C-Day Flop


____________________________________________________________________________________________
Ennesima piazzata, ennesimo Flop antiberlusconiano. Poche migliaia di militanti in Piazza per difendere una Costituzione che non conoscono. Dai palchi sparano numeri senza senso come il 14 Febbraio. Rimane solo una piccola pattuglia di ossessionati che oramai fa anche un pò pena…
____________________________________________________________________________________________

Anche oggi era prevista una Manifestazione di Piazza. Piazza Continua, diceva L’Unità. Berlusconi Spiazzato, intitolava una trasmissione del gheddafiano (nel senso del fedele alla linea del Partito) Vianello su RAI3. Purtroppo per loro è stato l’ennesimo Flop. Pochi partecipanti e nemmeno tanto convinti, i soliti slogan precotti ed oramai irritanti per la loro monotonia. E tanta disinformazione, luoghi comuni e scarsa conoscenza della Costituzione che si pretende di “difendere”.

Innanzitutto ci teniamo a ribadire che non solo oggi in piazza c’erano solo poche migliaia di sfigati, ma anche il 14 Febbraio il Milione tanto strombazzato dalla propaganda e dalla sedicente “libera” informazione è solo una bufala. Aggiungiamo che la presenza in manifestazioni faziosissime e politicizzate, oltre che farlocche come queste di Magistrati dovrebbe essere oggetto di indagine da parte del CSM, se solo fosse presieduto e formato da persone meno imbalsamate e più corrette. Facciamo inoltre notare che a norma dell’Art. 138 della Costituzione, è assolutamente costituzionale proporre modifiche della stessa.

Insomma, a parte le solite menate antiberlusconiane alla Travaglio-Saviano, in piazza che sono andati a fare i soliti noti ed i soliti falliti fans del costituendo Regime di Centro-Sinistra contro cui noi poveri coraggiosi ci battiamo ogni giorno?

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “C-Day Flop”

  1. Nexus Says:

    La cosa più schifosa è la solita pedofilia mediatica nel portare bei bambinetti, mettergli addosso cartelli e striscioni (o orecchie d’asino) per usarli nelle manifestazioni. Magari vanno anche in scuole private come l’illustre Giovanni della scorsa manifestazione.
    Per il resto il solito minestrone con scuola, giustizia, legalità e costituzione del ’48 che dicono di voler difendere salvo quell’articolo abrogato nel ’93 che imponeva ai giudici di rispettare l’autonomia del potere legislativo. Se gli piace tanto la costituzione, perché non difendono anche quel vecchio articolo 68 ?
    Anche Ingroia è stato scandaloso, mi chiedo se abbia ancora il tempo di fare il PM o l’autorevolezza per farlo visto che partecipa spesso alla manifestazioni politiche della sinistra e dell’ IDV di Di Pietro.
    Rai Komunist 24 come al solito è al servizio della sinistra, infatti anche oggi ha trasmesso in diretta la manifestazione. Una Tv che chissà quanto ci costa e che viene vista solo da una media di 50 mila persone al giorno.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: