Di Pietro è un insulto per il Parlamento, ma anche per la Magistratura

Ha ben scritto ieri Christian De Mattia: dopo l’intervento di Antonio Di Pietro mancava solo la gara dei rutti. Il bello è che quelli che tanto si sono scandalizzati per un S.P.Q.R. hanno poi applaudito o giustificato la valanga di liquame uscita dalla bocca del trebbiatore di Montenero di Bisaccia. Tanto per parlare di coerenza. Lasciamo perdere il Direttore de Il Fatto che ieri sera su Rai3 diceva che comunque “ne condivideva il contenuto politico”. Appunto solo chi dirige un quotidiano simile e chi lo legge può ravvisare qualcosa che assomigli alla politica in quello che ha detto il Leader dell’IdV.

Ma per noi il problema è un altro, o per meglio dire, ne scorgiamo uno ancora più grave, e non stiamo parlando della solita accusa, pur vera, di istigare odio che può sfociare nella violenza. Che un Parlamentare possa arrivare a dire le cose che ha detto Di Pietro in Parlamento è grave, che lo abbia fatto un ex Magistrato è sconcertante. Di Pietro ha stuprato la Politica, il Diritto, il Buon Senso oltre che la Lingua italiana. Pensare che in Italia un personaggio simile abbia passato il Concorso in Magistratura ed esercitato la professione da un lato è di sollievo per i mediocri, dall’altro dovrebbe far saltare dalla sedia i Togati. Non è stata una bella pubblicità per la categoria. Sgomenti, i cittadini italiani ogni giorno osservano con che alte professionalità potrebbero avere a che fare se malauguratamente dovessero capitare in un qualche Tribunale. Poi è dura dire loro che non ci vuole nessuna riforma della Magistratura e che anzi, la colpa è di chi li attacca, i Giudici. Complimenti, continuate così. Un ultimo inciso: sul Sito dei finiani Generazione Italia, qualche fan di Fini ha scritto: ” Caspita, quello che avrebbe dovuto dire Fli lo ha detto Di Pietro”. Appunto.

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

10 commenti su “Di Pietro è un insulto per il Parlamento, ma anche per la Magistratura”

  1. Ing.john Muùler Says:

    A proposito andate a vedere (nel link sottostante) la figuraccia che ha fatto fare all’Italia Berlusconi al Parlamento Europeo. Altro che parole offensive di Di Pietro.

  2. Ing.john Muùler Says:

    Volevo informare gli autori di questo articolo che quello che ha detto Di Pietro, al di là dei toni forti, è stato già detto in programmi di INFORMAZIONE POLITICA in paesi come USA, Germania, Svezia..Il liquame lo producete voi con questi articoli poichè, per ragioni di potere, difendete un uomo che in un paese veramente democratico non avrebbe mai governato sia per ragioni evidenti di conflittualità di interessi sia per la sua implicazione in atti giudiziari. Se io sono indagato mi sospendono dall’ordine professionale fin quando non viene dimostrata la mia innocenza e allora perchè ciò non vale per un politico? Tale politico addirittura appena siede al governo emana leggi a favore dell’ indulto e dell’ immunità parlamentare per far cadere tutti i capi di imputazione..Forse non è vero ciò? COMUNQUE ESISTE QUESTO GOVERNO PERCHE’RISPECCHIA L’ITALIA: SOLO I FURBI ED I POTENTI VANNO AVANTI!!!..SVEGLIATEVI


  3. Mi mandate un sicario sotto casa? I FATTI e le OPINIONI che esprimo sono tutte nel Post, sei tu che ti sei arrabbiato facendo riferimento non a fatti o a evidenze ma ad articoli di Travaglio ed anche tu, opinioni

    • Grigio Says:

      1. Un sicario? Ma sei matto? Ma chi ti credi di essere? Basta un VAFFA… ed è pure uno spreco! Arrabbiato? Travaglio? Opinioni? Ma sei di nuovo matto? Sai la differenza tra “opinioni”, “sentenze” e “leggi che favoriscono una fascia di cittadini”? Se sei un ignorante (uno che ignora) sarebbe bene che te le studi queste distinzioni sintattiche e semantiche.

      Come ho scritto, avrai i tuoi interessi leciti (lavoro, favori dalla politica, un piatto di pasta) o meno leciti (fai parte della P3, predi appalti da politici, dai appalti perché sei un politico).

  4. Grigio Says:

    Di quali danni parli di Prodi? Entriamo nel merito dei dati di deficit, istat e banca d’italia? O rimani nel tuo mondo propagandistico di minkiate contro un parlamentare (Di Pietro) che ha detto:

    1. Quello che pensa prendendosi le sue responsabilità (non è più magistrato e non è più impunito come vorresti far credere)
    2. Detto cose che sono agli atti di processi, per cui l’interlocutore (Berlusconi) si è fatto delle leggi per difendersi
    3. Detto cose di uno che da 16 anni naviga sulle ali della propaganda, del populismo della comprensibile mania di rimanere al potere con qualunque mezzo per evitare gabbio e multe per elusione fiscale!


    • Il puto 2 e 3 sono propaganda, falsità e minchiate tipiche dei giustizialisti che votano per l’energumeno ignorante di Montenero di Bisacce. Il punto 1 è vero…ed infatti noi lo critichiamo per quello: è una vergogna come Politico, è la vergogna della Magistratura e non parlo dei non so quanti esami dati in pochi Mesi…


  5. E comunque tra ignoranti ci si intende…FLi e IdV parlano la stessa lingua..


  6. Stiamo ancora pagando i danni di Prodi (Di Pietro Ministro)e già vuoi pagare i danni di questo? Quantomeno fuori tempo!!!

  7. Grigio Says:

    Se Di Pietro ha detto il falso sarà querelato e pagherà i danni.

    Ma i danni di questo governo di cazzari, chi li paga?!


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: