Il Fantasma Jervolino

______________________________________________________________________________________________

Tutti parlano della nuova Crisi della Monnezza in Campania. Nessuno ha il coraggio di invitare nelle trasmissioni televisive, chiedere spiegazioni, nemmeno di citare il principale attore di questa ennesima sceneggiata: il Sindaco di Napoli Rosa Russo Jervolino. E questo fa nascere non pochi sospetti…

______________________________________________________________________________________________

Noi da tempo sosteniamo che l’antiberlusconismo annebbia il cervello, persino quello degli intellettuali del Lunedì sera. Una prova schiacciante di questa verità della Seconda Repubblica è la nuova Emergenza Monnezza che sta travolgendo la Campania e Napoli. Orbene, tutti ne parlano, tutti commentano, tutti filosofeggiano. Ma nessuno ha il coraggio non solo di invitare a discuterne nelle trasmissioni televisive, ma addirittura di citare il Sindaco di Napoli. Davvero strano. Perchè anche stavolta Napoli è il Punto Zero, il cuore dell’emergenza, il luogo nel quale è cominciato tutto. Napoli è ancora in mano al Centro-Sinistra e lo è saldamente da più di 15 anni. Napoli è la causa prima della nuova emergenza. Dov’è il Sindaco di Napoli, Rosa Russo Jervolino? Possibile che non esista? Possibile che venga trattata come un Fantasma, il fantasma Jervolino?

Fortunatamente qualcuno si è accorto di questa anomalia e lo ha denunciato pubblicamente. Il Senatur infatti ha come al solito parlato abbastanza chiaro come a suo tempo fece anche il Presidnete del Consiglio…

“L’unico che in questa vicenda può dire qualcosa è Berlusconi perchè ha dimostrato di saper fare”, ha continuato il Senatùr chiedosi perché “la magistratura non intervenga sul sindaco di Napoli“. “Il rischioè che dovunque li porti, scateni il casino. Bisogna colpire chi è responsabile come il sindaco di Napoli”

Noi non chiediamo l’intervento della Magistratura perchè si aggiungerebbe il danno alla beffa, ma chiediamo perchè la Politica e l’Informazione trattano la Jervolino come un fantasma. Si arriva a dire che la colpa di tutto è del Governo e di Berlusconi (e ci mancherebbe), si scomodano gli scrittori per dire che i responsabili sono al Nord, si accusa Bertolaso non si sa bene di cosa, si litiga sui termovalorizzatori, ma nessuno che chieda un parere, che chiami in causa, che citi in qualche articolo il Sindaco di Napoli. Forse perchè in questo clima da assalto al Governo non è utile attaccare un Sindaco del PD, specialmente sotto Elezioni? Il sospetto c’è. Se ci fosse una emergenza rifiuti a Roma, Alemanno serebbe sbranato dai leoni al Colosseo. A Potenza c’è una emergenza rifiuti come a Palermo ed i sindaci sono stati chiamati a risponderne. E’ incredibile che invece la cattiva amministrazione del maggior Comune campano, la terza città d’Italia, non venga mai ricordata dall’informazione “libera” ed il Sindaco di quella disgraziata città nemmeno mai invitato a Ballarò… la trasmissione dell’irreprensibile Floris.

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

7 commenti su “Il Fantasma Jervolino”


  1. Una cosa la devo dire da ex- democristiano (giovanissimo, manco maggiorenne!)….la Signora Jervolino è una persona degnissima e secondo me al di sopra di ogni sospetto…guai a chiedere la forca. piuttoso le responsabilità politiche e la cattiva amministrazione possono essere rinfacciate anche al migliore amico. Questo per distinguerci da Bossi (che comunque non ha tutti i torti) e dai troppo faciloni giustizialisti dell’ultim’ora che infestano la politica italiana. Non la forca, ma la responsabilità…

  2. M. Marea Says:

    Premetto che sono di Napoli e poi intervengo.
    E perché invitarla ? La sig.ra Iervolino non è il Sindaco di Napoli. La sig.ra Iervolino, piuttosto, “è Napoli”, la incarna, la impersona, la immedesima nella sua voglia di auto annullamento. La sig.ra Iervolino, se fosse invitata in una trasmissione qualsiasi, con la sua vocetta querula, dovrebbe spiegare forse che Napoli è così: una monnezza e che, pertanto, la monnezza nella strada non è un segno di degrado civile, morale, culturale, politico, ecc. ma l’emblema di una città che ha rinunciato a vivere degnamente e civilmente e che da 15 anni e più tira a campare, come vogliono i suoi stessi cittadini, refrattari ad ogni regola, furbi oltre ogni dire, opportunisti e menefreghisti di tutte le ore.
    Cosa verrebbe a fare Iervolino in una trasmissione ? Cosa avrebbe da dire ?
    Potrebbe mai, la sig.ra Iervolino spiegare il dolore dei napoletani onesti, che non ce la fanno più a vivere in una città dove ogni insignificante omuncolo cittadino crede di essere il padrone della città ?
    Come potrebbe la Iervolino interpretare un siffatto grido di dolore ? Potrebbe mai spiegare le strade dissestate, i tanti palazzi in rovina, l’incuria dei monumenti, il mare che muore, l’asfissiante smog cittadino, le rapine, gli scippi, le violenze di ogni giorno, lo strapotere dei prepotenti in ogni ambiente di lavoro, la perdita di ogni sacrale dovere, il rivendicare di ogni diritto anche senza far nulla per meritarlo di tanti “napoletani” ?
    Ma vi siete mai spiegati perché tanti napoletani (senza virgolette) stanno abbandonando Napoli e si vergognano di essere napoletani ?
    Da dove nasce la repulsione per la propria città ? Una mente sana abbandonerebbe una città, la propria, dove si vive bene e veramente ? Dove non c’è la monnezza sulle strade e i bambini possono giocare in parchi attrezzati o andare in scuole pulite ? In quale altra città si ammazza per un niente ?
    No, sentite il mio parere, meglio non invitare la Iervolino, né alcuno dei suoi predecessori in trasmissioni video, non avrebbero nulla da dire !!!

    • Giuseppe Del Giudice Says:

      Questo tuo Post mi sconvolge e ti chiedo il permesso di pubblicarlo sul mio Blog poichè, da Lucano con origini Campane, sottoscrivo, con la tua stessa amarezza tutto quello che dici…

      • Giuseppe Del Giudice Says:

        Mi servono solo Nome e Cognome ed il tuo permesso…vorrei fare un Post a parte con il tuo intervento che mi sembra molto meglio di un soliloquio di Saviano…

  3. Giuseppe Del Giudice Says:

    Ragazzi, il Sindaco della TERZA CITTA’D’ITALIA non viene ricordato da nessuno…o forse è Berlusconi il Sindaco di Napolie noi non lo sapevamo? E’ uno SCANDALO non per i Politici ma per la sedicente, inguardabile, “libera” informazione italiana tipo Rai3, Ballarò, Annozero, Vieni via con me, Repubblica ecc.ecc.ecc…

  4. Fort Says:

    “Nessuno ha il coraggio di invitare nelle trasmissioni televisive, chiedere spiegazioni, nemmeno di citare il principale attore di questa ennesima sceneggiata: il Sindaco di Napoli Rosa Russo Jervolino. ”
    E non saranno mica scemi ad invitarla!!
    Un saluto.


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: