Vieni via con Me o Vieni avanti Cretino?


____________________________________________________________________________________________

Una valanga di luoghi comuni, banalità, vecchie battute e vere e proprie fesserie. Ha ragione Fabio Fazio, la sua trasmissione è un “evento”. Che sancisce però la fine della superiorità culturale della Sinistra. Sempre che questa sia mai esistita. Fini e Bersani avrebbero fatto meglio a non partecipare, perchè hanno dimostrato solo la loro scarsa statura politica risultando ridicoli in mezzo a comici, attori e professionisti dell’antimafia…

______________________________________________________________________________________________

Ieri sera la trasmissione era incentrata sulla lettura di una serie di “liste”. Un impressionante elenco di luoghi comuni ha improvvisamente invaso il piccolo schermo. La politica spiegata dal conduttore e Silvio Orlando (capirai gli intellettuali), la maestrina che insegna ai piccoli ROM, la precaria, il cantautore che parla ai giovani (ex assessore del PdS ed oramai ultra quarantenne), la immigrata integrata e via così, con leggerezza, tra una banalità ed una sciocchezza. Il problema non è se “Vieni via con Me” sia o no una trasmissione culturale. La tragedia è che la Sinistra consideri simili buffonate “Cultura”. Spero ovviamente che stiano tutti scherzando, Saviano e Benigni in testa. Eppure pare di no. Bello spettacolo, siamo contenti di essere degli ignoranti perdipiù di Destra…agli intelligentoni che hanno così maldestramente sproloquiato ieri sera consigliamo di ripetere un pò di Gaber…

Già, la Destra e la Sinistra. Fini e Bersani invitati ad aprire la Campagna Elettorale leggendo a turno anche loro una lista di buoni propositi, un nuovo modo per spacciare i primi due Comizi elettorali. Una tragedia, da “vieni via con me” a “vieni avanti cretino”. Impacciati, fuori luogo, fuori misura nel leggere due listarelle di banalità, luoghi comuni che inevitabilmente sono diventate bersaglio della satira di oggi. Criticati perchè giustamente tutti si chiedono a che titolo Fini parla di Destra nel giorno dell’abbandono di un Governo di Destra e dell’annuncio di una alleanza con il Centro e forse anche con la Sinistra, ed a quale titolo Bersani parla di Sinistra nel giorno della sconfitta del PD a Milano, sintomo di una base che preferisce altre Sinistre e mal digerisce le alleanze in vista con il Centro ed addirittura con ex-fascisti? Davvero un mistero. E perchè il palcoscenico concesso, con tanta grazia a loro e non ad altri Politici?

Per fortuna c’è chi ricorda che i valori della Destra sono altri, voi andate pure con Fini e con Saviano…andate avanti voi, che a noi viene da ridere

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Cose Così

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: