Perchè noi, orgogliosi Meridionali, stiamo con Maroni e non con Saviano


____________________________________________________________________________________________

Non basta citare una inchiesta, ancora in corso, per dire “la ‘ndrangheta ha come riferimento la Lega Nord”. Il Qualunquismo Meridionale, da Saviano a Mastella, da Lombardo a De Filippo giusto per citare i nostri contemporanei, è il vero male del nostro SUD, al quale servirebbe un pò più di spirito pratico ed un pò meno di Retorica…specie quella auto-elevatasi  a “Cultura” il Lunedì sera…

____________________________________________________________________________________________
Alla fine il Capo della Mafia è un signore di Milano. I referenti della ‘ndrangheta i leaders della Lega Nord. La colpa della monnezza è delle fabbriche venete e del Governo Berlusconi. La povertà e la disoccupazione colpa di Tremonti che taglia i fondi. E’ impietosamente ridicola la descrizione della situazione del Sud Italia che danno i neo-qualunquisti meridionali in onda il Lunedì sera. Pensavamo che era un Saviano, ed invece era un Masaniello. La ‘ndrangheta? sta a Milano. Gli eroi dell’antimafia? I Meridionali. I collusi? Gli imprenditori del Nord. La Monnezza? proviene dalla aziende del Nord che la mandano qua. I Capi della Mafia? Da Roma fino a Milano. I razzisti? I bergamaschi, a Rosarno in Calabria hanno distribuito i fiori ai Clandestini.

Perchè noi, orgogliosi meridionali, consideriamo tutte queste delle ignobili sciocchezze? Forse perchè ci viviamo al Sud, e da molti anni…

Le stupidaggini meridionaliste e le Tesi Negazioniste di Saviano, da Gomorra a “Vieni via con Me” sono il peggio del Meridionalismo militante. Roba vecchia, che circola da almeno 40 anni. Cazzate destituite di ogni fondamento appunto dalla Storia, non dalle opinioni dei tanti, troppi sedicenti intellettuali meridionali. La Mafia sta al Nord, la monnezza, come la Camorra, è colpa del Capitalismo. Allucinante, oltre che falso. Il Sud è la prima causa del suo stesso malessere. Il Sud è la vera ragione del suo stesso degrado. Il Sud è la vera palla al piede della Repubblica italiana e non il contrario.

Con qualche risata ed un pò di vergogna ascoltiamo il Governatore della Sicilia Lombardo inneggiare alla Autonomia, chiedendo più finanziamenti. Con tristezza abbiamo assistito alla manifestazione di tutte le Autorità lucane, Parlamentari inclusi, che in piazza manifestavano per chiedere ulteriori fondi per la Ricostruzione del Terremoto del ’80, ed eravamo nel 2009. Con vergogna assistiamo ai voli pindarici delle Procure di Napoli, Potenza, Palermo, Catania tutte prese a dimostrare la colpevolezza mafiosa di alcuni personaggi di Milano.

Adesso Roberto Saviano dice: “il referente della ‘ndrangheta è la Lega Nord”. Benissimo. E’ solo l’ultimo tassello di una lunga Storia che si chiama Qualunquismo Meridionale, e che noi rifiutiamo perchè dopo 40 anni di queste cazzate il Sud è peggiorato. Ci spieghiamo: se Saviano fosse stato una persona corretta ed intelligente avrebbe detto che” in una inchiesta è indagato perfino un esponente della Lega Nord”, non “la Lega è il referente della ‘ndrangheta al Nord”. E’ qualunquismo travagliato e nulla di più. E per giunta sintomo di grave ignoranza della Legge oltre che della realtà del fatti. E’, appunto, meridionalismo alla Masaniello. Occorre responsabilità per le classi dirigenti meridionali, non retorica. Occorre  responsabilità per i Fondi che qui vengono investiti, non più assistenzialismo e piagnisteo. Occorre descrivere la realtà, non l’immaginario mondo dell’intellettuale romantico meridionale. Basta così, serve il Federalismo, non i comizi dei troppi meridionali preoccupati, per indole, prima del proprio conto in Banca, poi del resto. Da Saviano a Santoro…

Noi stiamo con Maroni, e con Alfano,  perchè crediamo che la lotta alla Mafia si fa arrestando i Latitanti e confiscando i Beni delle Cosche, non scrivendo libri rubando le idee altrui e facendo i tele-predicatori su Rai3 vantandosi di “essere sotto scorta”…sotto scorta, proprio come Belpietro, Feltri e Fede ( i quali, peraltro non se ne sono mai vantati)…se non lo sapevate…

E comunque, se è ancora concesso, Liberi di Scegliere…

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Sud Italia

17 commenti su “Perchè noi, orgogliosi Meridionali, stiamo con Maroni e non con Saviano”

  1. Luigi Says:

    Io sto con i magistrati e le forze dell’ordine che effettuano materialmente le indagini e gli arresti!!
    Cosa avrebbe fatto il caro Maroni e il PDL per favorire l’arresto di criminali e sgominare famiglie malavitose? Depenalizzare il falso in bilancio, introdurre lo scudo fiscale, cercare di bloccare le intercettazioni sono per caso iniziative finalizzate ad ostacolare la criminalità organizzata?!?!
    Comunque sia come dice il saggio:
    “Inutile parlare con uno stupido, ti porta al suo livello e ti batte per esperienza…”

    • Guido Botteri Says:

      Caro Luigi, avresti dovuto ascoltare Maroni per capire quello che dici, giustamente, di non sapere.
      Le forze dell’ordine non son cambiate, combattevano prima, e hanno combattuto dopo, con lo stesso impegno di prima, ma con maggiore appoggio da parte del governo, che non è poco. Spiegarti come, mi obbligherebbe a ricordare a memoria tutto quello che ha detto e spiegato Maroni, e forse è meglio che ti risenti la trasmissione, e fai caso alle spiegazioni che dà Maroni stesso. Così magari ti convinci, sempre che tu non sia già convinto d’altro, e chiuso ad ogni spiegazione, come succede a molti. Ma se non lo sei, troverai lì molte delle risposte che cerchi.
      Te ne anticipo una, giusto per invogliarti ad un ascolto più attento, nel caso tu fossi in buona fede, cosa di cui non dubito e mi auguro.
      Dunque, Maroni ha coinvolto degli imprenditori nell’opera di contrasto alla criminalità. Il problema era che, se sequestri una fabbrica governata dalla mafia, che fine fanno i lavoratori ? Disponendo di imprenditori che se ne prendano cura è possibile che questi subiscano i minimi danni da questa situazione, e magari finiscano per stare anche meglio.
      Vedi ? Un’attenzione ai problemi della gente, che non c’era mai stata prima, e che può determinare il successo dell’azione di governo.
      Un esempio, solo un esempio, per farti capire che certi risultati non arrivano per caso. Per caso ne pigli uno o due, non una sfilza lunghissima come ha fatto questo governo. Convincitene. E sei sei davvero contro la criminalità, apri gli occhi e guardati meglio attorno. Magari finora ai creduto alle persone sbagliate.
      Secondo me.

    • Robert Says:

      bollito…informati

  2. Avalon Says:

    Giusto una precisazione: “in una inchiesta è indagato perfino un esponente della Lega Nord”.

    E’ un’altra delle sciocchezze dette da Saviano per disinformare. La persona alla quale si fa riferimento, non è indagata (non è stata neanche interrogata o convocata!), non c’è alun procedimento nei suoi confronti. Si tratta di una persona che in pieno giorno, nella piazza principale di Pavia (quindi in un luogo tutt’altro che isolato o nascosto) ha avuto la sfortuna di imbattersi in un personaggio che era sotto pedinamento, poi arrestato.

    La foto relativa al pedinamento guarda caso è andata a tutta pagina su La Provincia Pavese, giornale del gruppo Repubblica/Espresso, che ci ha ricamato sopra. Il quotidiano è stato querelato, ma nonostante questo è stata presa per buona da Saviano la versione del giornale e nessun credito è stato dato all’inchiesta stessa, che non ritiene ci sia motivo di indagare, interrogare o anche solo convocare l’esponente leghista per chiedere spiegazioni.

    Concludo: ti faccio i complimenti per la lucidità del post e per il coraggio che stai dimostrando.

  3. Ganavion Says:

    Hai detto ottimamente quello che penso anch’io.
    I fatti hanno più valore delle parole.
    Avrei voluto dire “fatti, non parole”, ma anche le parole qualche volta servono.
    Non ho ancora letto il libro di Saviano (ce l’ho, è il tempo che non ho) e mi riprometto di farlo. Gira sotto scorta (non è l’unico). Senza poter avere un giudizio più approfondito, mi limito a dire che tutto questo depone bene, e induce rispetto.
    Ma “sutor ne ultra crepidam” (ciabattino non [ andare ] oltre la scarpa). Vuol dire che se uno anche dice una cosa giusta, NON è poi autorizzato a propinare cose stupide e false, forte della stima ottenuta prima.
    Non ci caschiamo.
    Ciabattino, parla della scarpa, e ti ascolterò, ma non oltre.
    Comunque vorrei far notare che nella mia vita ho ricevuto minacce di ogni genere, e giro senza scorta.
    Ma questo non mi impedisce di dire cose magari scomode per qualcuno.
    Ma non si può mettere una Nazione sotto scorta. Quando le scorte fossero finite, che ne sarebbe degli altri ?
    E’ chiaro che la Società NON può difendersi in maniera passiva, né in maniera solo culturale (alla Saviano, per intenderci), ma deve avere anche una risposta concreta (alla Maroni, per intenderci) che non si limiti a una protezione passiva, ma effettui una protezione attiva, arrestando i criminali e rendendoli meno offensivi. Questa azione di contrasto è stata sempre effeffuata da tutti i governi, ma mai col successo di Maroni.
    Per questo anch’io sto con Maroni, e non con Saviano, viste le invasioni di campo a cui si è dato, e che depongono molto male sull’idea che mi son fatto di questa persona.
    Secondo me.

  4. michele227 Says:

    Sembra proprio che il qualunquismo lo stai facendo tu. Mettere nello stesso pentolone Saviano e Mastella mi fa seriamente dubitare della tua intelligenza.
    La MAFIA, intesa come organizzazione criminale esiste in tutta Italia, al Sud come al Nord, passando per il centro, anche a L’Aquila.
    Saviano avrà forse usato le parole sbagliate per esporre un concetto che è ovvio. Se le mafie al sud si appellano ai partiti più grandi (PDL e UDC) è ovvio che al nord si affida alla controparte più grande.


    • Stupidaggini dettate dalla scarsa intelligenza di Saviano: un conto è dire “la Mafia sta anche al NORD” (cosa che Maroni è stato il primo a denunciare quando Saviano ancora scriveva per Il Manifesto) un altro è dire “il referente della Mafia al Nord è la lega” perchè per dire una cazzata simile o si è totalmente imbevuti di ideologia o si hanno Prove Schiaccianti…oppure si è stupidi, come nel caso di Saviano, il copione…siccome le prove schiccianti che ha mostrato Saviano sono sciocchezze e lui parla di “fatti” come Travaglio!)…è un cretino e nulla di più…

      • Michele Says:

        Il fatto che hai definito Saviano stupido, di scarsa intelligenza, cretino e imbevuto di ideologia mi fa capire quanto sia inutile tentare di aprire una discussione costruttiva con te.
        Saluti.

  5. Nessie Says:

    Caro Normanno,
    da nordica e nordista incallita, dico chapeau a un post così onesto e lucido.

    • Giuseppe Del Giudice Says:

      Grazie, come vedi nel SUD c’è ancora un pò di PdL che crede che l’alleanza con la Lega sia l’unica possibilità per il nostro Paese di sopravvivere e di svilupparsi. A costo di beccarmi gli insulti e le minacce, ma quello che credo scrivo, e tantissimi meridionali sono con me. Secondo me, addirittura la maggioranza…speriamo di votare al più presto!!!!


  6. Grazie a tutti! Lo sapevo di non essere solo!!!E comunque io non dico che la mafia non sta espandendosi al Nord (sebbene usando lo stesso ragionamento di Saviano, la Germania è più mafiosa della Lombardia!), dico so lo che dopo 30-anni 30 che sento queste sciocchezze, non ne posso più! Siamo noi che dobbiamo pretendere fattività e non retorica. Maroni-Alfano non sono infallibili, ma meglio dei cortei, delle manifestazioni, delle fiaccolate, delle trasmissioni televisive, dei libelli…meglio qualche latitante in galera e qualche bene confiscato in più, che la solita, antica retorica meridionalista alla Saviano.

  7. giovanni Says:

    Poco fa ho scritto un commento senza sapere che una certa Romina l’aveva fatto prima di me dicendo le mie stesse cose. Evviva!!! Sono felice. Allora non solo completamente solo! Stava perdendo le speranze sui miei concittadini. Evviva di nuovo.

  8. giovanni Says:

    Aiuto! E pensare che anch’io sono meridionale!
    Nessuno ha mai detto che la mafia, la camorra ecc. al sud è poca cosa (anzi, che la mafia non esiste l’ha detto un Vs. liber-conservatore) e che esiste forse solo al nord. E’detto l’opposto!! Che la mafia del sud sta estendendosi anche al nord. E allora? Dov’è il vs. scandalo? Che i mafiosi ( i capi voglio dire e non i semplici manovali che i Vs. cari Maroni e Alfano stanno prendendoli (sic!) spacciandoli per i mafiosi più ricercati del mondo) stiano vicino se non dentro i palazzi che voi tanto difendete? Fatevela questa domandamie cari conterranei.

  9. romina Says:

    Sarà pur vero quello che dici, ma è altrettanto vero che la mafia, o quanto meno presunti contatti mafiosi, l’Italia che l’ha nell’istituzioni (Cosentino, Verdini ect…). Secondo me non basta arrestare il boss Messina Denaro o chi chessia, non basta confiscare beni che potrebbe ritornare comunque nelle mani della mafia, bisogna eliminarla dalle nostre istituzioni, perchè se proseguiamo in questo modo non facciamo altro che l’elimare la mano armata ma non la mente. Nessuno deve dimenticare il sacrifio di Borsellino e Falcone e ciò che forse da loro avevamo iniziato a capire. Il Sud non è la palla al piede di nessuno, io credo che bisognerebbe dargli solo la possibilità di avere semplicemente un pò più di sviluppo e cultura…. probabilmente molto cose potrebbe cambiare…. ma è anche vero che questo non è nell’interesse dei nostri governanti…. Per loro + siamo ignoranti e meglio è!!!!!!!!

  10. Willow Says:

    Ciao, devo proprio dirtelo, e parecchio che ti seguo e più ti leggo più mi piaci.
    Da meridionale, non posso che condividere appieno il contenuto di questo tuo ultimo post.

    Ciao

    Francesco


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: