Salvate il soldato Fini. Reclutata anche la Gabanelli…

Diciamo la verità, è davvero commovente il tentativo di tutti i Media di Sinistra, da Annozero a Repubblica, da Rai3 al Sole24Ore, da Ballarò al Corriere della Sera, di salvare Gianfranco Fini dalla figuraccia di Montecarlo. Perchè di questo stiamo parlando. Ieri sera si è aggiunta anche la Gabanelli, forse uno degli ultimi miti della nostra Sinistra. Con una assurda puntata di Report incentrata sulla villa di Berlusconi ad Antigua, la Gabanelli obbedisce agli ordini e cerca di controbilanciare lo Scandalo di Montecarlo con qualcosa di simile. Così il programma cult dell’informazione sinistrata perde definitivamente la faccia e si accoda agli Annozeri qualunque. Non informazione, bensì partigianeria senza contraddittorio. Non fatti ma supposizioni pergiunta basate su storielle vecchie e già chiarite e su cui non c’è molto da aggiungere. Semmai come Annozero, come Repubblica, tutti questi tentativi finiscono solo per danneggiare ulteriormente la figura già di molto ridimensionata, del sedicente Presidente della Camera.

Perchè tutti ieri sera hanno potuto fare il paragone fra le due situazioni. La Villa ad Antigua è intestata a Silvio Berlusconi, la casa a Montecarlo (75 mq, non 44, cara Gabanelli) ad una società off-shore. Le bollette delle ristrutturazioni e degli arredi sono intestate sempre a Silvio e pergiunta sono nella dichiarazione dei redditi come tutti i pagamenti effettuati. La casa di Montecarlo è stata ristrutturata ed arredata sempre con il paravento delle società off-shore. E poi, il colpo di scena finale: Silvio Berlusconi è un miliardario e può permettersi di comprare una villa ai Caraibi. Gianfranco Fini ha svenduto un bene non suo ma del Partito a meno della metà del suo prezzo di mercato ad una società off-shore probabilmente del cognato, attuale inquilino dell’immobile.

Vogliamo continuare? meglio di no, sennò i vari Briguglio e Granata, i neo pasdaran della Legalità con qualche peccatuccio da farsi perdonare, direbbero ulteriori sciocchezze. La verità è che la mobilitazione pro-Fini di tutta la macchina mediatico-giudiziaria evidenzia solo la strumentalità della sua nuova avventura politica. Ieri sera la Gabanelli ha scoperto che Berlusconi è un uomo ricco. Uno scoop degno della sua sopravvalutatissima trasmissione. Noi invece abbiamo avuto conferma che chi pontifica sulla libertà di informazione ma detesta il contraddittorio e basa i suoi dossier sulle convenienze dei suoi referenti politici, è solo un campione di ipocrisia, non certo un giornalista d’inchiesta. Ci vuole stomaco a chiamare servi Porro e Sallusti, portando avanti esempi come questi…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: