E’ un Trappolone,ecco la prova…

Come avevamo già cercato di spiegare qui, a noi era sembrato troppo strano tutto questo accanimento mediatico sulla Commemorazione della Strage di Via D’Amelio, quando l’anno scorso, ad esempio, ed anche gli altri anni, tutto era filato liscio, diciamo nella “normalità” di un ricordo sempre commovente, ma mai stonato o fuori misura.

Quest’anno è stato preparato un Trappolone, e gli indizi sono abbastanza evidenti. Si è iniziato a preparare il campo con le dichiarazioni di Ciampi prima e di Veltroni subito dopo. Dichiarazioni simili, se non concordate, tese a riportare l’attenzione sugli attentati del ’93, e sostenute dai soliti media per qualche giorno. Poi c’è stata la giornata di Commemorazione che, nonostante non fosse la prima volta e nonostante la scarsissima partecipazione popolare, è stata ossessivamente seguita dai media quasi come se si sapesse fin dall’inizio che qualcosa stava per accadere. Lo sfregio alle statue, come lo strano sfregio all’albero di Falcone sono stati un contorno giusto per aggiungere pathos a tutta la sceneggiatura. Poi le manifestazioni mai livorose come quest’anno, con il cosiddetto Popolo Rosso, capitanato dai soliti noti, alla ricerca non del ricordo e dell’attenzione della gente ma della contestazione alle Istituzioni senza se e senza ma. L’accusa alle Istituzioni di disertare la commemorazione anche se la partecipazione, in tutta Italia, di tutte le Istituzioni, è stata la stessa di tutti gli anni passati. Poi una inusuale girandola di dichiarazioni pesantissime, a senso unico, rilasciate non solo da esponenti politici ma addirittura, fatto gravissimo, da Magistrati titolari di inchieste delicatissime proprio su fatti di Mafia. Ed infine il colpo di teatro: il giallo sulle dichiarazioni-bomba rilasciate dai Magistrati di Caltanissetta, titolari, guarda caso, proprio dell’inchiesta sull’assassinio di Paolo Borsellino, prima rilasciate, poi parzialmente smentite ma riconfermate dai giornalisti che le hanno raccolte. Questa è la prova che tutta questa surreale sceneggiata è stata preparata a tavolino. Adesso aspetteranno qualche giorno, qualche settimana per far salire la tensione, per far scatenare i dietrologi, prima del Gran Finale

Ci troviamo di fronte all’ennesimo piano studiato a tavolino per fare fuori il Governo ed il Presidente del Consiglio. Al momento più opportuno Silvio Berlusconi  sarà accusato ufficialmente di essere il mandante delle Stragi di Capaci e Via D’Amelio come di quelle del ’93. E’ già tutto deciso a tavolino ed i copioni da recitare sono già stati distribuiti. Si è creato ad arte un clima di attesa ed eccitazione perchè il tutto, ovviamente, sarà basato sulle dichiarazioni ridicole di pentiti prezzolati e di mezza tacca alla Spatuzza, quindi era necessario preparare bene il terreno e non “bruciarsi” per l’eccessiva fretta come è stato fatto in tutti questi anni.

Il Cavaliere stavolta farebbe bene a preoccuparsi, perchè il Regime stavolta è deciso ad andare fino in fondo, costi quel che costi, a costo di favorire la Mafia mandando a casa il Governo più meritevole proprio per la lotta alla criminalità organizzata…o forse proprio per quello.

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “E’ un Trappolone,ecco la prova…”


  1. […] questi Mesi abbiamo assistito ad un lancio di Granate impressionante, con gravi perdite per il PdL tradito dal fuoco amico. Ieri i Finiani hanno però […]


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: