gheddafi diventa la priorità di Francia e Gran Bretagna. I poveri civili bombardati a Bengasi diventano l’emergenza umanitaria più grave del pianeta, più grave anche della catastrofe umanitaria in Giappone. Davvero non ci crede nessuno. I primi malumori già cominciano a serpeggiare nella coalizione di cosiddetti “alleati” e nella Lega Araba.

L’Italia ha sbagliato ad attendere le decisioni degli altri. Adesso cerchi di salvare il salvabile non solo pensando al dopo-Gheddafi, ma al presente di Lampedusa. L’ondata di disperati in viaggio è un problema europeo se non mondiale. Che si discuta anche di questo. Che anche questa sia una priorità per Mounsieur le President e per il carrozzone ONU, quello stesso che poco tempo fa aveva la Libia come Paese che presiedeva la Commissione per i Diritti Umani. Assistenza e rimpatri, e accoglienza in tutti i Paesi UE. Altrimenti fare da soli, invitando i profughi a dirigersi verso la civile e democratica Francia, la loro liberatrice e chiedendo all’ONU di ospitare la tendopoli dei disperati nei giardini del Palazzo di vetro.

I cittadini di Lampedusa sono allo stremo ma non facciano l’errore di prendersela con la Lega Nord, che è l’unico Partito che sta ponendo questi temi in agenda mentre tutto il resto del Parlamento, il Presidente della Repubblica e quello della Camera, blaterano sciocchezze senza senso. Il problema è nato nei Paesi del maghreb, e lì deve essere risolto. Chi ha deciso che la priorità è bombardare Gheddafi adesso accolga anche i profughi. Chi a Roma pensa a come strumentalizzare questa situazione dimostra solo la sua piccola statura di politico di periferia…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “L’Emergenza Umanitaria c’è, ma a Lampedusa”

  1. Nexus Says:

    Doveva essere semplicemente una no-fly zone.
    Invece si stanno facendo bombardamenti tattici a supporto dei ribelli di Bengasi, uccidendo militari libici.
    Siamo al punto di non ritorno, siamo in guerra contro un paese che era filo italiano e filo occidentale.
    Napolitano è stato pessimo oggi, ha detto che non siamo in guerra ma che stiamo solo eseguendo una risoluzione Onu. Insomma, la vecchia distinzione tra ciechi e non vedenti !
    Martedì Maroni e Frattini andranno a Tunisi per parlare con il nuovo primo ministro tunisino per cercare di bloccare i migranti, speriamo bene…
    Le opposizioni vogliono che l’Italia sganci più bombe possibili per sentirsi importanti….Sarkozy usa la guerra per aumentare la sua virilità di fronte ai francesi e a sua moglie. E Obama gioca a calcio con i bambinetti brasiliani.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: