Fini come Gheddafi: contro di me solo allucinati…

______________________________________________________________________________________________

Gianfranco Fini e Muammar Gheddafi usano lo stesso linguaggio. I loro nemici? Degli allucinati, drogati e deliranti, imbrogliati da qualcuno. La parabola finiana dalla tragedia passa alla farsa…

____________________________________________________________________________________________

Gianfranco Fini dal bunker de L’Espresso così definisce gli esponenti di FLI che stanno decidendo in queste ore di lasciare il suo movimento e tornare nella Maggioranza.

«L’abbandono di FLi? Un delirio: frutto di allucinazione collettiva, o di malafede»

Il Colonnello libico Muammar Gheddafi dal bunker poco fuori Tripoli così definisce i rivoltosi che stanno combattendo contro i suoi fedelissimi…

“Bin Laden ha distribuito delle pillole stupefacenti e droghe agli abitanti di Zawia per combattere contro il nostro caro Paese”

Chi li abbandona è solo un allucinato, un drogato che si è lasciato corrompere o abbindolare da qualcuno, ma il loro progetto è più alto, è storico, continuerà nonostante tutti i traditori. Insomma siamo alla farsa. Con la sua spocchia finto-istituzionale l’ex fascista, ex-berlusconiano ed ex uomo di Destra di Bologna si mostra per quello che è: un piccolo Gheddafi di periferia che non accetta il contraddittorio ed insulta chi la pensa diversamente da lui, accusandolo di essere un venduto, un allucinato. Intanto parte il tour mediatico, a proposito di conflitto di interesse, che lo porta dall’Espresso ad Annozero e poi forse a Ballarò. Comunque sempre rigorosamente con lo schema della “intervista” perchè affrontare un suo ex amico che magari potrebbe rispondergli a tono non è nelle sue possibilità.

La domanda a cui Fini non risponde è sempre la stessa:  può il Presidente della Camera insultare un Deputato? Al Presidente della Repubblica ed ai nostri eccellenti costituzionalisti, l’ardua risposta…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “Fini come Gheddafi: contro di me solo allucinati…”

  1. Nexus Says:

    Da quel che ne so io, oltre annozero e ballarò, domenica sarà anche dalla Annunziata ! Il presidente della camera super partes si sovraespone mediaticamente (ma non era Berlusconi che lo faceva ?) per tentare di frenare la sua caduta e chiede l’aiuto del soccorso rosso !
    Peccato che tutti quelli che lo invitano non lo fanno perchè gli piace come personaggio o per le sue idee, ma lo invitano solo perchè è diventato antiberlusconiano come Di Pietro. Ma quando ci saranno le elezioni Fini tornerà ad essere additato come il fascista di un tempo anche da loro, al massimo come un pentito di mafia… (naturalmente il mafioso sappiamo chi è per loro).


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: