Non disturbate i Manovratori nell’Ombra

Disturbate il manovratore, ma non i manovratori nell’ombra. Cala il silenzio sulla figuraccia di Confindustria e della procura di Napoli che involontariamente hanno scoperchiato un calderone che può essere devastante per capire la politica italiana dagli anni di Tangentopoli in poi. Questa potrebbe essere la descrizione di quello che sta avvenendo da vari anni in Italia, quando al Governo arriva Silvio Berlusconi. Oramai gli elementi per poter fare una elucubrazione simile, ci sono tutti. Afferma Stefania Craxi in una recente intervista.

“Che alcuni ambienti finanziari spesso proprietari di giornali siano nemici di Berlusconi è risaputo. Come è risaputo che qualcuno abbia un piano per liberarsi di lui e fare un’alleanza con Casini e Montezemolo qua drando il cerchio tra cattolici e mondo della finanza. C’è una parte dei magistrati che lavo ra in silenzio e un’altra che fa un uso politico della giustizia. È ora che vengano fuori i due pesi e le due misure che usò allora e che usa ancor oggi. Ambienti internazionali furono dietro la falsa rivoluzione me diatico- giudiziaria degli anni ’90″

La convergenza tra Poteri Forti italiani ed esteri, sempre alla ricerca di qualche burattino da agitare nella politica italiana viene anche denunciata da Mario Borghezio.

“Un mese prima della campagna elettorale (per le Amministrative, ndr) si è riunita a porte chiuse la Trilateral Commission, una sorta di sinedrio internazionale di alto livello finanziario e di molta influenza, presenti, come ha segnalato la stampa francese, Romano Prodi e Mario Draghi. Siccome è un dato che il Governo Berlusconi  non sia servo dei poteri forti. Mi domando se la regia di questa ben orchestrata campagna contro Berlusconi non sia di un livello ben più alto della redazione romana di Repubblica. Per queste persone, organizzare un attacco del genere è facile come per me organizzare una ronda”

Spiega di cosa stiamo parlando Oscar Giannino.

La Trilateral Commissionè un forum globalista nato nel 1973, fu Rockfeller insieme a Kisisnger a farsene promotore, accomuna “claee sidigente” Usa, Ue e Giappone, soprattutto manager, accademici, banchieri, membri di autorità di regolazione, ex politici di nome internazionale.Oggi, è uno dei luoghi in cui i grandi banchieri ai quali dobbiamo il bel capolavoro di questa crisi si leccano le ferite, dando la colpa ai politici che vogliono frenare la globalizzazione. Sono circa 350 membri, da quel che so, e per l’Italia c’è gente come Enrico Letta, Alessandro Profumo, Mario Monti e un paio di altri prof della Bocconi… inutile che le dica che non c’è uno solo di centrodestra….europeisti tecnocratici, il milieu di sempre di ipotesi terzaforziste elitarie sostenute da Paolo Mieli per 15 anni sino a ieri, da D’Alema oggi… il sogno di chi considera il suffragio universale un lusso di cui in Italia fare volentieri a meno, sostituendolo con il CSM e la benedizione di due direttori di gioirnale di centrosinistra, Repubblica e Corriere in questo nsono assai più simili che diversi”.

A tutto ciò aggiungiamo le parole del portavoce di Confindustria Rinaldo Arpisella.

“Tu non sai che cazzo c’è altro in giro. Secondo me, davvero scusami, ma ti parlo da amico, è un ottica corta. Allora il cerchio sovrastrutturale va oltre me, va oltre Feltri, va oltre Berlusconi, va oltre… ci sono logiche che non riguardano i Fini, i Casini, i Buttiglione, questo o quell’altro, sono altri…Secondo te, chi c’è dietro Fini?Ci sono quelli che c’eran dietro la D’Addario, dài su...”

Noi sosteniamo da tempo immemorabile più o meno le stesse cose, ma ci siamo arrivati per intuizione, per ragionamento logico. Ma incredibilmente constatiamo che la Magistratura e la “Libera Informazione”, che per molto meno hanno sollevato giganteschi polveroni, stavolta tacciono. Allora chiediamoci. A chi interessa che l’Italia sia l’unico grande Paese privo di Energia Nucleare, con gravi ripercussioni sulle bollette delle nostre aziende e delle nostre famiglie? Perchè il Sud Italia è diventato la pattumiera d’Europa sia per le discariche abusive, sia per lo scempio dei pannelli solari (quasi tutti tedeschi) e pale eoliche, e chi ha bloccato fin’ora discariche, inceneritori e termovalorizzatori? Chi stava per farci perdere Alitalia, la TAV, il Ponte sullo Stretto e relativi finanziamenti UE? Perchè l’Italia doveva continuare ad essere il ventre molle d’Europa sopportando da sola il peso dell’Immigrazione clandestina? Perchè l’Italia doveva sopportare la criminalità dell’Est e le più grandi comunità Rom complice una legislazione poco severa per i cosiddetti “reati minori”? Chi vuole ancora oggi regalare agli stranieri Cittadinanza e Voto mentre in tutta Europa accade esattamente il contrario? Non voglio parlare del presente perchè la nausea è già arrivata ad un livello insopportabile dopo aver constatato la differenza di trattamento riservata a Fini ed il silenzio calato sulla colossale figuraccia della Marcegaglia. Chi vuole chiudere la bocca al Giornale mentre dai suoi canali di “informazione” spara fango e Dossieraggio sul Governo dalla mattina alla sera? Ma queste sono solo le ultime notizie in questo Paese alla rovescia dove chi trama nell’ombra, chi fabbrica dossier e getta fango sugli avversari, dove chi non ha rispetto della Democrazia e nemmeno del buon senso, chi vuole svendere il Paese agli stranieri per un suo piccolo interesse personale e si nasconde dietro l’impunità di fatto, assicurata dalla Magistratura compicente e venduta, fa la vittima e si arroga anche il diritto di presentarsi come l’unica speranza di “cambiamento”.

 

Bookmark and Share

 

Explore posts in the same categories: Italia

3 commenti su “Non disturbate i Manovratori nell’Ombra”


  1. […] pensa di liquidare le figuracce rimediate da Emma Marcegaglia licenziando il povero Arpisella, il capro espiatorio in una faccenda […]


  2. […] La Torre Normanna Bastione Lucano Liberal Conservatore « Non disturbate i Manovratori nell’Ombra […]

  3. Maria Says:

    Bell’articolo.
    Condivido in toto l’analisi


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: