E questa sarebbe Generazione Italia?

Se questa è Generazione Italia, noi rimaniamo basiti poichè ci ritroviamo di fronte ad una ignoranza in politica estera tanto abissale quanto evidente…è quasi imbarazzante dover rispondere…

Posto che dubito che qualche ex Missino abbia mai letto i fantomatici “Manuali di Kissinger”…invenzione colorita  di Generazione Italia che ne denota il pressapochismo…

“non a caso Gheddafi certe pagliacciate – è il termine giusto – le viene a fare a Roma, non a Parigi o a Berlino”…infatti la Libia è una ex Colonia Italiana, non Francese o Tedesca…

“Viva gli affari, viva il trattato Italia-Libia che ci ha aiutato a risolvere il problema degli sbarchi clandestini, viva le materie prime libiche, viva l’autostrada libica che verrà realizzata dai nostri imprenditori, viva tutto ma la dignità di un Paese viene prima di tutto…ottima ammissione, e per poter continuare occorre aggiungere la dignità di una Terza Carica dello Stato che regala gli appartamenti a Montecarlo al Cognato, due paroline pure su questo no?…E perchè TUTTI gli atri Stati Europei corteggiano Gheddafi? Non hanno dignità nemmeno loro?

“alla fine il nostro Paese corre il rischio di perdere terreno nei salotti che contano della politica estera, in cambio di relazioni buone ma più che discutibili (e trash) con autocrati, dittatori e pagliacci vari. La dignità di una Nazione è un valore, anche economico. Basta con le pagliacciate” …ennesima prova di pressapochismo smerdata dalle tante foto che ritraggono Gheddafi in compagnia di TUTTI i principali Leaderes mondiali, e ci piacerebbe sapere cosa ha detto o fatto l’ex ministro degli Esteri Gianfranco Fini quando è andato in Libia a scappellarsi davanti al Colonnello…unica parte sincera, il riferimento ai Salotti “il nostro Paese corre il rischio di perdere terreno nei salotti che contano della politica estera”cioè proprio quello che ci ha rovinato negli anni ’90, i Salotti che Contano, contano specialmente a come spolpare l’Italia…la risposta è: ma non è che voi servite interessi anti-italiani poichè criticate ferocemente certi atteggiamenti solo se li assume Berlusconi e non Obama, Blair, Sarkozy, Zapatero, Brown ecc.ecc.ecc…? Quando l’unica politica estera di FareFuturo è quella fatta a Montecarlo, i risultati sono questi…

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

7 commenti su “E questa sarebbe Generazione Italia?”


  1. […] Continuando a far parlare i Bocchino, Granata, Briguglio o la Napoli o i vari siti da Fare Futuro a Generazione Italia rischia davvero di farsi rappresentare in modo non autorevole e a volte addirittura […]


  2. […] E questa sarebbe Generazione Italia? | La Torre Normanna – […]


  3. […] E questa sarebbe Generazione Italia? | La Torre Normanna – […]


  4. Gli inglesi hanno liberato un terrorisa della strage di Lockerville pur di avere pozzi di petrolio in Libia e nessuno si è scandalizzato, nemmeno voi…esterofilia di merda…

  5. Andrea Says:

    Per quel poco che ho girato nelle nazioni indicate dall’articolo, penso che Gheddafi non si sognerebbe MAI neanche a pensare di farle, perchè la gente mezz’ora dopo lo riempirebbe di pomodori marci. L’Italia ha sempre avuto, come si diceva negli anni 70-80 La moglie americana e l’amante libica. Abbiamo SEMPRE avuto affari col paese Nordafricano. Però non si permetteva un simile circo.

  6. ifilippo82 Says:

    Più i finiani parlano e più si mettono in ridicolo. Sono peggio di Gehddafi

  7. nicknamemadero Says:

    Di sicuro Gheddafi, quando arriva in Italia, si ritiene in diritto di fare e dire tutto ciò che vuole. Anche perché, evidentemente, i suoi ospiti lo mettono nelle condizioni di farlo.

    La domanda vera è: non è possibile ottenere i medesimi successi diplomatici e economici senza eccedere nel laissez faire e nell’accettazione condiscendente di qualsiasi richiesta circense?

    PS: Fini – giustamente – in missione in terra libica si è dato da fare al massimo nell’interesse nazionale. Ma si è anche rifiutato di aspettare oltre i limiti del lecito Gheddafi all’appuntamento nel suo precedente viaggio in Italia.


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: