Pensavo fosse un Alleato, invece era una Zavorra…

______________________________________________________________________________________________

Il Governo, lentamente va, come una mongolfiera che si è finalmente liberata di una zavorra di troppo. Davvero in questi diciassette anni Fini e Casini sono stati solo un inutile peso per il Centro-Destra? Oppure il loro smarcamento è frutto di cattivi consigli e pessimi consiglieri, come quello di Bossi nel ’94?

______________________________________________________________________________________________

Siamo seri. Davvero dobbiamo credere alla storiella di un Fini e di un Casini che da sempre hanno boicottato i Governi Berlusconi? Davvero dobbiamo credere che sono sempre stati alleati di Berlusconi solo per frenarlo e farlo immancabilmente fallire? Francamente noi non ci crediamo ed invece sposiamo una lettura più complessa degli ultimi avvenimenti.

E’ palese il nostro risentimento per questi due Leaders politici. Noi abbiamo sostenuto Fini e Casini in tempi non sospetti, quando votare per loro significava automaticamente beccarsi del “fascista” o dello “sporco democristiano mafioso”. Ma noi, proprio perchè ex-democristiani abbiamo sempre sostenuto che la DC ha avuto più meriti che peccati da farsi perdonare, e che chi si alleava con i comunisti, ben più impresentabili, non poteva scandalizzarsi ed insultare chi “sdoganava” i missini. Oggi questi due Leaders flirtano con il PD. Che vergogna per loro e che smacco per noi…

Ma ricordiamoci anche il primo “tradimento” fu quello della Lega Nord nel ’94. Cosa successe allora? In poche parole, Bossi fu convinto in modo poco istituzionale dall’allora Presidente della Repubblica Scalfaro e da altri ambienti politici e dai Poteri Forti che Berlusconi stava per essere arrestato, che la sua avventura politica stava per finire in gattabuia. Smarcati adesso, finchè sei in tempo. Bossi ci cascò. Si parla addirittura di una cena a casa di Scalfaro, presenti Veltroni e Violante, dove si discusse della necessità di fare fuori (politicamente) Berlusconi. Circostanza mai smentita da nessuno. Bossi ha recentemente confermato i contatti che ebbe allora con il Quirinale che cercava di convincerlo al “ribaltone”. Altro che Presidente Emerito. Che la Commissione di Inchiesta sulla compravendita dei Parlamentari inizi dal ’94 le sue “indagini”. Bocchino e Granata potrebbero addirittura imparare qualcosa…

Iniziò la Macchina del Fango (Saviano era ancora minorenne). FI? Solo un Partito di Plastica e di mafiosi. La Lega Nord? Una costola della Sinistra. Ed invece. Il Centro-Destra resistette. Dimostrò di essere una Coalizione di Partiti vivi, di gente vera, di persone perbene. Berlusconi si è difeso con i denti fuori e dentro i Tribunali, con varie assoluzioni ed archiviazioni. Per le Prescrizioni chiedere a Travaglio…

Dopo varie vicissitudini, una Legislatura così-così, varie tornate elettorali vinte ed una Macchina del Fango letteralmente scatenata (Saviano stavolta è maggiorenne e ne fa parte), troviamo Casini e Fini all’Opposizione. Tutto pronto per il Funerale di Silvio. Gli scandali costringeranno il Premier alle dimissioni ed all’esilio. Già si parla di “Governi Tecnici” e di nuove alleanze. E voi sarete non solo in prima fila ma sarete considerati i salvatori della Patria ed erediterete il Centro-Destra. Come si poteva rifiutare una proposta simile? Ma il Premier è sempre lì, non cade, governa e fa passare la Riforma dell’Università e quella Federalista. Colpi mai messi a segno in precedenza. Solo un caso? Forse.

Secondo noi sia Casini che Fini sono vittime, come Bossi nel ’94 di cattivi consigli e cattivi consiglieri. Vittime di chi ha promesso loro la cacciata di Berlusconi per via giudiziaria. Ma hanno fatto male i conti. Oggi ci si ritrova una Giustizia umiliata dal Tribunale di Milano ed una opinione pubblica schifata più del comportamento di certi Magistrati e di certi voltagabbana che delle abitudini sessuali del Premier-Siffredi. Con una differenza però. Se Bossi è tornato ed è diventato determinante, Fini e Casini, oramai saranno per sempre banditi da qualsiasi alleanza con il Centro-Destra. E con l’aggiunta che la Riforma della Giustizia e magari la reintruduzione della sacrosanta Immunità Parlamentare sono oramai percepite come indispensabili dalla gran parte della opinione pubblica, che si conta, va ricordato, nelle urne e non nelle piazze, nei talk-show o nei gazebo dalle firme farlocche…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: