Gli USA ringraziano Berlusconi per la telefonata a Gheddafi, ma la notizia viene censurata

______________________________________________________________________________________________

La “libera” informazione italiana anche in questo caso preferisce concentrarsi sul gossip politico, perfino sul caos in Libia. In realtà la situazione è molto più grave del previsto ed ha preso alla sprovvista tutti i Leaders mondiali. Con buona pace dei sedicenti neo-esperti di politica “mediterranea” Prodi, D’Alema o Bersani…

______________________________________________________________________________________________

In tutta questa faccenda, come avrete capito, a noi dà molto fastidio la solita ipocrisia non solo del tanti leaders europei ma anche dei politici italiani. Oggi fanno tutti finta di non aver mai conosciuto Gheddafi o Mubarak. Che vergogna. A quelli che cianciano del “baciamano” di Berlusconi bisognerebbe chiedere codsa ne pensano delle feste organizzate per il Colonnello da tutti gli altri leaders mondiali e come giudicano il fatto che la Gran Bretagna liberò addirittura un terrorista libico pluriomicida che fu poi riaccolto a Tripoli con tutti gli onori, solo per avere una concessione petrolifera. Altro che hostess. Se a Repubblica o nel Loft del PD ne capissero davvero di politica.

Comunque, pare che, fonte Il Velino che cita Il Corriere della Sera, gli USA avrebbero ringraziato Berlusconi per la sua telefonata a Gheddafi, nella quale chiedeva moderazione e smentiva ingerenze italo-americane nella crisi…

“La sua telefonata ci ha reso molto contenti” hanno riferito al Corriere della sera fonti del Dipartimento di Stato americano, pur non confermando la tesi di fonti governative italiane secondo le quali la chiamata al Colonnello sarebbe stata sollecitata dal segretario di Stato Hillary Clinton tramite il ministro degli Esteri Franco Frattini.

Una notizia di pura Politica estera che evidentemente non interessa a lorsignori impegnati a gettare fango sul Premier, improvvisandosi esperti di politica estera, e nemici del Colonnello da loro stessi tanto vezzeggiato in passato. Questa notizia la mettiamo in rilievo noi per smentire e per sbugiardare la linea editoriale così provincialotta ed anti-italiana della troppa “informazione” in mano alla nostra Sinistra ex-amica dei Dittatori, che è peggiore, se possibile, di quella di Wikileaks…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Mondo

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: