Donne che odiano un Uomo…

____________________________________________________________________________________________

Alla fine è solo l’ennesima manifestazione antiberlusconiana voluta, organizzata e strumentalizzata dagli uomini dei Partiti dell’Opposizione. Chi sfrutta le donne è chi organizza la piazza per motivi politici , mascherandoli  con una presunta ed arrogante difesa della loro “dignità”…

____________________________________________________________________________________________

Prima si chiamavano Girotondi, poi ci furono le adunate della Cgil. Oggi si cerca di organizzare le piazze con il Popolo Viola, o con il V-Day visto che il PD non ci riesce più tanto bene. Spesso bastano solo i quattro gatti de Il Popolo delle Agende Rosse. Ma cambiando continuamente di nome, come ha fatto il PcI-PdS-Ds-Pd, non cambia la sostanza. In nome una volta degli “operai”, altre volte della “gente onesta”, una volta degli “antimafiosi”, dei “meridionali”, un altra degli “studenti” e, stavolta addirittura di “tutte le donne”, in piazza ci vanno sempre gli stessi, e cioè il popolo degli antiberlusconiani in servizio permanente effettivo.

Piuttosto sarebbe giusto chiedere alle “donne” in piazza se non si sentono un tantino strumentalizzate da quegli uomini, i vari Di Pietro, Franceschini, Fini, Casini, Vendola che già stanno rilasciando dichiarazioni a tutte le agenzie ed a tutti i giornali, che già stanno mettendo il loro sigillo politico sulla manifestazione “spontanea” di oggi.

Insomma siamo alle solite: gli antiberlusconiani in piazza. A volte va bene a volte è un flop. A volte siamo “un milione!” a volte la Questura puntualizza “solo 100mila”. In ogni caso: dov’è la novità? Ogni due o tre Mesi oramai l’Opposizione organizza una manifestazione antiberlusconiana. E soprattutto, è giusto che qualcuno scenda in piazza, ripetiamolo, in nome di “tutti”? Stavolta non in nome degli “studenti” ben sapendo che la loro maggioranza rimane a casa, non in nome degli “operai” ben sapendo che oramai più della metà vota Centro-Destra, ma addirittura in nome delle “donne” ed addirittura in nome della “moralità”! Siamo alla farsa. In piazza c’è lo stesso popolo antiberlusconiano dell’anno scorso, lo stesso di due anni fa alla manifestazione del PD, lo stesso del V-Day. Nulla di più. Potete cambiare sempre nome, sigla, manifesto, ma siete sempre gli stessi.

Perchè è curioso vedere una piazza dove sono quasi di più gli uomini che le donne e che mostra gli stessi cartelli, gli stessi slogan, gli stessi insulti di una qualsiasi manifestazione dell’Opposizione di questi ultimi anni. Una piazza che odia un uomo, non che  manifesta a favore delle donne…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

3 commenti su “Donne che odiano un Uomo…”

  1. Nexus Says:

    A parte il fatto che non erano solo donne ma c’erano anche i soliti uomini del pci-pds-ds-pd…queste donne non hanno la minima idea di cosa sia la giustizia. Infatti mostravano cartelli con Berlusconi dietro le sbarre, dunque per loro i processi, i pm, gli avvocati ed infine i giudici finali non contano niente, non interessa il giusto processo ma solo la galera. Lo vogliono vedere in galera per partito preso e senza processo, proprio delle vedere democratiche queste donne !


  2. […] o meno la stessa gente dell’anno scorso, più o meno la stessa gente di due anni fa. Insomma sempre la stessa piazza antiberlusconiana che ogni volta si cambia d’abito, si spalma in tutto il Mondo per automoltiplicare i […]


  3. […] La Torre Normanna Bastione Lucano Liberal Conservatore « Donne che odiano un Uomo… […]


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: