E’ impossibile fare pace con Fini ed è impossibile richiamare Casini

La situazione nel PdL sembra peggiorare giorno dopo giorno.Noi da tempo sosteniamo che il punto di non ritorno è stato ampiamente superato e che ogni tentativo di tregua con i guerriglieri finiani è solo una perdita di tempo.Non è possibile stipulare la pace con chi è alla costante ricerca di un Casus Belli da sbandierare in faccia all’avversario,magari addossandogliene la colpa,come oggi ha per l’ennesima volta dimostrato il sedicente Presidente della Camera.Inutile auto-condannarsi ad una guerra di logoramento che conviene solo ai disperati finiani,che non riuscendo a capire che cosa sono o che cosa sono diventati,sfogano la loro frustrazione politica in un antiberlusconismo di ritorno che risulta persino più patetico di quello dell’Opposizione,perchè paradossalmente venato di ingraditudine verso chi li ha tecnicamente sdoganati.

Perchè è impossibile fare pace con i finiani e perchè è impossibile ri-imbarcare i casiniani?Per lo stesso motivo che abbiamo cercato di spiegare in quest’altro post: perchè di mezzo c’è una cosa che si chiama Programma Elettorale.Questa è la differenza tra noi berlusconiani,la Lega Nord e tutti gli altri: l’importanza che si dà a ciò che si promette in Campagna Elettorale.

I finiani hanno tutto il diritto di dire tutto quello che vogliono ma dovrebbero capire che certe cose si dicono,se si ha coraggio,prima delle Elezioni,non dopo.Oppure si può anche parlare dopo,ma rispettando prima di tutto il Programma Elettorale,e poi la posizione della maggioranza del Partito.Un concetto semplice e berlusconiano che non va giù a chi è legato ai vecchi schemi della Politica di Palazzo e dei salotti e cioè incurante del volere degli Elettori.Quindi se una di queste due condizioni di rispetto verso gli elettori del PdL a qualcuno dei finiani non va giù…auguri,è stato bello ma arrivederci: nessuno vi sta cacciando (a proposito,la Sindrome del “mi hanno cacciato!”,altro patetico e chiaro segno di metamorfosi sinistroide giustizialista dei finiani!) ,siete voi che ve ne state andando.E’ un dato di fatto che le prese di posizione finiane hanno causato l’avanzata della Lega Nord ovunque gli elettori di Centro-Destra avevano la possibilità di una doppia scelta ed il ragionamento era chiaro e semplice…“ma perchè devo votare per il PdL e poi mi devo ritrovare gente che vuole dare la Cittadinanza ed il voto agli immigrati,che non vuole riformale la Giustizia e che preferisce le Intercettazioni selvagge?Quasi quasi,per sicurezza,voto Bossi”

Per Casini vale lo stesso ragionamento: sostituire i finiani con i casinisti è una ipotesi affascinante e da salotto televisivo,ma anche questa fantapolitica sceneggiata si scontra con la dura realtà…la realtà del Programma Elettorale.E’ disposto Casini e l’UdC a sottoscrivere il Programma Elettorale con cui il PdL e la Lega Nord hanno vinto le Elezioni?Evidentemente no…allora di cosa stiamo parlando?Sono possibili al massimo intese su singoli provvedimenti,o a livello locale.

Il Berlusconismo è questo: rispetto innanzitutto della volontà degli Elettori e disprezzo per le logiche di Palazzo.Fini e Casini,come tutta l’attuale Opposizione sono schierati su posizioni completamente diverse,quindi accettare i condizionamenti di qualcuno di questi sarebbe il vero suicidio politico per il Cavaliere e per il Governo.L’unica soluzione è quella di andare ad una conta interna nel Parlamento verificando la possibilità di andare avanti senza i finiani.Qualora ciò non sia possibile,resta solo la Crisi di Governo e le Elezioni anticipate costringendo così i finiani a confrontarsi non più con i salotti televisivi,le agenzie di stampa,i “grandi” quotidiani o i salotti Radical Chic,ma con la controffensiva del Cavaliere e soprattutto con gli Elettori di Centro-Destra…chissà perchè è proprio di questo che hanno paura…

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: