RAI, Montecarlo e Woodcock: Il Festival Finiano dell’Ipocrisia

5 Minuti. Tanto è durata la nostra approvazione per alcune dichiarazioni su tutto lo scibile politico italiano di Gianfranco Fini. L’intervista-tappetino di Ruotolo ad Annozero ci era sembrata più una loro debolezza che una sua “raccomandazione” presso i Poteri Forti. Soprattutto ci aveva fatto ben sperare quella berlusconiana uscita “… Fuori i partiti dalla Rai, è arrivato il momento di privatizzare l’azienda…” Non solo condividibilissima, ma anche descrittiva di una situazione ai limiti della decenza che da anni esiste nel più vergognoso carrozzone pubblico italiano. Bravo Fini. Siamo d’accordo. Siamo disposti anche a perdonare la tua ipocrisia perchè non sei il solo che fino ad ieri ha piazzato in RAI amici, parenti, portaborse ed amanti.

Noi guardiamo alla sostanza. E siamo d’accordo con te. Già però qualche dubbio cominciava ad aleggiare. “E grazie, adesso che si sputtaneranno non solo i suoi affari a Montecarlo ma anche quelli, ben più gravi, in RAI, del Cognato e della Suocera, Fini si mette a fare il Moralista”, diceva senza tutti i torti qualcuno. Il dubbio c’è . Ma a noi non importa. Per noi conta il risultato finale. Perdonata anche questa. Avanti. Del resto quale Politico italiano, di Destra o Sinistra, non ha fatto affari Immobiliari? Avanti, cerchiamo di convergere su qualche punto.

Poi però leggiamo…“La Marcegaglia incassa la solidarietà del presidente della Camera, Gianfranco Fini, dallo scorso agosto nel mirino dello stesso quotidiano”…peccato…peccato perchè Lei stesso definiva il PM che sta infangando Il Giornale “Woodcock è un signore che in un Paese serio avrebbe cambiato già mestiere” fino a pochi Mesi fa. Oggi per Lei Woodcock è una persona perbene ed Il Giornale una banda di farabutti. E no. Noi allora riconfermiamo il nostro primo giudizio su di Lei e sul suo neo-Partito: una banda di Ipocriti, capaci di cambiare idea a seconda della convenienza. Lei non è uno Statista, non è il Futuro e la Libertà per questo Paese ma solo l’ennesimo Politico di periferia sopravvalutato e protetto da quei Poteri Forti che vogliono una Italia debole per poterla meglio spolpare…Lei non è la Destra che noi sogniamo e che caparbiamente continuiamo a cercare di costruire…perchè l’Ipocrisia non è di Destra.

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: