La Moralità di un Presidente del Consiglio


____________________________________________________________________________________________
Anche in Basilicata domani si celebrerà l’ennesima giornata di indignazione contro la scarsa moralità dimostrata da un Presidente del Consiglio. E’ giusto sostenere che chi ricopre incarichi pubblici di così grande rilevanza sia anche una persona dalla vita privata senza ombre? A Potenza sembrano non avere dubbi. E ci mancherebbe…
_______________
____________________________________________________________________________

Tutti in Piazza, con il PD e con le Donne per protestare contro il Premier. Per dire basta. Per dire se non ora quando? Per dire che il nostro Paese merita di essere rappresentato da persone dalla vita privata di specchiata levatura morale, che siano d’esempio per tutti. Se non ora quando? Sarebbe ora di parlare, e finalmente e di indignarsi una volta per tutte.

Emilio Colombo è stato varie volte Ministro, è stato Presidente del Consiglio dal 1970 fino al ’72. E’ tuttora Senatore a Vita. E’ uno dei personaggi politici più importanti del Paese. E’ il simbolo stesso di Potenza e della Basilicata.

Emilio Colombo è un Cocainomane dichiarato. Consuma abitualmente cocaina, “a fini terapeutici”, così almeno si giustifica. E’ emerso che il Senatore a Vita, nonchè Cavaliere di gran croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, nonchè Cavaliere di gran groce del Sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio (Napoli), oltretutto Grand’ufficiale dell’ordine della Legion d’onore (Francia), spediva i suoi agenti di scorta a comprare cocaina. Egli non fu nemmeno indagato perchè il consumo non è reato, ma i suoi agenti di scorta finirono nei guai per il suo vizio. Come al solito, pagano i deboli.

Ebbe a dire di lui Eugenio Scalfari, che domani sarà in piazza idealmente con tutte le donne che protestano.

“Personalmente non amo affatto i luoghi comuni del tipo ‘predica bene ma razzola male’, ma nel caso del leader dell’Udc e di Emilio Colombo quel giudizio viene spontaneo

A cosa si riferiva Barbapapà, il padre di tutti gli indignati? Alla nascosta omosessualità del Senatore a Vita. Nel Film del 1972 ” Nonostante le Apparenze…” pare che il regista facesse palesemente riferimento all’ allora Presidente del Consiglio. Se non ora quando? Finalmente anche a Potenza si scenderà in piazza per chiedere che un Presidente del Consiglio abbia una vita privata moralmente degna…

Contrordine compagni. Ci dicono che forse non si scenderà in piazza ricordando la vita privata di Emilio Colombo, che i potentini e tutti i lucani conoscono molto bene, ma per contestare la vita privata di Silvio Berlusconi. Vi faremo sapere…buona indignazione a tutti.

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Basilicata

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: