Il PD e FLi alle Comiche Padane

______________________________________________________________________________________________

Il PD offre alla Lega Nord il Federalismo in cambio della testa di Silvio. La loro ossessione diventa il loro unico programma politico. I Leaders di PD e FLi dimostrano di avere le idee chiare per il loro personale futuro, non per quello dell’Italia…

______________________________________________________________________________________________

Bersani fa bene a cercare, come ha già fatto Fini, di tentare la Lega Nord perchè sanno benissimo che la piazza di Domenica è stata un bluff ingigantito dai media e che comunque la via giudiziaria non solo non è sicura, ma potrebbe diventare addirittura controproducente. Fallito l’assalto parlamentare provano quello politico: cercare di dividere Bossi da Silvio.

Ottima tattica, ma come al solito pessima strategia. Si, perchè adesso non solo bisognerà spiegare ai propri militanti che la Lega Nord è tornata ad essere un Partito di Sinistra, ma anche che il Federalismo è magicamente diventato una cosa buona. Contrordine compagni e camerati, da oggi di nuovo tutti convinti autonomisti. Evviva evviva il fascio-comunismo antiberlusconiano, ma da oggi rigorosamente rispettoso delle autonomie locali.

Pessima strategia, dicevamo perchè appare più che evidente una cosa. L’intera Opposizione non riesce a pensare ad altro che a Berlusconi. La loro ossessione è diventata il loro unico programma politico. Effettivamente Berlusconi è per loro un oggettivo problema: con lui in campo non si ritorna tanto facilmente al potere. La loro priorità è la sua fine. Ma scambiare un suo problema per Il Problema degli italiani è stata per 17 anni la condanna al fallimento della Sinistra, sia quando ha governato che quando è stata all’Opposizione. Quando Bersani o Fini parlano del dopo-Berlusconi pensano al loro personale futuro, non a quello dell’Italia. Il Federalismo di Bossi e Calderoli? Una vergogna, una mostruosità che getterà il Paese nel caos e porterà il Sud alla catastrofe. Ma se Bossi e Calderoli mollano Silvio, lo approviamo noi, e di corsa. Il Verde pastello c’è già nei nostri simboli, un piccolo sole delle Alpi si può sempre aggiungere.

Noi spesso abbiamo sostenuto che gli attuali leaders dell’opposizione sono assolutamente sopravvalutati e questo ne è un evidente esempio. Pretendere che la Lega Nord si fidi di traditori e voltagabbana come loro, è davvero un azzardo. Sperare che gli elettori seguano queste continue piroette è addirittura offensivo. E’ come la piazza di Domenica: non solo la stragrande maggioranza delle donne e degli uomini non era alla manifestazione, ma i manifestanti in piazza erano 300mila scarsi in tutta Italia, e quei 300mila nelle urne non si trasformeranno in Un Milione solo perchè lo ha detto il Tiggittrè…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: