La Politica in una Fase di Stallo

La Politica italiana dopo i fuochi d’artificio estivi attraversa una fase di stallo. Brutto segno. Quando nessuno ha il coraggio di prendere l’iniziativa significa che la paura di perdere è maggiore della volontà di vincere. Nessuno escluso, Berlusconi, purtroppo, compreso.

Noi siamo ancora convinti che per il bene di tutti le Urne siano l’unica soluzione, l’unico modo che ha la Politica italiana di mostrare un pò di dignità. Evidentemente la situazione è talmente degenerata che persino il Cavaliere teme il giudizio della gente. Figurarsi gli altri…

Il PdL teme di perdere consensi al Nord a scapito della Lega, e questo sarebbe il male minore, ed al Sud a scapito delle fomazioni filo spesa pubblica incontrollata di Fli ed UdC. Allo stesso tempo Fini e Casini sanno che il Voto li ridimensionerebbe ed anche di parecchio. Meglio atteggiarsi a grandi statisti sulle pagine faziose di Repubblica e Corriere che confrontarsi con gli elettori. Casini ha già sperimentato l’inconsistenza del fantomatico Terzo Polo alle Politiche ed alle Regionali. Montezemolo è oramai già bruciato, e poi di questi tempi i fighetti in Ferrari, stle Tulliani,  non sono molto popolari.

Nel PD manca non solo la Politica, e questo per chi fa politica dovrebbe essere un dramma, meno che per i nostri sedicenti “democrats”, ma anche un vero Leader. Veltroni si dimostra patetico, Bersani un fantasma, Franceschini una zitella acida, Prodi un nonno rincoglionito da evocare ma da nascondere. L’unica speranza è l’impresentabile e populista Vendola, mentre tutti hanno capito che Fini fa più concorrenza a Di Pietro ed alla Sinistra che a Berlusconi e come se non bastasse c’è l’incognita Grillo che strapperebbe percentuali piccole ma forse determinanti.

Gli unici che se la ridono, come sempre, sono gli uomini della Lega Nord. Comunque vada per loro sarà un successo, e questo la dice lunga su come la pensa il Paese reale e su come è messo male il nostro Sud…

Insomma una fase di stallo e di studio. Nulla di nuovo sul Fronte Occidentale. In mezzo ci stiamo noi ed i problemi di tutti i giorni e le Riforme che sono di nuovo bloccate grazie all’azione dei fanatici di Generazione Montecarlo.

Bisogna riprendere l’iniziativa e ritornare all’attacco perchè è meglio perdere sei Mesi per le Elezioni anticipate che tre Anni di Guerra di logoramento…il Cavaliere ha tempo fino a Settembre, dopodichè sarà troppo tardi…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

One Comment su “La Politica in una Fase di Stallo”

  1. nicknamemadero Says:

    Già: il problema è che c’è sempre qualcuno che blocca Berlusconi.

    Ma non ti viene il dubbio che possa essere lui incapace ad andare e strutturalmente inadeguato a fare le cose che dice di voler fare? Cosa ha prodotto, solo per rimanere nel periodo recente, il suo ostentato “ghe pensi mi”?

    Forse il giorno in cui sarà possibile un’autocritica, sarà il giorno in cui il centrodestra potrà superare lo stallo di cui giustamente parli.


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: