Montecarlo: a quando l’Avviso di Garanzia a Berlusconi?


____________________________________________________________________________________________
Non è uno scherzo, ma il titolo sul sito internet del Corriere della Sera. Adesso l’Affaire Montecarlo diventa il Caso Tulliani, e l’unico indagato per tutta questa vicenda è il Ministro Frattini. Se è questo il modo con cui la Magistratura italiana e la Sinistra vogliono convincere gli italiani…
____________________________________________________________________________________________

In questi giorni la realtà sta superando ogni fantasia. Ad esempio, se quotidianamente Il Corriere della Sera, L’Unità, L’Espresso, Il Fatto Quotidiano, La Repubblica e compagnia urlante vìolano il segreto istruttorio pubblicando atti in teoria secretati, ad essere indagato e perquisito è Il Giornale per aver pubblicato una vecchia storia che riguardava la Boccassini. Ma questa non è  l’ultima perla del Regime che sta per essere instaurato.

Sentite questa: adesso sul Sito Web del Corriere della Sera il “Caso Montecarlo” diventa il “Caso Tulliani”. Cambia nome tanto per confondere le acque, per fare finta che sia una storia diversa, e la notizia è che per abuso d’Ufficio (???) viene indagato Il Ministro Franco Frattini.

Ricapitoliamo…

Una Casa a Montecarlo di proprietà di AN viene svenduta per circa 1/3 del suo valore ad una Società Offshore con sede nel paradiso fiscale di St.Lucia.

Risulta che in quella casa abita il cognato di Gianfranco Fini.

La posizione di Fini è indifendibile, comunque la si pensi per due motivi:  Fini sapeva che dietro quelle società c’era il cognato, quindi gli ha fatto un favore. Dicono i suoi accusatori, mostrando prove imbarazzanti. Fini non sapeva chi c’era dietro quelle società. Dicono i suoi difensori e lo stesso Fini. Dalla padella nella brace. Ma come, il campione della legalità che autorizza una svendita ad una società offshore di un paradiso fiscale senza domandarsi chi c’è dietro? E se dietro ci fossero stati evasori fiscali o mafiosi che volevano reciclare un pò di danaro sporco? La scusa non regge alla prova della logica e condanna comunque il Leader di FLi e la sua pelosa e posticcia voglia di “legalità”

A sorpresa la Procura di Roma decide che va tutto archiviato, che non c’è nulla di Penale. Tutto questo senza aver mai ascoltato nè Fini nè il Tulliani e senza ever mai disposto un sopralluogo nell’appartamento ma basandosi esclusivamente sulle testimonianze di alcune sedicenti persone informate dei fatti. Si scopre che Fini era indagato, ma la notizia viene data il giorno stesso della richiesta di archiviazione. Garantismo perfetto dei Magistrati! Garantismo ad personam

Nel frattempo FLi denuncia operazioni di dossieraggio e, questo è il passaggio importante, denuncia lo spaccio di documenti falsi presentati come ufficiali del Governo di St.Lucia, ma in realtà “patacche”.

Dopo un paio di Mesi di pausa ecco che quegli stessi documenti invece risultano autentici. Il Ministro degli Esteri Frattini viene chiamato a rispondere al Senato proprio su questo punto, e conferma che si tratta di documenti ufficiali del Governo di St. Lucia. Giancarlo Tulliani è inchiodato, come pure Fini.

A questo punto la Procura di Roma dice che a loro non importa niente, FLi sostiene che allora è l’isola di St. Lucia a non esistere, e nel frattempo qualcuno, ancora non si sa bene chi, denuncia Frattini per Abuso d’Ufficio e la Procura iscrive il Ministro nel Registro degli Indagati.

Ad oggi la situazione è la seguente: per tutta questa comprovata storiaccia l’unico indagato è il Ministro Frattini che dovrà rispondere di Abuso d’Ufficio. Gianfranco Fini rimane lo spergiuro Presidente della Camera, Giancarlo Tulliani rimane a scorrazzare in Ferrari a Montecarlo. La Legge è Uguale per Tutti.

Presto sarà indagato anche Berlusconi come mandante di scambio di documenti ufficiali tra Ministri di due Stati Sovrani. O forse per “Invenzione di uno Stato Sovrano”, un nuovo Reato. La Magistratura e la nostra opposizione infatti hanno già stabilito che i Caraibi non esistono, o meglio esiste solo Cuba, Guantanamo, Bob Marley e la villa di Berlusconi ad Antigua, per la quale garantisce Report.

Tutto il resto è solo immaginazione, uno spot di Canale 5. Come i prezzi delle case. Solo i cretini che votano per il PdL non sanno che costa più un mutuo in periferia a Milano, o a Roma che un appartamento in centro a Montecarlo…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Bufale Sinistre

4 commenti su “Montecarlo: a quando l’Avviso di Garanzia a Berlusconi?”

  1. Giuseppe Del Giudice Says:

    FINI indifendibile. Se sapeva è un ladro. Se non sapeva uno sprovveduto che autorizza svendite a società offshore che potrebbero appartenere anche alla mafia. Uno scandalo comunque. INDIFENDIBILE almeno quanto il tribunale dei buffoni di Roma…

  2. Giuseppe Del Giudice Says:

    sbagliato. Innanzitutto Frattini ha più volte precisato che St.Lucia ci ha tenuto autonomamente a spiegare alcune cose per la salvaguardia del suo “buon” nome. Il “Caso” non era più “privato” nel momento in cui riguardava la giurisdizione di ben 3 Stati sovrani (Italia, montecarlo, St.Lucia). Terzo, vista la rilevanza mediatico-politica del caso era necessario qualunque chiarimento. PER BERLUSCONI SI SONO CHIESTE ROGATORIE INTERNAZIONALI PER MOLTO MENO.


  3. […] via https://latorrenormanna.wordpress.com/2011/02/01/montecarlo-a-quando-lavviso-di-garanzia-a-berlusconi… AKPC_IDS += "26622,";Popularity: unranked [?] Posted by admin on febbraio 1st, 2011 Tags: Fini-Tulliani Share | […]

  4. nicola Says:

    Resta un fatto: la questione della casa di Montecarlo e’ un affare privato tra cittadini senza nulla di penalmente rilevante.
    Frattini, invece, da ministro della Repubblica Italiana ha sfruttato la propria posizione istituzionale per richiedere ad uno stato estero informazioni sul caso privato di cui sopra.
    Non mi sembra una cosa molto normale


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: