Anche noi speravamo fosse un De Gaulle, ed invece era un Mastella…

Fa guerriglia parlamentare ma ha paura delle Elezioni, non smolla la cadrega, senza se e senza ma, si accontenta di percentuali bassissime parlando di trionfo, parla di liberismo e liberalismo ma cerca i voti promettendo più spesa pubblica, cerca voti persino tra i Verdi, praticamente esiste elettoralmente solo al Sud, è un riconosciuto voltagabbana oltre che un ingrato che sputa nel piatto dove ha mangiato…regala con truffa gli appartamenti ai cognati di cui è succube, dà sempre la colpa agli altri…parla di maggioranze variabili come Casini…

Speravamo fosse un De Gaulle e ci siamo ritrovati un Mastella di periferia idolatrato dai suoi fans, con lingua a tappetino,  che manco Berlusconi, manco a Ceppalonicome fa certa gente ad auto-definirsi “liberale” è una delle tante comiche finiane di quest’anno

p.s. con tutto il rispetto per Mastella…

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Cose Così

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: